gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
Nostrofiglio.it

Pianetamamma logo pianetamamma.it

gpt skin_web-bambino-0
1 5

Trucchetti salvavita del lavaggio dei denti ai bambini

/pictures/2018/08/06/tutti-i-tricks-salvavita-del-lavaggio-dei-denti-ai-bambini-3331499512[2077]x[866]780x325.jpeg iStock
gpt native-top-foglia-bambino

Quando e come insegnare ai bambini a lavarsi i denti. Trucchetti di una mamma su come convincere i bambini a lavarsi i denti

Come convincere i bambini a lavarsi i denti

Durante la crescita, il bambino impara pian piano a prendersi cura di sé e del proprio corpo. Tra le varie attività da insegnargli in modo da renderla un’abitudine ben radicata, c’è sicuramente quella di lavarsi i denti. Non è un’impresa da poco: molti bambini infatti lo fanno malvolentieri, e alcune volte la richiesta di lavare i denti sfocia in un capriccio. Tuttavia, come ben sappiamo, è un gesto fondamentale e da cui non si può prescindere: basta un pizzico di creatività e qualche trucchetto geniale 😉 affinché vada tutto liscio.

Cosa fare quando iniziano a spuntare i primi dentini 

Naturalmente, i dentini vanno lavati dal momento in cui compaiono.

  • Oltre a ciò, iniziamo ad abituare il bambino allo spazzolino come un oggetto d'uso quotidiano. Diamogliene uno con cui giocare e permettiamogli di lavarsi i denti da solo fin da subito - ricordandoci però di rifarlo anche noi più tardi.
  • Permettiamo anche di lavarCI i denti, si divertirà moltissimo. Oppure mettiamoci davanti allo specchio, di fianco a lui, e laviamoli insieme.
  • Coinvolgiamo anche i suoi giocattoli, invitandolo a lavare i denti anche al suo orsacchiotto o alla bambola.
  • Elenchiamo i dentini che spazzoliamo uno dopo l'altro, inventiamo filastrocche e trasformiamo insomma questa routine in un gioco.
Come lavare i denti ai bambini

Perché insegnare ai bambini a lavarsi i denti? 

Il primo ovvio motivo è per preservare l'igiene orale e prevenire problemi futuri. Ma c'è dell'altro. Tuttora è molto diffusa la fobia del dentista - pare che ad oggi il 50% delle persone adulte si rivolga al dentista solo in caso di dolore, una scelta sbagliatissima in termini di prevenzione. Lavare spesso i denti è fondamentale per far sì che il bambino non debba sottoporsi a cure dolorose dal dentista fin dalla più tenera età. Mandereste mai i bambini in spiaggia senza protezione solare? Ecco, insegnargli a spazzolare i denti è, allo stesso modo, fondamentale.

Creare una routine costante

Come spessissimo accade con i bambini, la prima regola sta nell'impostare una corretta routine, che aiuta moltissimo. I bambini devono abituarsi che spazzolare i denti dopo i pasti principali è una costante della loro giornata, un passaggio obbligato esattamente come lavarsi le mani prima di mangiare. A volte la stanchezza prende il sopravvento, e siamo tentate, ad esempio, di saltare qualche lavaggio pur di non litigare. Ma sappiate che se vi sforzerete di essere costanti, sarete premiate e ben presto non ci saranno più capricci, perchè diventerà un rituale costante delle loro giornate.

Rendere il lavaggio dei denti divertente!

  • I dentisti raccomandano di spazzolarsi i denti per due minuti: difatti, alcuni spazzolini per bambini si illuminano proprio per il tempo necessario, e alcuni genitori si ingegnano con altri mezzi, ad esempio una clessidra. Quest'ultima si rivela spesso un'ottima scelta, perché permette anche ai più piccoli di avere una chiara idea su quanto tempo è passato, e quanto ne rimane.
  • Un'altra idea divertente è quella di avviare ogni volta una delle canzoni preferite dei bambini, della durata di due minuti, e lavare i denti a passo di danza!
  • Ci sono anche delle app ad hoc da scaricare sul cellulare. In questo modo, il tempo passerà in fretta e i bambini inizieranno a vedere questa routine giornaliera come qualcosa di divertente e non più come un dovere noioso.

I libri che insegnano a lavarsi i denti

Giocate d'anticipo e, prima che il vostro bimbo inizi a lavarsi i denti da soli, andate il libreria a curiosare: ci sono infatti moltissimi libri che insegnano ai più piccoli questo procedimento, attraverso storie buffe e divertenti. Altri ancora mettono in guardia dai pericoli di una cattiva igiene orale, chiarendo così anche ai bambini l'importanza di questo gesto di igiene quotidiana.

Lo shopping "dentistico" insieme 

Fate sempre scegliere ai bambini lo spazzolino e soprattutto il dentifricio, a condizione che sia un prodotto adatto alla loro età. Ne esistono di tantissimi tipi, e se per loro il dentifricio scelto ha "un cattivo sapore", ovviamente il momento del lavaggio dei denti si trasformerà ogni volta in un piccolo dramma. Spesso, i bambini non apprezzano i sapori troppo forti, ma alcuni sconsigliano anche i dentifrici al sapore di frutta - li incoraggerebbero a deglutire. Quando i denti iniziano a toccarsi, chiedete al dentista se è il caso di introdurre anche il filo interdentale.

Offrire dei premi

Oltre alla possibilità di scegliere spazzolino e dentifricio, i bambini che si lavano i denti senza protestare possono ricevere dei piccoli premi - ovviamente non devono essere caramelle.

  • Ad esempio, il lavaggio dei denti della sera senza capricci permetterà loro di scegliere la favola della buonanotte.
  • Oppure, per ogni lavaggio eseguito senza capricci, possiamo appiccicare un adesivo sul calendario: al raggiungimento di un certo numero di adesivi, al piccolo spetta un premio speciale, ad esempio una visita ad un parco dei divertimenti. Evitiamo però di terrorizzarlo, in particolare di rendere la vista al dentista una specie di "minaccia", una punizione per non aver lavato i denti. Entrambe le cose (spazzolare i denti ogni giorno e andare dal dentista ogni tanto) devono essere recepite come buone abitudini da mettere in pratica per tutta la vita.

Cosa spetta a noi?

Anche noi genitori abbiamo ancora molte responsabilità sulla salute dei denti del bambini: non si esauriscono certo nel momento in cui iniziano a lavarseli da soli - peraltro, alcuni dentisti consigliano ai genitori di provvedere ancora alla spazzolatura almeno una volta al giorno, fino ai primi anni delle elementari.

  • Inutile dire che sono fondamentali le regolari visite di controllo dal dentista, così come l'esempio di noi adulti nella cura dell'igiene orale.
  • Dopo aver lavato i denti prima della nanna, fino alla colazione del giorno successivo non bisogna dare loro nulla da mangiare o da bere, che non sia acqua.
  • Limitiamo succhi di frutta e dolci, che dovrebbero essere un "premio" e non la normalità.
  • Puliamo regolarmente le borracce e cambiamo spesso lo spazzolino da denti.
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0