Nostrofiglio.it

Pianetamamma logo pianetamamma.it

gpt skin_web-ros-0-0
gpt strip1_generica-ros-0
gpt strip1_gpt-ros-0-0
1 5

Come portare un neonato in spiaggia e al mare

/pictures/2018/06/07/come-portare-un-neonato-in-spiaggia-e-al-mare-811153779[962]x[401]780x325.jpeg Shutterstock
gpt native-top-foglia-ros-0

Come portare un neonato in spiaggia? I consigli per le neomamme che desiderano trascorrere una vacanza al mare con il bebè

Come portare un neonato in spiaggia

Se per voi questa è la prima estate con il bebè sappiate che per portare il neonato in spiaggia le parole d'ordine sono: organizzazione e pazienza. Dimenticate i bagni di sole con voi stese per ore sul lettino, i tranquilli bagni al mare e le cuffiette nelle orecchie. Il neonato ha bisogno di tranquillità, di vedere rispettate le sue esigenze e di grande cura. Ma con qualche accortezza potrete godere della spiagge e del mare insieme a lui e riscoprire il piacere di vivere la spiaggia alle prime ore del mattino e il relax sotto l'ombrellone. E allora ecco qualche consiglio su come portare un neonato in spiaggia senza stress.

Come viaggiare con un neonato

Neonati al mare come comportarsi

Innanzitutto qualche regola generale di buon senso:

  • i neonati non devono prendere il sole diretto quindi l'imperativo è andare in spiaggia molto presto al mattino, quando non fa ancora caldo, il sole è meno aggressivo e non c'è folla. L'orario ideale è fino alle 11.30 e poi dopo le 17;
  • acquistate una crema solare protettiva specifica per neonati e applicatela mezz'ora prima di uscire;
  • mettete al bambino un cappellino per proteggere testa e occhi;
  • portate con voi tutto l'occorrente per i cambi, body puliti, pannolini, salviette e asciugamani;
  • fatelo bere frequentemente, allattatelo e proponete biberon con acqua con regolarità perché i bimbi piccoli non sono in grado di dirvi quando hanno sete e si disidratano facilmente.
  • prendete un ombrellone dove potrete sistemare tutte le vostre borse e avrete tutta l'ombra necessaria per voi e per lui
  • scegliete una spiaggia attrezzata, un lido che abbia bagni puliti, ombrelloni, bar e punti d'ombra.

Infine ricordate che al neonato il sole non piace, lo infastidisce e non gli piace nemmeno il vento, quindi cercate di farlo stare bene perché solo così potrete rilassarvi anche voi.

Dove mettere un neonato in spiaggia

Avete due alternative: portare o meno il passeggino. Se la spiaggia è di facile accesso potete portare con voi il passeggino dove il bebè potrà anche fare un pisolino sotto l'ombrellone.

In caso contrario, ma anche se avete deciso di trattenervi solo poche ore al mattino, lasciate il passeggino a casa perché rischia di essere un inutile e stressante ingombro.

  • Il neonato può stare in braccio per fare una rilassante passeggiata sul bagnasciuga e fategli bagnare i piedini;
  • se riesce a star seduto sistematelo in riva al mare su un pareo e lasciate che giochi con l'acqua nel secchiello, la sabbia, le formine..
  • sotto l'ombrellone potete anche sistemare una piccola piscinetta gonfiabile che riempirete d'acqua così potrà giocare tranquillo mentre voi vi rilassate un po' all'ombra.

Ricordate che la pelle del neonato è estremamente delicata quindi tenete a portata di mano un paio di bottiglie con acqua dolce per sciacquare via sabbia e salsedine frequentemente.

Come vestire un neonato al mare

Se fa caldo il bambino sentirà caldo. Il meccanismo di termoregolazione del suo organismo non è ancora perfezionato quindi non copritelo perché suderà molto facilmente. Mettetegli un costumino sopra il pannolino (o se è un po' più grande mettete solo il costume da bagno) e un cappellino sulla testa. Se tira un po' di brezza mettete una magliettina o una canottiera leggera in cotone.

Ricordate di mettere in borsa qualche maglietta in più per cambiarla quando si bagna o si sporca di sabbia.

Dove andare in vacanza con un neonato

Se avete un bimbo molto piccolo la scelta di dove trascorrere le vacanze è molto importante. Le ferie sono importante e preziose anche per voi e dovete sfruttarle al massimo per riposare, rilassarvi e godere di vostro figlio. L'ideale, se volete andare al mare, è scegliere un albergo baby friendly che offra camere spaziose, servizi per bambini, biberoneria e angolo papa, menu specifici, spiaggia attrezzata e vicinissima all'albergo etc...Queste strutture offrono anche un servizio di baby sitting così magari una sera potete regalare a voi e il vostro compagno una cenetta romantica!

Ma è perfetta anche la scelta di affittare una casa vacanze o un residence: in questo modo avrete ampia libertà negli orari e nell'organizzazione giornaliera. Potete andare in spiaggia molto presto la mattina, tornare a casa al fresco, preparare la pappa in autonomia, riposare voi e il vostro bimbo, e poi uscire di nuovo nel tardo pomeriggio.

Vi consigliamo di non intraprendere viaggi molto lunghi con il neonato, meglio optare per una località di villeggiatura non troppo distante da casa e facilmente raggiungibile con un aereo o la macchina.

Se viaggiate in macchina scegliete di partire nel tardo pomeriggio o addirittura la sera, quando fa fresco, sistemate un lenzuolino leggero sul seggiolino auto e non dimenticate i parasole sui finestrini e ricordate un neonato stressato vuol dire genitore stressato!

Accessori per un viaggio al mare con il neonato

Cosa portare nella borsa se si va al mare con un neonato?

  • Costumi da bagno a volontà;
  • pannolini e salviette;
  • accappatoio con cappuccio;
  • crema solare specifica per neonati;
  • fasciatoio da viaggio;
  • biberon e ciucci;
  • tantissimi asciugamani;
  • body e magliettine leggere;
  • cappellini.

Potete anche rendervi la vita più comoda portando con voi accessori utili come:

  • piscinetta gonfiabile di piccole dimensioni;
  • una piccola tenda dove sistemare il bebè all'ombra;
  • set per giocare sulla spiaggia con secchiello, palette mini, piccole formine.

Video consigli per portare un bebè in spiaggia

gpt native-bottom-foglia-ros-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-ros-0-0