Nostrofiglio.it
1 5

Neonato di un mese: cosa sapere sui primi 30 giorni di vita del bambino

/pictures/2020/06/25/neonato-di-un-mese-cosa-sapere-sui-primi-30-giorni-di-vita-del-bambino-3047155649[3830]x[1597]780x325.jpeg Shutterstock
gpt native-top-foglia-bambino
Neonato 1 mese cosa sapere? Quali visite mediche nei primi 30 giorni dalla nascita? La guida completa su vista, peso, sonno, poppate e allattamento

Neonato 1 mese: cosa sapere su peso, vista, sonno e poppate

Il primo mese di vita di un bambino è uno dei più importanti. E' quello in cui il piccolo entra nella vita e i genitori prendono confidenza con la vita quotidiana da mamma e papà. Pannolini, allattamento e rigurgiti che comportano cambi su cambi, lavatrici su lavatrici. La vita si trasforma. Non si gira più senza carrozzina, borsa piena di tutto l'occorrente, ciuccio etc. Si devono affrontare le alzate notturne e tenere il conto delle ore per la poppata successiva. Ci sono le prie visite dal pediatra, per il controllo del peso, della crescita, della salute del piccolino.

Insomma, se l'arrivo di un bebè in casa è una gioia indescrivibile. Il primo mese di vita del neonato è il più delicato, impegnativo. E' quello in cui la mamma, archiviato il calendario delle settimane di gravidanza, deve iniziare quello delle visite, dei controlli, dei progressi del piccolo di casa.

Vediamo allora tutti gli impegni che mamme e papà hanno nel primo mese di vita del bebè.

Come stimolare un neonato di un mese

Un neonato, nel primo mese di vita, fa soprattutto due cose, mangia e dorme, ma si può iniziare comunque a stimolarlo con suoni, canzoncine, dolci carillon. Un neonato va inoltre stimolato al momento dell'allattamento, al seno della mamma o al biberon, va cullato dalla mamma, dal papà, anche dai nonni, dagli zii, dai fratelli maggiori, per poter riconoscere le braccia e il calore di chi gli vuole bene.

Come pulire il naso al neonato di un mese

I neonati respirano solo con il naso e non è possibile soffiarglielo come si fa con i bambini un po' più grandi, dunque le vie aeree rischiano di intasarsi anche in caso di un lieve raffreddore; e se il naso non viene adeguatamente pulito, i fastidi potrebbero aumentare, soprattutto nel sonno e durante le poppate. Come si pulisce, allora, il naso dei neonati?

Già dalla nascita è possibile ricorrere ai cosiddetti lavaggi nasali che riescono ad espellere in pochi secondi dal naso muco, catarro e crosticine. Si svolgono con soluzione fisiologica, acque termali o acqua di mare sterilizzata direttamente in fiale monouso, oppure da applicare attraverso apposita siringa.

Si corica il neonato su un fianco e si lava la narice sul fianco superiore, poi si ripete l'operazione dal lato opposto. I lavaggi nasali sono un'ottima abitudine da portare avanti finché il bambino non saprà soffiare il naso da solo e, nei casi di allergia e raffreddore forte, anche successivamente.

Come intrattenere un neonato di un mese

Come anticipato sopra, il primo mese del neonato è quello scandito da poppata e sonno. Ci sono dei momenti della giornata, però, in cui il bebè è sveglio ed è questa l'occasione per stimolare il neonato. Cantargli canzoncine e filastrocche, metterlo nella culla facendo girare simpatiche giostrine su di lui, iniziare lentamente - anche se è molto piccolo - a fargli osservare il mondo. Ad esempio portandolo davanti ad uno specchio. Un'ottimo modo per intrattenere il neonato di 1 mese è - stagione permettendo - portarlo all'aria aperta. Fare lunghe passeggiate rilasserà il bebè e anche mamma e papà.

Come misurare la febbre al neonato di 1 mese

Come suggerito anche dall'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, nei primi 6 mesi di vita del bambino si consiglia la misurazione della temperatura per via rettale, dunque appoggiando il termometro nel sederino. Questa modalità è quella che meglio riesce a misurare la temperatura corporea senza subire variazioni della temperatura ambientale. 

Per misurare la febbre in via rettale al neonato, si consiglia di stenderlo su una superficie comoda, la sua stessa culla, ad esempio, o - meglio ancora - il fasciatoio o il letto matrimoniale di mamma e papà. Lo si può mettere in posizione supina o prona. Se a pancia in sù, sollevate le gambe, se invece è a pancia in giù, ripiegate le ginocchia sotto al corpo, per mandare il sederino verso l'alto. A questo punto spalmate del gel o un po' di crema sul bulbo del termometro e inserite la punta nell'ano per 1-2 minuti. 

Una volta terminata la misurazione, ricordate di sottrarre 0.5°C dal valore finale.

Come addormentare il neonato di 1 mese

Il modo migliore per addormentare il neonato è nella sua carrozzina, magari cullandolo leggermente se il bambino lo gradisce. Se è infastidito o fatica a dormire, si può provare a cullarlo in braccio, cantando una ninna nanna. Può anche succedere che il neonato si addormenti durante l'ultima poppata. In questo caso, però, mamme e papà devono ricordare di tenerlo sempre per alcuni minuti in posizione verticale e non metterlo subito steso.

Già dal 1 mese si può far prendere al neonato confidenza con il ciuccio. Anche questo strumento potrà diventare alleato del piccolo al momento del sonno.

Quanto deve dormire un neonato

Il neonato di un mese dorme, all'incirca, dalle 16 alle 18 ore. Sono numeri approssimativi, per dare un'idea concreta a mamme e papà, anche se poi ogni singolo bebè ha le sue abitudini e le sue esigenze. Dopo le prime settimane di vita, il bisogno di dormire diminuisce e si scende, più o meno, a 14 - 16 ore. I neonati, soprattutto nel primo mese di vita, non "fanno tutta una tirata" come noi adulti. Non dormono, cioè, per tutta la notte per poi rimanere svegli durante tutte le ore del giorno. Nei primi 30 giorni, in particolare, dormono al massimo 3 ore di fila - quando mamme e papà sono fortunati - per poi attaccarsi al seno per la poppata. Per i primi 3 mesi saranno dure notti, ma gradualmente il bebè inizierà a dormire meno durante il giorno e ad aumentare le ore consecutive di sonno durante la notte. 

Neonato di 1 mese, come comportarsi

Nel primo mese di vita tante sono le paura che possono insorgere in mamme e papà su come comportarsi, pensieri su come sia meglio prendersi cura del bebè. Tranquillità, serenità e regolarità sono le chiavi del benessere del piccolo in particolare in questo tempo. Se il bambino si sentirà amato, avrà il suo latte, e le sue ore di sonno tutto procederà nel migliore dei modi. Qualora dovessere sopraggiungere problemi, quali reflusso, disturbi nel sonno o altro, meglio rivolgersi al pediatra che sarà fondamentale soprattutto in questa prima fase.

Neonato di un mese, come vestirlo

Certamente dipende dalla stagione in cui il piccolo è nato. In estate sarà tutto più semplice, in inverno il neonato andrà vestito a strati e serviranno molti più indumenti e molti più cambietti. In generale, però, come vestire un neonato nel primo mese di vita? Di seguito un elenco dei vestitini di cui non potrete fare a meno:

  • body (sbracciato, manica corta, manica lunga)
  • gettine o tutine (di vari tessuti in base alla stagione)
  • calzini (in lana o cotone a seconda della stagione)
  • cappellino (estivo per il sole, di lana per l'inverno)
  • bavaglini (a volontà!)
  • giacchetti aperti avanti (per coprire il bambino in caso di freddo)
  • sacca nanna
  • tute imbottite impermeabili per l'inverno

Un suggerimento: in caso di tutine, acquistare quelle con bottoni al centro delle gambe fino a piedi, saranno molto più comode al momento del cambio pannolino.

Quanto mangia un neonato di 1 mese

Una tra le domande più diffuse tra le mamme: "Quante poppate deve fare un neonato di un mese?". Ad un mese di vita il neonato dovrebbe fare , più o meno, 6 pasti al giorno, prendendo circa 110/120 ml a poppata. Ad un mese dalla nascita una mamma che allatta esclusivamente al seno produce circa 650/700 ml di latte al giorno.

Consigli su come calcolare quanto deve mangiare un neonato

Neonato di un mese cosa fa?

Il neonato di un mese alterna poppate e ninne. Ma ci sono momenti in cui è sveglio, vigile, osserva il mondo, inizia a fare i primi sorrisi, riconosce le braccia della mamma e del papà, inizia lentamente ad interagire con il mondo esterno.

Neonato di un mese con raffreddore: cosa fare?

Niente paura, anche il neonato può raffreddarsi. Sicuramente, però, la prima cosa da fare è consultare il pediatra che saprà consigliarvi al meglio su cosa fare. Ottimo ausilio in questi casi, come già anticipato, sono i lavaggi nasali che permetteranno di pulire bene il nasino del neonato, eliminando muco e crosticine.

Cosa vede il neonato di un mese

Vede? Ma cosa vede? E quanto nitido lo vede? Le dicerie sulla vista dei neonati sono tantissime, ma qual è la verità sulla vista dei bambini così piccoli? I neonati nel primo mese di vita si accorgono soprattutto dei rumori e iniziano ad individuare oggetti colorati e luce. Se l'immagine è in movimento, inoltre, riescono ad individuarla più facilmente di una fissa. Da 0 a 1 mese il neonato presta attenzione alla luce e ha una limitata capacità di fissazione. Tra 1-2 mesi segue gli oggetti e luci in movimento; presta attenzione a stimoli più complessi.

Primi giochi per neonato

A un mese sono ancora molto piccolini, ma si può iniziare ad acquistare i primi giochini. Puntate soprattutto su pupazzetti per la ninna, in tessuti ad hoc, non irritabili e antisoffocamento. Sì anche alle prime spirali colorate con luci e suoni da mettere sulla carrozzina o sulla culla. Ai carillon e alle prime palestrine multifunzione. Come detto sopra, i bebè in questa prima fase della vita iniziano ad avvertire rumori e luci, dunque giochi che stimolino queste capacità - se adatti alla fascia 0-3 mesi - sono sempre consigliati.

Neonato da 1 a 12 mesi

 

 

gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0