Home Il bambino Sviluppo e crescita

Il tuo bambino a 5 anni: traguardi importanti

di valentina vanzini - 03.04.2022 Scrivici

bambino-5-anni
Fonte: shutterstock
Il tuo bambino a 5 anni ha raggiunto traguardi importanti. Il modo in cui tuo figlio gioca, impara, parla, agisce e si muove. Tutto cambia. Vediamo

A cinque anni i bambini cominciano a frequentare la scuola e sviluppano preferenze individuali. In questo periodo dello sviluppo il gioco ha un ruolo fondamentale, perché consentre di costruire e apprendere abilità sia emotive che sociali. Per tuo figlio condividere ha un significato ambivalente: da una parte ha voglia di giocare con gli altri, dall'altra ha dificoltà a dividere i suoi giochi. 

In questo articolo

Il tuo bambino a 5 anni: i sentimenti

I cinque anni sono l'età in cui i bimbi iniziano a imparare a gestire i sentimenti. Le emozionni che provano vengono percepite con forza e spesso hanno bisogno di un aiuto per comprendere sensazioni forti come gelosia o rabbia. Non a caso in questo periodo della vita i piccoli sono maggiormente soggetti a scatti d'ira inaspettati che richiedono da parte dei genitori una buona dose di pazienza. Ragionare, parlare e riflettere con tuo figlio sarà dunque fondamentale. Fra gli errori più comuni c'è quello di considerare i bambini di cinque anni indipendenti. Attenzione: anche se a quest'età hanno già raggiunto grandi risultati, hanno sempre bisogno di amore e attenzioni. Questo passaggio è essenziale, perché il bambino avrà bisogno di supporto per affrontare il mondo esterno e le sue sfide, fra paure e bisogno di disciplina. 

Il tuo bambino a 5 anni: il pensiero

A cinque anni i bambini hanno un maggiore livello di attenzion. Ora il tuo bambino riesce a cogliere e apprendere dei concetti semplici, come le stagioni oppure il tempo. Ripete meglio le tue parole e le scandisce, inoltre è molto più bravo nel fare amicizia, perché sa cogliere il punto di vista dell'altro.

Il tuo bambino a 5 anni: parlare e comunicare

Le frasi complesse a cinque anni fanno ormai parte del linguaggio del bambino. La voglia di comunicare e di apprendere di tuo figlio è molto forte, così tanto che spesso potresti sorprenderlo a parlare da solo.

I concetti più ampi contiuano a essere un po' difficili per lui, ma si sa esprimere molto bene e arriva persino a...fare battute! Per comprendere quanto il linguaggio sia importante a quest'età, basti pensare che i bimbi di cinque anni possono imparare dalle 5 alle 10 parole nuove ogni giorno. 

Il tuo bambino a 5 anni: il movimento

Le abilità motorie subiscono un balzo avanti nei bambini di cinque anni. A quest'età tuo figlio diventa più attivo ed energico, con tanta voglia di fare e di muoversi. Lo vedi giocare a palla, andare in bici, scendere le scale (rifiutando di darti la mano) e saltare. In questo periodo il bimbo acquista un'indipendenza maggiore e riesce a compiere da solo azioni per cui prima aveva bisogno d'aiuto, come allacciare le scarpe o pettinare i capelli. 

Il tuo bambino a 5 anni: vita quotidiana e comportamento

A cinque anni ogni bimbo acquista indipeendenza e voglia di prendere da solo le piccole decisioni quotidiane, come i vestiti da mettere oppure cosa mangiare.

A questa età si impara inoltre a:

  • ricopiare delle forme semplici usando una matita
  • copiare le lettere, scrivendo il proprio nome
  • pronunciare il proprio nome completo e l'età
  • disegnare delle immagini maggiormente realistiche. Per esempio a una persona si faranno testa, bocca, occhi e naso 
  • leggere dei libri semplici illustrati
  • capire e assimilare le regole e ciò che c'è dietro 

Il tuo bambino a 5 anni: aiutare lo sviluppo

Ti forniamo alcuni semplici consigli per aiutare lo sviluppo a questa età:

  • Favorisci il movimento: sport e attività di gruppo iinsegnano ai bambini a sviluppare delle importanti abilità sociali fra cui la negoziazione e la cooperazione. 
  • Fatti aiutare nelle faccende domestiche: ordinare la stanza, pulire o apparecchiare la tavola sono gesti che insegnano la responsabilità e migliorano la capacità di pensiero.
  • Punta sul gioco libero: lascia che sia lui, in modo autonomo, a scegliere a cosa giocare. 
  • Alimenta il dialogo sui sentimenti: devi aiutarlo a capire cosa sta provando, aiutandolo a esprimersi.

Fonti articolo: Raising Children; cdc.

gov; webmd

Bambino da 1 a 6 anni

gpt inread-altre-0

articoli correlati