Home Il bambino Sviluppo e crescita

Quando e quali vaccini fare ai propri figli: il calendario vaccinazione neonati

di Viola Stellati - 29.10.2022 Scrivici

vaccini
Fonte: Shutterstock
Quali e quanti vaccini devono fare i bambini durante il loro primo anno di vita: il calendario vaccinazione neonati che è molto importante da seguire

Calendario vaccinazione neonati

Vaccinare i propri figli è molto importante poiché i vaccini sono un'eccezionale arma di prevenzione nei confronti di molte malattie infettive. I vaccini attualmente a disposizione sono prodotti sicuri e il loro rapporto costo/beneficio è sempre favorevole. Alcuni sono obbligatori altri, invece, facoltativi, ma per evitare di fare errori è sempre bene conoscere il calendario vaccinazione neonati.

In questo articolo

I vaccini obbligatori (e gratuiti)

I minori di età compresa tra 0 e 16 anni, così comi i minori stranieri non accompagnati, devono vaccinarsi obbligatoriamente (e gratuitamente) con:

  • anti-poliomielitica: 3 dosi nel primo anno di vita e richiamo a 6 anni;
  • anti-difterica: 3 dosi nel primo anno di vita e richiamo a 6 anni;
  • anti-tetanica: 3 dosi nel primo anno di vita e richiamo a 6 anni;
  • anti-epatite B: 3 dosi nel primo anno di vita;
  • anti-pertosse: 3 dosi nel primo anno di vita e richiamo a 6 anni;
  • anti-Haemophilus influenzae tipo b: 3 dosi nel primo anno di vita;
  • anti-morbillo: 1° dose nel secondo anno di vita e 2° dose a 6 anni
  • anti-rosolia: 1° dose nel secondo anno di vita e 2° dose a 6 anni;
  • anti-parotite: 1° dose nel secondo anno di vita e 2° dose a 6 anni;
  • anti-varicella: 1° dose nel secondo anno di vita e 2° dose a 6 anni.

Per gli ultimi quattro vaccini c'è da fare un'importante precisazione: l'obbligatorietà è soggetta a revisione triennale in base ai dati epidemiologici e alle coperture vaccinali raggiunte.

Con le novità introdotte dalla legge 31 luglio 2017, n. 119 "Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 7 giugno 2017, n. 73, recante disposizioni urgenti in materia di prevenzione vaccinale", oltre alle 10 vaccinazioni obbligatorie che vi abbiamo riportato sopra, se ne aggiungono altre 4 fortemente raccomandate:

  • anti-meningococcica B: 3 o 4 dosi nel primo anno di vita, a seconda del mese di somministrazione della prima dose;
  • anti-meningococcica C: 1° dose nel secondo anno di vita;
  • anti-pneumococcica: 3 dosi nel primo anno di vita;
  • anti-rotavirus: 2 o 3 dosi nel primo anno di vita, a seconda del tipo di vaccino.

La somministrazione simultanea di vaccini "diversi raccomandati" non presenta alcuna controindicazione.

Calendario vaccinazione neonati: quando e quali fare nel primo anno di vita

Secondo il calendario vaccinale italiano e le linee guida internazionali, le vaccinazioni si possono effettuare dal 60° giorno di vita, ossia al compimento del secondo mese di età (anche nei bimbi prematuri e nati di basso peso).

Ma prima di scoprire nel dettaglio il calendario vaccinazione neonati è importante essere a conoscenza che alcuni vaccini vengono somministrati al momento stesso della nascita. Un esempio sono i bambini che vengono al mondo da una mamma portatrice cronica del virus epatite B: devono ricevere la vaccinazione contro l'epatite B entro le prime ore di vita, insieme a una dose di immunoglobuline. Tutto questo serve per prevenire la trasmissione del virus dalla mamma al neonato. Questa vaccinazione va poi ripetuta a 4 settimane di distanza.

Terzo mese

A tre mesi il vaccino obbligatorio a cui si devono sottoporre i bambini è la prima dose di esavalente che protegge dalla difterite, il tetano, la pertosse, la polio, l'epatite B e le infezioni da Haemophilus influenzae tipo b.

Mentre la vaccinazioni raccomandate sono:

  • pneumococcico coniugato: 1° dose e protegge contro le infezioni causate dal batterio Streptococcus pneumoniae;
  • meningococco B: 1° dose a distanza di 15 giorni dalla somministrazione dell'esavalente e del vaccino pneumococcico coniugato. Protegge contro le infezioni causate dal batterio Neisseria meningitidis;
  • rotavirus: 1° dose e protegge contro le infezioni da rotavirus.

Quarto mese

Durante il quarto mese di vita, il calendario di vaccinazione neonati prevede la somministrazione di due vaccini non obbligatori (ma ricordiamo fortemente raccomandati):

  • rotavirus: 2° dose;
  • meningococco B: 2° dose ma a distanza di 1 mese dalla prima dose.

Quinto mese

Il quinto mese torna un vaccino obbligatorio: la 2° dose dell'esavalente. Se già effettuata la 1° dose, inoltre, bisogna sottoporsi alla 2° del vaccino pneumococcico coniugato.

Sesto Mese

A sei mesi dalla nascita il calendario vaccinazione neonati prevede esclusivamente la somministrazione della 3° dose del vaccino raccomandato (e quindi non obbligatorio) contro il meningococco B che deve avvenire a distanza di 1 mese dall'effettuazione della 2° dose.

Undicesimo mese

L'undicesimo mese è quello in cui vengono somministrati gli ultimi vaccini previsti durante il primo anno di vita. Gli altri, obbligatori (e non), potranno essere effettuati dal tredicesimo mese di vita in poi.

Ad ogni modo, il bambino a 11 mesi deve obbligatoriamente sottoporsi alla 3° dose del vaccino esavalente e all'eventuale 3° dose - in quanto solo raccomandato - del vaccino pneumococcico coniugato.

Perché è importante seguire il calendario vaccinazione neonati

Seguire il calendario vaccinazione neonati non solo è fondamentale, è anche importante in quanto aiuta a proteggerci (a tutte le età) da infezioni più o meno gravi.

Nel caso in cui il calendario vaccinale non dovesse venire rispettato, sono consigliate le vaccinazioni di recupero. Per farlo i genitori dovranno rivolgersi a un medico o a un consultorio che forniranno le giuste indicazioni per sopperire a questa mancanza.

gpt inread-altre-0
Continua a leggere

articoli correlati