Nostrofiglio.it
1 5

Gli scatti di crescita del bambino: cosa sono e come si manifestano

/pictures/2019/04/15/gli-scatti-di-crescita-del-bambino-cosa-sono-e-come-si-manifestano-1131903169[845]x[353]780x325.jpeg Shutterstock
gpt native-top-foglia-bambino
Gli scatti di crescita nel bambino: la pediatra, Dott.ssa Teresa De Monte, ci parla di queste accellerazioni improvvise nello sviluppo fisico del bambino

Scatti di crescita nel bambino

Un neonato cresce rapidamente e a volte le mamme hanno l'impressione che il proprio figlio sia cresciuto improvvisamente durante la notte. Sembra qualcosa di molto strano e impossibile, ma in realtà la crescita di un bambino appena nato, ma anche nelle fasi successive, avviene spesso in modo molto rapido. Si parla in questi casi di scatti di crescita, brevi e intensi.

Cosa sono gli scatti di crescita 

È un periodo in cui il bambino cresce più velocemente rispetto ad altri momenti della sua vita, si può dire che la crescita appare essere più veloce. Durante il primo anno di vita il pediatra valuta attentamente il peso, l'altezza, la circonferenza cranica di un bambino. Uno dei segni determinanti più comuni della salute in un piccolo non è solo lo sviluppo psicomotorio, ma anche l'informazione che il bambino ci dà, ovvero che sta prendendo peso, crescendo in altezza e la testa aumenta di circonferenza.

Questi dati, rilevati nei primi mesi di vita, sono essenziali per il pediatra. 

Calendario degli scatti di crescita

Non esiste un calendario, né giorni specifici in cui sistematicamente tutti bimbi manifestano lo scatto di crescita. Ogni bimbo ha e manifesta il suo scatto, tuttavia la pediatria indica questi tempi:


  • Il secondo giorno dopo la nascita, è legato al cambiamento della flora batterica intestinale conseguente all’assunzione del colostro e del latte materno, ma alcuni ricercatori lo pongono in relazione con il desiderio, da parte del bimbo, di manifestare la propria autonomia e l’uscita completa dalla madre :
  • a 2-3 settimane

  • a 4-6 settimane

  • a 3 mesi

  • a 6 mesi

  • a 9 mesi

  • a 12 mesi


Scatto di crescita come si manifesta

Durante uno scatto di crescita, il bambino può manifestare irrequietezza e appiccicosità insolita, noi diciamo “mi sta incollato come una cozza”, vuole essere tenuto sempre in braccio, piange quando si prova a metterlo giù.

Di umore variabile, piagnucoloso nei momenti in cui solitamente è calmo e rilassato, la notte sta sveglio e chiede il seno diverse volte, ma quando si attacca manifesta un fare rabbioso di attacca e stacca alla tetta e si agita. Questi sono tutti segnali al corpo della mamma per dirle "dai, fai più latte ora!"

Percentili di crescita del neonato. Le nuove tabelle per valutare le curve di crescita del bambino

I cambiamenti nel comportamento, che noi non riusciamo a capire, la scienza prova a proporci questa spiegazione: potrebbe essere solo stanchezza o affaticamento per la crescita, in quanto la sua energia ricavata dalla nutrizione è usata per lo scatto di crescita, oppure la teoria secondo la quale i cambiamenti comportamentali possono essere un segno che sta arrivando un salto, un gap nello sviluppo, specie se ciò accade in concomitanza con uno scatto di crescita. E allora osserviamo con attenzione cosa il bebè potrà svelarci: un rotolone, il gattonamento?

Durante alcuni periodi del primo anno di vita, il bambino richiede un maggiore apporto di cibo. Uno scatto di crescita va di pari passo con la crisi dell'allattamento al seno, cioè per alcuni giorni la donna che allatta ha meno latte di quanto il bambino abbia bisogno e sembra che per la fame sia insoddisfatto e lagnoso. Viene d’istinto allungare il biberon con latte in formula, ma prima di fare questo è bene consultare il pediatra e valutare con lui che non sia proprio dovuto allo scatto. Una madre che allatta al seno è sempre in grado di fornire al bambino una nutrizione sufficiente, il suo organismo si adatta alle maggiori esigenze di suzione del bambino.

Scatti di crescita e rigurgiti 

C’è legame tra scatti di crescita e rigurgiti. Infatti, secondo l'American Academy of Pediatrics, i rapidi cambiamenti di altezza del corpo e lunghezza degli arti possono causare il cambiamento del loro centro di gravità. Possiamo notare che questi bebè sono più goffi e più inclini agli incidenti come è per i rigurgiti.

Gli scatti di crescita più importanti in un neonato

  • Aumento dell'appetito: chiede di poppare più spesso, a volte ogni 20 minuti, ma poiché la produzione di latte materno si basa su un ciclo di domanda e offerta, tutte le poppate aiuteranno a incrementare la fornitura di latte materno per far crescere il bambino. Un primo scatto importante lo vediamo ai 3 mesi, quando la madre va sostenuta nell’allattamento anche se ha l’impressione di non avere abbastanza latte proprio per la particolare richiesta di latte da parte del bebè.

  • Irritabilità del bebè: va confortato e coccolato, stretto tra le braccia per un contatto fisico antistress per ambedue. Questo si vede a ogni scatto di crescita, quindi è una costante.
  • Il sonno è modificato: il bebè fa sonnellini frequenti e prolungati e le poppate sono per la maggior parte la notte! Studi recenti hanno dimostrato che gli ormoni responsabili della crescita ossea sono generati durante il sonno, quindi lasciamolo dormire se desidera questo e misuriamo la sua altezza dopo alcuni giorni quando riprende il ritmo sonno veglia normale.
  • Cambiamento di personalità: una volta curioso e giocherellone ora è bloccato, titubante, non gradisce persone al di fuori dell’enturage famigliare. Solitamente si vede perso i 6-8 mesi.

Quanto dura uno scatto di crescita

In media ogni scatto di crescita dura 2- 3 giorni, ma in alcuni casi e situazioni può durare anche una settimana.

Scatti di crescita e latte artificiale

Se il bambino assume latte in formula, potrebbe essere necessario aumentare la quantità, ma si deve fare gradualmente, rispettando il peso del bambino e, nel caso in cui si aggiunga una integrazione alimentare perché siamo preoccupati della richiesta alimentare del bebè si farà solo dopo aver interpellato il pediatra e magari solo per alcuni giorni. Se per caso il bambino vomita dopo aver mangiato, probabilmente significa che sta ricevendo troppa formula.

Neonato a 5 mesi

Peso e lunghezza del bambino di 5 mesi sono senza dubbio modificati, tuttavia ciascun bimbo ha la sua altezza e il suo peso, importante è seguire le curve di crescita che il pediatra ricava riportando le misure delle visite filtro sule apposite schede. Dai 5 ai 6 mesi il peso solitamente è raddoppiato rispetto al peso della nascita.

Il bambino sano tende a seguire una curva di crescita naturale, rimanendo entro lo stesso intervallo percentile in cui “invecchia”.

A 5 mesi i cinque sensi sono ben attivi:

  • 
 la capacità di distinguere tra diversi colori è in fieri, distingue non solo i colori brillanti e forti ma anche i colori pastello e colori delicati.
  • Può individuare un giocattolo e afferrarlo.
  • Gira la testa per sentire un suono distinto e quando sente una voce.
  • Ascolta quello che stiamo dicendo e potrebbe iniziare a imitare le nostre parole. Esprime "oh" o "ah".
  • 
È affascinato dalle sue mani e inizia a riunirle entrambe,
  • Con entrambe le mani tenta di afferrare le cose e le tiene con tutte le dita.

  • Fa il rotolone, od oscillando da un lato all'altro si prepara a raggiungere questo traguardo.

gpt native-middle-foglia-bambino

Neonato a 3 mesi

Sia che il bambino sia vicino alla media o meno, l'importante è che stia crescendo a un ritmo fisiologico. Probabilmente è aumentato di un 1,5 - 2 Kg. e cresciuto da 1 a 1,5cm. questo mese. Anche la dimensione della sua testa è aumentata.



È normale per un bambino sperimentare uno scatto di crescita ai 3 mesi. I segni di uno scatto di crescita mostrano un bambino particolarmente affamato e/o irritabile. Il bambino potrebbe svegliarsi di più anche di notte. Non c’è da preoccuparsi: lo scatto di crescita è temporaneo, quindi lasciamolo mangiare, dormire, coccoliamolo di più se lo desidera, e non sentiamoci frustrati per questo l'improvviso cambiamento.



I cinque sensi a 3 mesi si sono sviluppati rapidamente.


  • Vuole comunicare, stabilire un contatto visivo con noi, può riconoscere il nostro viso.

  • Segue gli oggetti in movimento con gli occhi.

  • Sorride quando sente la nostra voce.



Pietre miliari dei 3 mesi


  • Imita alcuni suoni, movimenti ed espressioni e inizia a balbettare.

  • Lasciamo che il bambino giochi sul pavimento o sotto una palestrina, ama vedere dondolare le cose.

  • Alza la testa e il petto, sollevando la parte superiore del corpo con le braccia.

  • Apre e chiude le mani.

  • Sostenuto in posizione verticale, si spinge giù con i piedi sul pavimento o sulle ginocchia.
  • Si aggrappa a giocattoli sospesi sopra di lui.

  • Tende ad afferrare e scuotere un giocattolo.



Se però il bebè :

  • Non sorride socialmente
  • Non presta attenzione ai nuovi volti che gli si presentano

  • Non segue gli oggetti in movimento con gli occhi

  • Non risponde ai suoni forti o non sorride al suono della nostra voce

  • Non spinge verso il basso con i piedi quando è sostenuto in posizione verticale e non vengono posizionati su una superficie piana.
  • Non porta le mani o gli oggetti alla bocca
.
  • Non riesce ad afferrare o tenere in mano oggetti

  • Non vocalizza


Contattiamo subito il pediatra.

gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0