Home Il bambino Trasporto e viaggi

In Campania con i bambini: alla scoperta delle isole e delle sue bellezze

di valentina vanzini - 02.05.2022 Scrivici

campania
Fonte: shutterstock
La Campania con i bambini è tutta da scoprire con le sue splendide isole e magnifiche città. Venite con noi e segnate le cose da non perdere

La Campania è senza dubbio la meta perfetta per vivere una vacanza all'insegno di relax e divertimento con i bambini. Ad accogliervi infatti ci saranno splendide spiagge, natura incontaminata e siti archeologici da scoprire, ma anche cibo delizioso e isole stupende. Partiamo da Napoli, tappa imperdibile!

In questo articolo

In Campania con i bambini: Napoli

Napoli è il luogo giusto per trascorrere una meravigliosa vacanza con i più piccoli fra sole, mare e tradizioni. 

Parco Nazionale del Vesuvio

Il Parco Nazionale del Vesuvio presenta numerosi sentieri che portano gli esploratori verso il cuore del celebre vulcano, dormiente da anni. 

Napoli sotterranea

Visitare Napoli Sotterranea è senza dubbio un'esperienza straordinaria non solo per i grandi, ma anche per i bambini. Un viaggio che permette di scoprire la storia e una realtà ricca di avventura.

Acquario di Napoli

Creato nel 1872, l'acquario della città si trova nella Villa Comunale, vicino al lungomare. L'impianto è quello originale con 26 vasche espositive, una grandissima varietà di organismi, specie e ambienti per raccontare il golfo di Napoli. 

Zoo di Napoli

Lo zoo è stato rinnovato da poco, con l'introduzione di aree suddivise in base all'habitat con specie esotiche o autoctone. I bimbi impareranno nel corso della visita le curiosità sugli animali, interagendo anche con gli ospiti della fattoria didattica. 

Pompei

Da Napoli si arriva facilmente a Pompei in pochissimo tempo ed è stato anche ideato un percorso che facilita le famiglie con passeggino.

Nel 79 d.C. la città di Pompei fu distrutta a causa di un'eruzione. La città in seguito venne seppellita da 3 metri di cenere e di lapilli. Una catastrofe immane che colpì anche Ercolano, Oplonti e Stabia. Plinio il Giovane raccontò in alcuni testi l'evento, ricostruendo le ultimissime ore di vita di Plinio il Vecchio, filosofo e fra le più illustri vittime.

Nel tempo le condizioni del luogo hanno consentito di mantenere inalterate le testimonianze di un lontano passato. Pompei contava 20.000 abitanti. A causa dell'eruzine in molti morirono, soffocati dalle ceneri, dalle esalazioni o colpiti dai lapilli. Secondo alcune stime più di 2000 persone persero la vita. 

Il celebre Parco archeologico è ampio 44 ettari. Per una vitista veloce bastano 2 ore, ma sarebbe meglio prendersi tutta la giornata. 

I biglietti di ingresso si possono acquistare on-line, scegliendo una fascia oraria. Gli ingressi sono ogni 15 minuti e il ticket costa 16 euro.

Gli ingressi agli scavi sono:

  • Porta Marina (in via Villa dei Misteri)
  • Piazza Esedra (in piazza Porta Marina Inferiore)
  • Piazza Anfiteatro (in piazza Immacolata)

Il Foro

Il Foro situat a Pompei era il centro politico, religioso ed economico della città. Il posto in cui avevano luogo i dibattiti pubblici o le manifestazioni religiose.

Il Tempio di Apollo

Tempio di Apollo è fra i posti più interessanti e importanti di Pompei. Datato VII sec. a.C., era un luogo molto amato e sacro. Il portico era composto da 48 colonne, mentre all'interno erano presenti marmi bianchi e una cella con la statua bronzea di Apollo. 

La casa del Fauno

La Casa del Fauno è un complesso gigantesco con stanze, aree e ambienti che apparteneva a un personaggio facoltoso di Pompei. Si estendo per più di 3000 mq con due zone comunicanti, dotata di ingresso, unite da botteghe che venivano affittate ai negozianti.

Orto dei Fuggiaschi

L'Orto dei Fuggiaschi è senza dubbio la più tragica testimonianza del dramma di Pompei. Durante alcuni scavi furono rinvenuti i corpi di numerose vittime sorprese dall'eruzione proprio mentre scappavano verso Porta Nocera. Donne, bambini e uomini morirono asfissiati e i loro corpi vennero coperti dalla cenere. 

Ischia, Capri e Procida

Ischia

Ischia dista appena un'ora e mezza da Napoli e si può raggiungere con il traghetto dal porto della città.

Ad accogliere i visitatori spiagge stupende, acque termali, hotel adatti anche alle esigenze dei più piccoli.

Le spiagge di Ischia:

  • spiaggia dei Maronti, famosissima e splendida, è lunga 3 km 
  • baia di Sorgeto
  • la spiaggia dei Pescatori
  • La Chiaia, situata nella zona di Forio
  • Cartaromana, affacciata sul Castello Aragonese
  • spiaggia di San Montano

A Ischia i bambini potranno visitare il Castello Aragonese (accessibile anche con il passeggino grazie all'ascensore).

Capri

Il centro storico della splendida Capri e quell di Anacapri sono pedonali, dunque perfetti per le famiglie. 

Le spiagge migliori per i bimbi sono:

  • Spiaggia di Marina Grande
  • Bagni di Tiberio
  • Spiaggia di Marina Piccola

Procida

Considerata fra le isole più belle del Golfo di Napoli, Procida è colorata e bellissima. L'approdo si trova a Marina Grande, con navi e aliscafi che arrivano sia da Ischia che da Napoli. Il centro storico è impreziosito da Terra Murata, unborgo antico, mentre il Palazzo D'Avalos in passato era una prigione.  

Le spiagge migliori da visitare con i bimbi sono:

  • Spiaggia della Sirulenza
  • Spiaggia di Ciraccio e della Chiaiolella
  • Spiaggia della Chia
gpt inread-altre-0

articoli correlati