Home Il bambino Sviluppo e crescita

Cosa succede se i bambini non assumono abbastanza magnesio

di Elena Berti - 05.04.2022 Scrivici

carenza-di-magnesio-nei-bambini
Fonte: shutterstock
Conseguenze di carenza di magnesio nei bambini: irritabilità, irrequietezza, iperattività, fatica, insonnia, disturbi alimentari, come rimediare?

Conseguenze di carenza di magnesio nei bambini

I bambini hanno generalmente un'alimentazione molto varia quando sono piccolissimi, durante lo svezzamento, quando mamma, papà, ma anche i nonni si danno da fare per preparare piatti perfetti dal punto di vista nutrizionale. Gran parte dei piccolini mangia di tutto, per la gioia di tutta la famiglia. Ma crescendo, molti diventano più selettivi e, complice il fatto che sono in grado di mangiare da soli, li si lascia fare. Questo può avere delle conseguenze dal punto di vista dell'apporto di nutrienti, e oggi parliamo delle conseguenze di carenza di magnesio nei bambini

In questo articolo

Carenza di magnesio nei bambini: perché preoccuparsi?

Il magnesio è un minerale importantissimo per l'organismo di grandi e piccini perché contribuisce al benessere globale del corpo. È fondamentale, per esempio, per assimilare correttamente nutrienti come il calcio, il fosforo e il potassio, ed è quindi necessario per il buon funzionamento delle ossa e del cervello, ma non solo: il magnesio è utile per tenere sotto controllo l'indice glicemico, per avere muscoli in forma, per avere buoni valori della pressione e per sintetizzare le proteine. Insomma, si fa presto a capire che il magnesio non può mancare nel corpo degli adulti e dei bambini, eppure accade molto di frequente, anche nei piccoli. 

Sintomi della carenza di magnesio nei bambini

Ma come accorgersi se il proprio bambino è carente in magnesio? Non è necessario, nei piccoli, fare analisi del sangue regolari come fanno gli adulti, ma può essere utile osservare certi comportamenti che sono dei propri e veri sintomi della carenza di magnesio nei bambini. Tra questi si contano: 

  • difficoltà di addormentamento e insonnia
  • difficoltà di concentrazione
  • debolezza e stanchezza cronica
  • depressione e apatia
  • mal di testa ripetuti
  • iperattività
  • disturbi alimentari

Se vi rendete conto che vostro figlio manifesta uno o più di questi sintomi all'improvviso, meglio parlarne col pediatra, che potrebbe così prescrivere delle analisi per verificare eventuali carenze oppure prescrivere direttamente un integratore a base di magnesio.

Magnesio e iperattività 

Proprio perché alcuni sintomi della carenza di magnesio dei bambini sono gli stessi dell'ADHD, numerosi studi hanno dimostrato che integrare le quantità di magnesio assunte dal bambino possa migliorare notevolmente il deficit di attenzione/iperattività.

Cause della carenza di magnesio nei bambini

Come dicevamo all'inizio, spesso è a causa di un'alimentazione non equilibrata che i bambini hanno meno magnesio nell'organismo e ne subiscono le conseguenze. Bisogna quindi innanzitutto verificare che la dieta seguita dal proprio figlio che manifesta sintomi sospetti sia ricca di cibi che apportano magnesio, dopodiché potrebbero essere altri i motivi che li causano, per esempio l'uso di alcuni medicinali come antibiotici o diuretici, o ancora disturbi gastro-intestinali, per esempio il colon irritabile o qualsiasi altra condizione o malattia che impedisca l'assorbimento del magnesio. 

Cosa fare se un bambino è carente di magnesio

Se sospettate che vostro figlio sia carente di magnesio , valutate innanzitutto la sua alimentazione e provate a fare più attenzione a che mangia. Potrebbe esservi sapere utile in quali cibi si trova la maggior concentrazione di magnesio, in modo da preferirli ad altri per un periodo e verificare se i sintomi si comporta o addirittura scompaiono. Tra gli alimenti ricchi di magnesio troviamo: 

  • verdura a foglia verde
  • pesce, in particolare quello azzurro
  • cereali integrali
  • legumi
  • amaro al cacao
  • frutta secca (mandorle, nocciole, anacardi, pistacchi, noci)
  • crostacei
  • fichi
  • banano
  • pesche

Esistono anche acque in bottiglia ricca di magnesio , basta controllare l'etichetta con la composizione. Un'alimentazione varia, che comprenda questi cibi, è di per sé sufficiente ad apportare la giusta quantità di magnesio di cui ha bisogno un bambino, ma possa se possa pensare che esserne ancora care meglio verificare col medico e valutare l'assunzione di un integratore apposito , soprattutto se vostro figlio non ama molti dei cibi che lo contengono.

La carenza di magnesio nei bambini può essere molto problematica perché questo minerale concorre al buon funzionamento di tutto l'organismo: può avere conseguenze sul sonno, sull'umore, renderli iperattivi, ma anche depressi o con tendenze all'anoressia. Inoltre il magnesio è utile per il corretto funzionamento del cuore , delle ossa e di altri apparati del corpo umano, per questo è bene avere un'alimentazione varia che ne contiene in abbondanza.

gpt inread-altre-0
Continua a leggere

articoli correlati