Home Il bambino Sviluppo e crescita

Pelle screpolata nel neonato: cause e rimedi

di Francesca Capriati - 11.07.2022 Scrivici

pelle-screpolata-neonato
Fonte: shutterstock
Pelle screpolata neonato: pelle secca nel neonato nei primi giorni, rimedi utili, dall'olio di mandorle ai prodotti giusti. Le cause e i consigli

Pelle screpolata neonato

Il bebè è nato e finalmente è a casa con noi, ma la sua pelle non è uniforme, è molto secca e screpolata, quasi spaccata. Dobbiamo preoccuparci? E cosa possiamo fare in caso di pelle screpolata del neonato?

In questo articolo

Pelle secca neonato primi giorni

Il peeling della pelle è un processo del tutto normale e assistiamo ad una sorta di desquamazione in tutti i neonati, un processo che può verificarsi su qualsiasi parte del corpo, come le mani, la pianta dei piedi e le caviglie.

Ma perché i neonati si spellano?

I neonati nascono ricoperti da vari fluidi: dal liquido amniotico, al sangue fino alla vernice caveosa, un rivestimento che ha protetto la pelle del bambino dal liquido amniotico. Dopo la nascita il neonato viene lavato e asciugato, rimuovendo l'ultimo strato di vernice caveosa.

Dopo qualche giorno, il bambino inizierà a perdere lo strato esterno della sua pelle. Si tratta, quindi, di un processo normale e fisiologico che si completerà, in media, entro due o tre settimane, anche se molto dipende dal tipo di parto e dalla pell del bebè.

Più vernice caveosa ci sarà sul corpo del bambino e meno si desquamerà: spesso i bambini prematuri, che hanno uno spesso strato di vernice caveosa, tendono a spellarsi di meno rispetto ai bambini nati a termine.

Pelle secca del neonato sul viso

La pelle del viso del neoanto è più sensibile rispetto a quella di altre parti del corpo, quindi è maggiormente soggetta ad irritazioni. Inoltre diversi fattori possono contribuire a far comparire irritazioni e pelle screpolata, il viso è esposto agli agenti atmosferici, come il sole o il vento, che possono aggredire la pelle così delicata, e anche l'eccessiva salivazione e lo sbavare giocano un ruolo importante. 

Condizioni che provocano la pelle screpolata

In alcuni casi, la desquamazione e la pelle screpolata ed eccessivamente secca sono causate da una condizione della pelle chiamata eczema o dermatite atopica.

L'eczema si manifesta con macchie secche, arrossate e pruriginose sulla pelle del bambino. Questa condizione è rara nel periodo immediatamente successivo alla nascita, ma può svilupparsi più tardi durante l'infanzia.

La causa esatta della dermatite atopica è sconosciuta, ma ciò che sappiamo con certezza è che, in assenza di una diagnosi di allergie al latte - che porterebbe ad una dieta di esclusione - l'unico modo per gestire la dermatite atopica nel neonato è idratare la pelle più volte al giorno con i prodotti giusti.

Un'altra condizione che può provocare pelle screpolata e desquamazione è l'ittiosi, si tratta di un disturbo genetico che non ha attualmente una cura risolutiva ma va trattato con l'applicazione costante di creme specifiche.

Pelle screpolata neonato rimedi

Secchezza e desquamazione dopo la nascita, quindi, sono normali, scompaiono da sole e di solito non richiedono cure particolari. Tuttavia ci sono alcune cose che possiamo fare per evitare che la pelle secchi troppo o non sia adeguatamente idratata. Vediamo come idratare la pelle secca dei neonati.

  • Riduci il tempo del bagnetto: stare troppo tempo immersi in acqua puòrimuovere gli oli naturali dalla pelle.
  • Usa acqua tiepida invece di acqua calda e usa solo detergenti senza profumo e senza sapone.
  • Applica una crema idratante: scegli una crema idratante ipoallergenica da applicare sulla pelle due volte al giorno, anche dopo il bagnetto. Chiedi al pediatra cosa mettere sulla pelle del neonato. Stendere la crema subito dopo il bagno aiuta a sigillare l'umidità. Questo può alleviare la secchezza e mantenere morbida la pelle. Inoltre applicare la crema con un delicato assaggio favorisce il peeling e ci aiuta a rimuovere la pelle morta.
  • Proteggi il tuo neonato dall'aria fredda: evitiamo di esporre la pelle del piccolo al freddo o al vento, proteggiamo le mani, i piedi e il viso quando usciamo all'aperto in condizioni meteorologiche non ottimali.
  • Evita i prodotti chimici aggressivi: la pelle è molto sensibile e delicata e non sono indicati i normali detergenti che abbiamo in casa. E' necessario acquistarne uno specifico per il neonato o, dietro cosniglio del pediatra, un detergente espressamente formualto per pelli sensibili e atopiche. Poiché la pelle di un neonato è sensibile, è anche importante evitare sostanze chimiche aggressive che possono irritare la pelle del bambino. Non applicare profumi o prodotti profumati sulla pelle del tuo neonato.

Pelle secca del neonato e olio di mandorle

L'olio di mandorle è ricco di vitamina E e la ricerca clinica suggerisce che è sicuro da usare come olio da massaggio per bambini.

Inoltre alcuni studi confermano che l'uso dell'olio di mandorle sui bambini prematuri migliorerebbe lo spessore e la forza della pelle senza alcun effetto collaterale.

gpt inread-altre-0

articoli correlati