Home Il bambino Sviluppo e crescita

Che cos'è la crisi genitale nei neonati

di Viola Stellati - 14.12.2023 Scrivici

crisi-genitale-nei-neonati
Fonte: shutterstock
La crisi genitale nei neonati consiste in alcune modificazioni fisiologiche legate al passaggio di ormoni materni attraverso la placenta

In questo articolo

Crisi genitale nei neonati

Durante i primi giorni di vita di un bambino, avvengono delle modificazioni che nei genitori destano molte preoccupazioni. Alcune di queste prendono il nome di crisi genitale nei neonati e, pur non sembrando innocue, in realtà sono un processo fisiologico del tutto normale. Scopriamo insieme di cosa si tratta e che occorre fare.

Cos'è la crisi genitale nei neonati

Come riporta un articolo redatto dall'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, la crisi genitale nei neonati è una manifestazione tipica dei primi giorni di vita. La causa è da ritrovare nel fatto che un'elevata quantità di ormoni di origine materna - in particolare estrogeni - passa attraverso la placenta. Una situazione che fa sì che questi vengano prodotti dallo stesso neonato nei giorni successivi alla nascita.

Durante i primi giorni di vita, infatti, il nostro fegato è immaturo al punto da non riuscire a metabolizzare gli ormoni che ci passa la mamma.

Come si manifesta

La crisi genitale nei neonati può manifestarsi in maniera differente rispetto al genere del nascituro. Ci sono delle situazioni, però, che possono accumunare sia maschi che femminile come, per esempio l'ingorgo mammario, alle volte già presente alla nascita.

Consiste in una tumefazione delle ghiandole mammarie che qualche volta può portare anche alla fuoriuscita di alcune gocce di latte. Poi ancora l'acne del neonato, ovvero dei piccoli brufoli - simili a quelli degli adolescenti - che si formano sul viso, anche se non è da escludere che si presentino pure sul capo o in altre parti del corpo.

Nelle femmine, la crisi genitale nei neonati può scatenare un aumento del volume della clitoride e delle grandi labbra. In più, durante il terzo e il quarto giorno di vita possono comparire anche alcune secrezioni vaginali sierose o striate di sangue.

Cosa bisogna fare

Come vi abbiamo accennato in precedenza, per la crisi genitale nei neonati non c'è bisogno di preoccuparsi. Essendo scatenata dalla presenza nell'organismo del piccolo di un alto livello di ormoni materni, quando questi vengono smaltiti le manifestazioni scompaiono spontaneamente. 

Ma quanto tempo ci vuole? La risposta è che in quanto genitori dobbiamo portare un po' di pazienza, perché il tempo necessario per veder scomparire la a crisi genitale nei neonati varia di persona in persona.

A livello generale, però, quello che possiamo dire è che:

  • ingorgo mammario: nella maggior parte dei casi regredisce spontaneamente nel giro di qualche settimana, e in più non è necessario alcun trattamento specifico. Anzi, è anche consigliato evitare di effettuare spremiture manuali perché il rischio è che insorgano complicazioni come le mastiti.
  • acne del neonato: i genitori devono rendersi conto che l'acne fa parte della normale crisi genitale e che quindi non è causata da qualcosa che ha mangiato la mamma che allatta o da un'allergia alle proteine del latte vaccino. Anche in questa circostanza, non è necessario applicare alcun tipo di crema che, anzi, potrebbe causare persino un'irritazione;
  • aumento del volume della clitoride e delle grandi labbra: nell'eventualità in cui si presentino secrezioni vaginali sierose o striate di sangue, è importante sapere che possono durare alcuni giorni. Inoltre, non occorre fare niente perché regrediscono spontaneamente.

Possiamo quindi concludere che nel caso di crisi genitale nei neonati non c'è assolutamente da preoccuparsi. Tuttavia, è sempre bene far visitare a un medico il proprio bambino in modo che possa fare una diagnosi specifica e che possa dare i giusti suggerimenti ai genitori. Per il resto, il fenomeno chiamato crisi genitale nei neonati è solo una situazione in cui, in quanto genitori, dobbiamo sfruttare per imparare ad avere ancora più pazienza con i nuovi venuti al mondo.

gpt inread-altre-0

Articoli correlati

Ultimi articoli