Home Il bambino Sviluppo e crescita

Sviluppare il potenziale del linguaggio nei bambini da 0 a 3 anni: i primi libri sulle emozioni

di Parlare con i bambini - 21.02.2013 Scrivici

mamma-e-figli-12_2
La nascita di un bambino porta con sè molte emozioni e scoperte, ecco qualche consiglio sui libri più belli che riguardano facce, emozioni e lingue, ovvero le prime scoperte dei neonati

a cura di Parlare con i bambini

L’oriente è l’oriente e l’occidente è l’occidente, e i due mai s’incontreranno… Ma non esiste nè l’oriente nè l’occidente nessun Confine nessuna Razza, nessuna Origine, quando due uomini si trovano faccia a faccia, anche se giungono dai confini della terra

”. R. Kipling

Quando un bambino o una bambina nascono,

spesso sappiamo già tante cose di loro

: il peso, le misure, il sesso. Ancora sconosciuto era invece il loro volto. Un po' la stessa cosa accade ai bambini: già

nel pancione ascoltano la voce della mamma e della sua lingua

e appena nati la riconoscono e preferiscono ad altre (

LEGGI

), ma il volto della mamma? Il volto del papà? In molti dicono che alla nascita i bambini non vedono, ma non è del tutto vero. Non solo c'è una

capacità di visione

già molto buona e migliora rapidamente nei primi mesi (

LEGGI

), ma c'è anche una predisposizione a cercare i volti umani, a riconoscerli e a preferirli ad altre forme seppur simili (

LEGGI

).

LEGGI ANCHE: I libri da leggere insieme ai bambini

Tra i primi libri, quindi, non possono mancare quindi testi che tengano conto di queste

primissime competenze dei bambini

. A noi è molto caro “

Guarda che faccia!

” (

LEGGI

), consigliato anche da Nati per Leggere (

LEGGI

), che mostra fotografie di volti di bambine e bambini diversi che stano vivendo emozioni diverse.

Descrivendo insieme i volti, immaginando le

emozioni che hanno causato un pianto o un sorriso

, con i bambini più grandi si può affinare la capacità di parlare delle emozioni e di rispettarle, esercitando la compassione (

LEGGI

).

Le foto sono accompagnate da testi brevissimi scritti in vari grafie e lingue del mondo per ricordarci, non solo oggi -giorno in cui si celebra la Giornata Internazionale della Lingua Madre (

LEGGI

)- che le lingue sono tante e che i diritti linguistici sono importanti per tutti noi. Questi testi, inoltre, ne fanno un libro internazionale, uguale e ugualmente comprensibile da tanti bambini del mondo.

Quali sono stati i vostri primi libri sulle facce, le emozioni, le lingue?

gpt inread-altre-0

articoli correlati