Home Il bambino Sviluppo e crescita

I trucchi per leggere le favole della buonanotte

di Redazione PianetaMamma - 23.12.2020 Scrivici

favola-lettura
Fonte: shutterstock
E' un rito irrinunciabile per tanti bambini: ecco qualche consiglio per essere un bravo narratore

Come leggere bene una favola

Quando arriva il momento della buonanotte i bambini aspettano con ansia quando saranno abbracciati ai loro genitori che leggeranno una fiaba per conciliare il buon sonno. Un momento magico. E il primo consiglio per i genitori è: rilassatevi, dimenticate lo stress della giornata e rilassatevi anche voi.

Ritagliarsi il tempo per leggere una fiaba con tranquillità e senza fretta è un'occasione preziosa per instaurare un legame importante con il bambino, per rassicurarlo e per nutrire il benessere di entrambi. (Leggi anche: I cattivi delle favole per sconfiggere le paure)

E allora ecco qualche consiglio per diventare un perfetto genitore-narratore.

I consigli per leggere

  • attenzione al rituale: i bambino sono molto sensibili ai rituali, li rassicurano e annunciano cosa sta per accadere. Ogni sera quindi ripetete gli stessi gesti rassicuranti
  • il ritmo: giocate con il ritmo, la musica, il colori, accettate che il bambino ricrei la storia a modo suo. Ripetete la frase se lui lo desidera e divertitevi a cambiare finale
  • siate teatrali: l'accento, il tono della voce, la teatralità, qualche gesto, il libro che si apre è un invito al viaggio, come assistere ad una piccola storia in teatro
  • attenzione ai particolari: i bambini sono campioni nell'afferrare particolari che a noi sfuggono. I loro occhi sono sempre pronti a percepire immagini e particolari, anche nuovi
  • l'importanza del respiro: il respiro aiuta a concentrarsi, a calmare l'agitazione della giornata e a calmare la mente. respirate delicatamente e profondamente perchè sentendo il vostro respiro il bambino percepirà la sua presenza e gli fornirete un'importante sicurezza emotiva
  • leggere, che magia: iniziate la lettura con enfasi, con un abracadabra o un apriti sesamo, in questo modo migliorerà il linguaggio narrativo e l'immaginazione.
  • niente paura: i consigli sono utili ma ciò che più conta è sentirsi a proprio agio, rilassarsi, sentire il proprio bambino accanto e cominciare a leggere con fiducia.

I benefici delle favole

Ma perché leggerle? La lettura ha diversi benefici, come ad esempio:

  • Apertura mentale verso diverse culture: le favole aiutano i più piccoli a comprendere e accettare che non esiste solo un mondo – il proprio – ma tanti modi e culture diverse. Ciò aiuta a sviluppare empatia, accoglienza e spinge il bambino ad immedesimarsi nei pani dei protagonisti;
    curiosità: indubbiamente le favole favoriscono la fantasia, l'immaginazione e la curiosità. Un esercizio da fare è, ad esempio, domandare al bambino "secondo te cosa accadrà adesso?", per lasciare spazio ala sua immaginazione e alla curiosità;
  • la lettura è il modo perfetto per ampliare il proprio vocabolario, perché durante l'ascolto il bambino imparerà nuove parole e se non capiscono il significato d un vocabolo vi chiederà di spiegarglielo.
  • capacità di concentrazione e abilità sociale: con la narrazione i bambino deve mettersi in posizione di ascolto e mantenere l'attenzione per seguire lo scorrere della storia. Imparano ad essere pazienti per aspettare il narratore.

Inoltre leggere le favole della buonanotte contribuisce a costruire un vero e proprio rito familiare che potrà essere tramandato di generazione in generazione.

gpt inread-altre-0

articoli correlati