Home Il bambino Trasporto e viaggi

In Emilia Romagna con i bambini: tra mare e avventura

di valentina vanzini - 08.04.2022 Scrivici

famiglia-al-mare
Fonte: shutterstock
In vacanza in Emilia Romagna con i bambini. Ecco cosa fare e dove andare per un viaggio davvero unico e indimenticabile!

Voglia di viaggiare? L'Emilia Romagna è la meta perfetta per un viaggio in famiglia, fra giochi in spiaggia e divertimento. Ecco cosa non potete proprio perdere!

In questo articolo

 

L'acquario di Cattolica

Oltre 3000 pesci che arrivano da tutto il mondo, fra segreti e bellezza: tutto questo vi aspetta nell'Acquario più grande dell'Adriatico!
Il parco è suddiviso in quattro percorsi:
Quello blu ricostruisce in modo unico la storia del pianeta e l'evoluzione biologica, fra pinguini, trigoni, squali e meduse;
Quello giallo che porta i visitatori a scoprire i corsi d'acqua popolati da lontre e caimani;
Quello verde dedicato ad animali esotici come camaleonti, insetti, rane e serpenti;
Quello viola dedicato ai fondali marini.

Il Castello di Gropparello

Il Castello di Gropparello è un luogo magico che sembra arrivare da un libro di favole. Siamo in presenza di una scenografica fortificazione nella verde e splendida Val Vezzeno, situata su uno sperone di roccia con vista su un torrente. Nelle vicinanze si trova un bosco dove è nato il "Parco Emotivo" d'Italia in cui gli animatori, travestiti da guerrieri medievali, portano i bambini alla scoperta di tanta magia. 

Alla scoperta dei fenicotteri

Una visita nelle Valli di Comacchio, nella Valle Campo oppure nella splendida Salina di Cervia, permette di scoprire i segreti dei fenicotteri rosa, emigrati nel Parco del Delta del Po. Le visite si possono svolgere a piedi, in pulmino elettrico oppure in barca, per cogliere gli aspetti più belli del Parco, fra centinaia di splendidi uccelli acquatici, tra cui i fenicotteri rosa. Il momento migliore per vederli è fra maggio e settembre, ma anche da marzo sino a ottobre.

Nella grotta di re Tiberio

La grotta è situata nel Parco della Vena del Gesso Romagnola, qui si può scoprire un meraviglioso mondo sotterraneo, fra sciena e archeologia. Il sito si può raggiungere percorrrendo un sentiero panoramico posizionato sulla parete gessosa, che compone un sistema più ampio di cavità naturali.

L'area è stata frequentata sin dall'Età del Rame, il nome della Grotta deriva dall'imperatore romano che, come svela una leggenda, si rifugiò in questi luoghi per salvarsi da una profezia secondo cui sarebbe morto a causa di un fulmine. 

Casa delle Farfalle a Milano Marittima

Un posto unico, coloratissimo e magico, l'ideale per una gita con i più piccoli: la Casa delle Farfalle si trova a Milano Marittima. Comprende 500 metri quadrati in cui sono stati ricreati il clima e l'ambiente delle foreste pluviali dove vivono e volano libere tantissime farfalle, da quelle amazzoniche a quelle africane, sino a quelle indo-australiane. Nella serra di 500 metri quadrati la temperatura è quella delle foreste pluviali, di circa 30 gradi, mentre l'umidità si attesta intorno al 70%. In questo ambiente non si trovano solo tantissime farfalle che volano libere, ma anche 500 crisalidi provenienti dal Regno Unito.

Labirinto della Masone a Fontanellato

A poca distanza dal centro di Fontanellato si trova il Labirinto della Masone un'area in canne di bambù che si estende per oltre due mila metri quadrati. Si tratta del più grande labirinto green al mondo, realizzato per volere dell'editore Franco Maria Ricci. Un posto unico, dedicato ad esploratori coraggiosi, di oltre 3 km, che custodisce una piazza in cui seguire concerti ed eventi.

 
gpt inread-altre-0
Continua a leggere

articoli correlati