Nostrofiglio.it
1 5

"Eccomi! Dall’abbraccio della mamma alla scoperta di sé", il secondo libro della collana editoriale "Pollicino"

/pictures/2019/03/26/eccomi-dall-abbraccio-della-mamma-alla-scoperta-di-se-il-secondo-libro-della-collana-editoriale-pollicino-311716514[1078]x[450]780x325.jpeg San Paolo Editore / Photo Courtesy
gpt native-top-foglia-bambino
La piscologa e psicoterapeuta Elisa Campagnoli accompagna i lettori attraverso un viaggio nella genitorialità che risponde ad alcune delle domande più frequenti di mamme e papà.

"Eccomi! Dall’abbraccio della mamma alla scoperta di sé"

Qual è il momento esatto in cui si diventa genitori? Quando comincia la gravidanza, con la nascita del figlio, o quando si cambia il primo pannolino? Forse la genitorialità non ha un tempo preciso: si tratta appunto di un processo in divenire, una trasformazione che rappresenta «una conquista lenta che avviene nell’intimo di ciascun membro della coppia e che passa dall’incontro con il proprio bambino».

Con queste parole, Elisa Campagnoli accoglie i lettori all’interno di Eccomi! Dall’abbraccio della mamma alla scoperta di sé, il secondo libro della Collana “Pollicino” delle Edizioni San Paolo, una collana pensata per poter accompagnare i genitori lungo quel percorso ricco di avventure qual è la crescita dei figli.

Un "viaggio" per genitori

“Eccomi!” è un testo che nasce proprio con questo desiderio, declinato nelle prime fasi di vita del bambino: dalla nascita fino ai due anni. L’autrice prende infatti le mosse dal momento del parto, da quando cioè il neonato fa capolino nell’universo relazionale di mamma e papà incontrando «un amorevole abbraccio». Le fantasie, le domande e le aspettative dei genitori che riguardano il bambino “immaginario” si trovano quindi a confronto con le caratteristiche peculiari del bambino “reale”, che reclama il proprio posto nel mondo e nel desiderio di mamma e papà, irrompendo negli equilibri di prima per ricercare e dar vita a una nuova composizione.

"Un livido nell'anima", il nuovo libro dell'Associazione Pollicino sul tema della violenza psicologica

Attraverso l’articolazione dei capitoli, Elisa Campagnoli intraprende un piccolo e grande viaggio all’interno della relazione del bambino con i suoi genitori, un viaggio che passa da quel legame unico e speciale che si crea con la mamma, dal rapporto con il papà che si fa spazio nel desiderio di madre e figlio, introducendo così una separazione tra i due, e che infine si conclude congiungendosi alla «faticosa strada verso l’autonomizzazione»: raggiunti i due anni di età, la soggettività del bambino comincia ad emergere. Capricci e contrasti caratterizzano questa fase delicata della crescita, nota come terrible twos (i terribili due anni), che tuttavia, proprio perché queste opposizioni rappresentano in realtà un tentativo del bambino di farsi valere come soggetto, può essere ribattezzata wonderful twos (i meravigliosi due anni).

Linguaggio e contenuti

Il viaggio che l’autrice intraprende insieme ai genitori, in uno stile semplice ma non semplicistico, prevede alcune importanti tappe: le fatiche che si possono incontrare al momento della nanna, il latte e il cibo per il cuore, l’espressione emotiva del piccolo, il gioco e gli oggetti insostituibili per il bambino (come l’orsetto o la bambola). E ancora: il nido, le tate, il rientro al lavoro della mamma, lo svezzamento e l’abbandono di ciuccio e pannolino.

“Eccomi!” è quindi un libro che parla con delicatezza alle mamme e ai papà e che, con uno sguardo psicologico, ceca di mettersi al loro fianco per fornire approfondimenti, consigli e riflessioni. Ciò che si viene a creare dunque è un dialogo tra l’autrice e il lettore, che troverà spunti interessanti all’interno dei diversi box presenti nel testo e che farà la conoscenza di Ilaria e Daniele: due genitori, i cui pensieri sul figlio Pietro introducono ciascun paragrafo e quindi ogni esperienza raccontata nel libro, dalla nascita fino ai primi passi del piccolo verso l’autonomia. Quando cioè, per usare le parole di Elisa Campagnoli, «il corpo a corpo di un’emozionante “passo a due” può così lasciare spazio a un assolo».

Elisa Campagnoli, psicologa e psicoterapeuta, è socia e membro dell’équipe dell’Associazione Pollicino e Centro Crisi Genitori Onlus, centro per la prevenzione e la clinica dei disordini del comportamento alimentare in età pediatrica. Membro della Società Italiana di Psicoterapia Psicoanalitica, vive e pratica a Milano in servizi accreditati e del privato sociale, oltre che nel suo studio. Insieme ad articoli per riviste specialistiche e divulgative, ha pubblicato "Mai più pipì a letto" (Red Editore, 2011) con Filomena D’Agrosa e diversi contributi in testi dedicati ai problemi dell’età evolutiva

gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0