Home Il bambino Sviluppo e crescita

Perché la montagna fa bene ai bambini

di valentina vanzini - 03.04.2022 Scrivici

montagna-fa-bene
Fonte: shutterstock
Il mare, si sa, fa bene alla salute come una medicina. Ma anche la montagna fa bene, specialmente per i bambini! Vediamo i suoi benefici

La montagna è senza ombra di dubbio la meta ideale nei mesi più caldi dell'estate. Aria fresca e riccaa di ossigeno, lunghe camminate e sonni sereni sono gli ingredienti principali di una vacanza sulle vette. Per rendere il viaggio assolutamente impeccabile però è importante seguire alcuni accorgimenti che permetteranno ai bambini di godersi il meglio della montagna.

In questo articolo

I benefici della montagna

La montagna offre moltissimi benefici che si percepiscono al meglio arrivando sopra i mille metri.

  • Aria pura e ricca di ossigeno: l'ideale per i bimbi che soffrono di disturbi respiratori, asma oppure allergie.  
  • Vitamina D: in montagna i piccoli trascorrono molto tempo all'aria aperta, questo permette di godere dei raggi del sole e di assorbire meglio calcio e fosforo, minerali essenziali per la salute di denti e ossa.  
  • Regola il sonno: l'aria fresca e il clima mite rendono i bambini molto più rilassati in montagna, favorendo il sonno
 

La montagna fa bene ai bambini: accorgimenti

Lunghe camminate, corse nei prati e giochi all'aria aperta: la montagna è amatissima dai bambini, ma è importante, in ogni caso, seguire alcune raccomandazioni. Per prima cosa è essenziale evitare l'alta quota. I neonati, ad esempio, non possono arrivare oltre i 1.200 metri. Sia in fase di salita che di discesa è importante fare delle pause e seguire in modo graduale il percorso. Il ciuccio potrebbe essere utile per migliorare la deglutizione, eliminando ogni fastidio possibile alle orecchie. 

Proteggersi dal sole!

La protezione solare non va messa esclusivamente al mare, ma anche in montagna, in particolare nelle ore più calde. 

In montagna con i bambini: consigli

  1. Usare la protezione solare
  2. Indossare occhiali da sole per bimbi
  3. Sfruttare un abbigliamento tecnico, ad esempio cappello contro sole e otiti
  4. Trasportare il neonato usando fascia o marsupio
  5. Optare per località abitate, con servizi e centri di soccorso.

Il mal di montagna

Spesso si sente parlare di mal di montagna, un disturbo che è legago a fattori come sforzi fisici o altitudine.

I sintomi principali son: 

  • mal di testa
  • vertigini
  • tordimento
  • insonnia
  • inappetenza
  • nausea

I limiti della montagna

L'importante quando si sceglie di iniziare una vacanza in montagna con i bambini è.

  1. Mai superare i 1200 metri per i neonati, mentre dopo l'anno i piccoli possono arrivare a 2500 metri
  2. Osservare con attenzioni le reazioni del bambino per agire tempestivamente

Fonti articolo: Humanitas, Fondazione Veronesi, Fondo Assistenza e Benessere

gpt inread-altre-0

articoli correlati