Home Il bambino Sviluppo e crescita

Teoria del Nudge e bambini: l'evoluzione del rinforzo positivo

di Francesca Capriati - 15.04.2024 Scrivici

teoria-del-nudge-e-bambini
Fonte: shutterstock
Teoria del Nudge e bambini: Cos'è il nudge secondo Thaler e Sunstein e come applicare questo metodo nell'educazione dei bambini. Esempi concreti

In questo articolo

Teoria del Nudge e bambini

Qualche anno fa fece notiza un esperimento condotto all'aeroporto di Amsterdam durante il quale venne dipinta una mosca sugli orinatoi per incoraggiare gli utenti a mantenere puliti i servizi igienici. Un escamotage che funzionò straordinariamente bene e che incuriosì esperti e psicologi. È un esempio celebre di applicazione della teoria del nudge di Thaler e Sunstein: vediamo di cosa si tratta e come applicarla nell'educazione dei bambini.

Cos'è il nudge secondo Thaler e Sunstein?

Un nudge è definito come "qualsiasi aspetto dell'architettura delle scelte che altera il comportamento delle persone in modo prevedibile senza vietare alcuna opzione o modificare significativamente i loro incentivi economici. Per poter essere considerato una semplice spinta, l'intervento deve essere facile da evitare". Il nudge non è un obbligo.

In parole più semplici, il nudge, noto anche come "la spinta gentile", è un'azione che mira a guidare le nostre decisioni e facilitare i nostri cambiamenti comportamentali.

La teoria dell'economista Richard Thaler (Premio Nobel  nel 2017 proprio per il lavoro sui nudge) e di Cass Sunstein, giurista ad Harvard, si basa sulla concezione delle persone come esseri influenzabili dalle circostanze che li circondano. Il libro scritto a due mani è da anni un vero best seller.

Thaler e Sunstein sostengono che possiamo progettare gli ambienti in cui viviamo e prendiamo decisioni in modo da spingere le persone verso scelte migliori, senza limitare la loro libertà di scelta. Piuttosto che imporre regole o sanzioni, i nudges operano attraverso piccole spinte che indirizzano le persone verso comportamenti desiderati.

Qualche esempio?

La classica app che conta il numero di passi compiuti in tempo reale o una scala musicale che incoraggia i viaggiatori a non prendere l'ascensore.

Quali sono gli aspetti di un intervento nudge?

Gli interventi nudge si basano su alcuni principi chiave:

  1. devono essere facilmente implementabili, economici e non invasivi
  2. devono rispettare la libertà individuale, consentendo alle persone di fare scelte autonome
  3. devono essere progettati in modo trasparente e etico, evitando qualsiasi forma di manipolazione o coercizione.

Inseriti nell'ambito educativo, i nudge innanzitutto ci chiedono di metterci nei panni del bambino e di pensare come lui perché sapendo come pensano i bambini possiamo rendere più facile per loro scegliere cosa è meglio.

Il rinforzo positivo

Fatte queste premesse, possiamo capire quanto la teoria del rinforzo positivo faccia eco a quella dei nudges.

I bambini tendono a comportarsi bene quando vengono ricompensati (ecco il rinforzo positivo): invece di evidenziare i propri errori, incoraggiamo ciò che è stato fatto di buono. Ad esempio diciamo a nostro figlio quanto siamo fiere del fatto che ha messo a posto i giocattoli o che sia stato paziente quando era in fila aspettando il suo turno. 

Il nudge è una spintarella gentile per aiutarli a comportarsi bene, il rinforzo positivo consolida il giusto comportamento per il futuro.

Esempi di nudge per bambini

Qual è un esempio concreto di applicazione di un nudge? Per incoraggiare i bambini a mangiare più frutta e verdura a scuola, immaginiamo una mensa scolastica. Potrebbe essere sufficiente posizionare le pietanze con frutta e verdura in luoghi più visibili e accessibili, e sistemare i cibi poco salutari in posizioni meno evidenti e raggiungibili. Ecco: un piccolo "nudge" che può influenzare sottilmente le scelte alimentari dei bambini, portandoli a fare scelte più sane senza costringerli a farlo.

Ma sono stati tanti, negli anni, gli studi che hanno cercato di trovare applicazione pratica della teoria dei nuge nei bambini. Ad esempio:

  • il nudge di allestire e prendersi cura di un orto scolastico aumenta il consumo di frutta e verdura tra i bambini; 
  • l'iscrizione ad un club dell'ecologia a scuola per incoraggiare un comportamento più sostenibile: per poter essere memebri di questo club esclusivo i bambino devono adottare alcuni comportamenti eco.
gpt inread-altre-0

Articoli correlati

Ultimi articoli