gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
Nostrofiglio.it

Pianetamamma logo pianetamamma.it

gpt skin_web-bambino-0
1 5

Come insegnare il perdono ai bambini, consigli e suggerimenti

/pictures/2018/04/03/come-insegnare-il-perdono-ai-bambini-consigli-e-suggerimenti-415207514[1239]x[516]780x325.jpeg iStock
gpt native-top-foglia-bambino

Come insegnare il perdono ai bambini? Consigli pratici per insegnare ai nostri figli ad accettare le scuse, essere in grado di porgerle e a perdonare se stessi

Come insegnare il perdono ai bambini

Riuscire a perdonare è un'abilità e di certo richiede pratica e abitudine a farlo. Ma il perdono è anche una scelta e dobbiamo ricordalo, a noi stessi e ai nostri bambini. Decidere di perdonare il prossimo è un modo per riconoscere che la vita è più grande di ogni singolo problema o incidente e che lasciar andare i sentimenti negativi ci aiuta a non restare emotivamente bloccati. Per questo è molto importante insegnare il perdono ai bambini, partendo innanzitutto dall'esempio che possiamo dar loro e magari fare finalmente anche un profondo lavoro su noi stessi.

Come insegnare a perdonare gli altri

Alcuni bambini perdonano istintivamente. Sembra abbiano una naturale propensione alla felicità e preferiscono giocare invece che restare arrabbiati, mentre altri bambini non accettano di essere stati feriti o maltrattati, mantengono il broncio e scelgono di isolarsi e giocare da soli.

Perché è importante insegnare il perdono?

  • Perché ci saranno sempre nella vita momenti in cui si sente di aver subito qualcosa di ingiusto, di essere stati offesi e non riuscire a perdonare significa sperimentare lo stress e l'isolamento e non riuscire ad affrontare gli alti e bassi che la vita ci pone di fronte.
  • Perché perdonare vuol dire uscire dall'idea di essere fondamentali, che il mondo gira intorno a noi, che siamo fondamentali ed entrare nell'ordine di idee che facciamo parte di una comunità e che dobbiamo lavorare tutti insieme per raggiungere equilibrio ed armonia.
  • Perdonare non vuol dire dimenticare: offrire perdono non vuol dire sminuire o condonare i comportamenti sbagliati, ma significa saper guardare oltre l'azione fine a se stessa ed esplorare la persona.
Errori dei genitori

Come aiutare i bambini a perdonare?

  • Riconoscere cosa è successo: spesso i bambini hanno reazioni che noi adulti giudichiamo esagerate perché causate da piccoli episodi, invece per i bambini è molto importante avere il riconoscimento che hanno subito un'ingiustizia e far sapere ai genitori perché sono così arrabbiati. Riconoscere questi sentimenti senza minimizzare o ignorare è il primo passo per insegnare ai bambini a perdonare;
  • farlo sfogare: se pretendiamo che nostro figlio perdoni subito un'offesa non gli permettiamo di esprimere le sue emozioni e questo può stressarlo ancora di più. Lasciamo che esprima la sua rabbia, portandolo in un luogo più tranquillo;
  • invitarlo a discutere: dopo che tuo figlio si sarà calmato e avrà elaborato le mozioni negative stimolalo a parlare con chi lo ha offeso per esprimere verbalmente ciò che prova. In questo modo lo aiutiamo a difendersi da solo;
  • incoraggiare l'empatia: chiedi a tuo figlio di mettersi nei panni dell'altro per capire cosa prova e quali sentimenti possono averlo spinto ad avere un brutto comportamento;
  • invitare a dire “ti perdono”: pronunciare queste parole aiuta davvero i bambini a liberarsi dalle emozioni perché quando si verbalizza il perdono si riconosce che l'amicizia è più grande di qualsiasi cosa.

Perché è importante chiedere scusa

Insegnare ai bambini a chiedere scusa quando sbagliano fornisce loro un ottimo strumento per aggiustare le cose e per accettare la responsabilità di un errore. Favorisce la tenuta di un legame o un'amicizia che rischia di danneggiarsi e aiuta il bambino a risollevarsi da un momento buio, nel quale l'autostima può soffrire in modo particolare. Inoltre saper chiedere scusa aiuta i bambini ad imparare a perdonarsi.

Insegnare a riconoscere gli errori

Qualche consiglio per i genitori:

  • Dai l'esempio: se hai sbagliato ammettilo e chiedi scusa. Insegnare ai bambini a scusarsi facendolo tu per primo rende la vita migliore sia per loro che per te e impartisci loro una lezione di vita preziosa. Un bambino che non ha mai ricevuto delle scuse non comprenderà il profondo significato di questa azione;
  • cogli l'attimo giusto: non imporre a tuo figlio di chiedere scusa. Spesso i bambini piccoli invece di chiedere scusa vengono ad abbracciarti dopo che la rabbia è passata e quello è il loro modo per chiedere perdono, ma anche per far capire che sono dispiaciuti;
  • a volte i bambini ripetono freneticamente “scusa, scusa” dopo aver commesso un errore non per un  sincero pentimento ma perché sono stati rimproverati nelle stesse situazioni. Non possiamo forzare i loro sentimenti e non serve costringere il bambino a chiedere scusa perché alla fine gli insegniamo a fingere. Prima di porgere le scuse, quindi, è necessario un momento di riflessione (più o meno lungo in base all'età del bambino) per imparare a riconoscere gli errori commessi.

Come insegnare a perdonarsi

È anche importante perdonare noi stessi per gli errori che abbiamo commesso e imparare ad accettare onestamente il perdono degli altri.

L'auto-perdono è importante per una vita felice e sana ed è importante insegnare ai nostri figli a perdonarsi per gli sbagli commessi per non correre il rischio che credano di non avere prospettive di perdono nel futuro.

gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0