Home Il bambino Sviluppo e crescita

Bambini plusdotati, alto potenziale, gifted: cosa significa e come riconoscerli

di Elena Berti - 23.09.2022 Scrivici

bambino-gifted
Fonte: shutterstock
Bambino gifted, plusdotato, ad alto potenziale cognitivo: quando insospettirsi, come fare la valutazione e cosa cambia a scuola

Bambino gifted, cos’è la plusdotazione

Molti genitori, di fronte a figli brillanti e particolarmente dotati, tendono a crederli dei geni. In realtà, i geni sono rarissimi, ma meno raro è incontrare bambini plusdotati. Le due cose, però, sono ben diverse, perché un bambino gifted non è semplicemente un bambino "molto intelligente". 

In questo articolo

Che cosa significa gifted

Per bambino gifted si intende un bambino che ha una particolare intelligenza, certificata. La parola gifted non è però quella più corretta: nella diagnostica si parla infatti di alto potenziale cognitivo, quindi sarebbe più giusto esprimersi parlando di bambini ad alto potenziale. La plusdotazione - altro termine utilizzato per definire questi bambini - non equivale a saper leggere presto o a fare conti difficili da piccoli, ma è un insieme di caratteristiche che non si fermano alla mera intelligenza pratica. 

Come riconoscere un bambino plusdotato

Un bambino APC, ad alto potenziale cognitivo, è spesso molto brillante. Non sempre è bravo a scuola, perché l'alto potenziale altro non è che una neurodivergenza, al pari, per esempio, dei disturbi dell'apprendimento o dell'autismo. Ebbene sì: i bambini cosiddetti gifted potrebbero avere pessimi risultati a scuola, o al contrario bambini con un ottimo rendimento potrebbero essere assolutamente neurotipici.

Spesso sono gli insegnanti a suggerire ai genitori una valutazione per l'alto potenziale, ma a volte i genitori stessi possono accorgersi che c'è qualcosa di particolare nel proprio figlio e vogliono approfondire. Può succedere anche che, a fronte di estrema intelligenza in alcuni ambiti, il bambino vada male a scuola, e questo porti a voler approfondire. In ogni caso, l'alto potenziale cognitivo non prevede una vera e proprio certificazione

Per accertarlo, però, è necessario sottoporre il piccolo a una serie di test e di incontri con un neuropsichiatra infantile, il quale poi potrà redarre una relazione per la scuola nel caso il piccolo risulti APC.

Il quoziente intellettivo è solo una minima parte dei dati raccolti durante questi incontri, e solitamente è considerato APC un bambino che oltre a soddisfare altri criteri ha un quoziente intellettivo superiore a 130.

I bambini gifted fanno scuole speciali?

Proprio per la confusione che si è generata intorno alla nozione di alto potenziale cognitivo, si tende spesso a pensare che i bambini cosiddetti gifted saltino automaticamente classi o abbiano bisogno di scuole speciali. Non è necessariamente così. 

Come dicevamo, molti bambini ad alto potenziale possono avere delle difficoltà a scuola. Queste difficoltà sono spesso dovute a due fattori principali: 

  • la velocità di pensiero
  • la percezione di alcuni esercizi come "troppo facili"

Nel primo caso, spesso chi ha seguito il bambino nella diagnosi suggerisce strumenti compensativi agli insegnanti, per esempio riassunti, schemi e lettura dei testi tramite app. Nel secondo caso, si può concordare con gli insegnanti un piano personalizzato, addirittura in alcune situazioni è auspicabile istituire un piano didattico personalizzato vero e proprio e non limitarsi a dare esercizi più difficili (il cervello di un APC può interpretare come difficili esercizi molto facili). 

Per tutti gli altri bambini, quelli che non hanno difficoltà scolastiche, la valutazione non ha molto senso, a meno che non serva per saltare una classe perché il bambino si annoia. Ma entrano in gioco anche altre variabili, come il gruppo di amici e soprattutto l'adolescenza, che rappresenta una vera incognita. 

I bambini ad alto potenziale cognitivo sono spesso immaturi dal punto di vista emotivo e questo potrebbe rappresentare un problema saltando una classe o sottoponendoli a stress maggiore. 

I genitori di bambini gifted dovrebbero quindi confrontarsi con uno specialista, magari facendo fare degli incontri al figlio, prima di prendere decisioni. 

Infine, non è raro che i bambini plusdotati abbiano anche un'altra neurodivergenza, come DSA, ADHD, autismo.

gpt inread-altre-0

articoli correlati