Home Il bambino Sviluppo e crescita

Acqua Panna e Kikolle Lab insegnano ai più piccoli l’importanza di bere

di Barbara Leone - 18.10.2012 Scrivici

pappe-e-cibi-08
Uno studio sviluppato dall’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona in collaborazione con la Paris Descartes University Medical School conferma che i bambini non bevono abbastanza la mattina, iniziando la giornata in deficit idrico

Acqua Panna

e

Kikolle Lab

presentano una nuova iniziativa rivolta ai bambini dai 3 ai 10 anni, per far loro comprendere, attraverso dei laboratori ludico-educativi, l’

importanza della corretta idratazione

, senza dimenticare il divertimento.

Il progetto è ispirato alla campagna educativa “

Quando cresce un bambino, acqua e alimentazione per uno sviluppo sano

”, promossa dal

Comitato Scientifico Acqua Panna

, un team multidisciplinare, che riunisce esperti del mondo della pediatria, della nutrizione, dell’auxologia e della ginecologia. Cinque saranno le sperimentazioni creative proposte ai bambini: dal “

Labirinto del nostro corpo

” si passerà a “

Kikolle non sapeva bere

”, una favola mimata con buffe marionette in gommapiuma. Poi sarà il turno di “

Corpo pieno, corpo vuoto

”, “

La magia dell’acqua

” ed, infine, “

Tutti a tavola: degustare l’acqua

”.

LEGGI ANCHE: L'alimentazione del bebè mese per mese

L’acqua è la sostanza più preziosa per il nostro corpo

spiega la Dottoressa Elvira Verduci dell’Ospedale San Paolo di Milano

in particolare per i bambini che ne sono composti per il 70%. Per questo un’adeguata assunzione è il fattore più importante per una crescita psicofisica sana, ma che a volte può mettere in seria difficoltà i genitori a causa della mancanza di esperienza o di scarsa conoscenza delle corrette abitudini alimentari da trasmettere ai propri figli

”.

Per questi motivi Acqua Panna promuove dal 2010 la campagna informativa “

Quando cresce un bambino: acqua e alimentazione per uno sviluppo sano

”, sviluppando

materiali e strumenti pratici in grado di aiutare i genitori

ad orientarsi sul terreno dell’alimentazione e dell’idratazione. Ed ora più che mai si impegna nei confronti dei più piccoli anche con questa nuova iniziativa. Lo scopo di questo progetto è proprio

educare ad una corretta idratazione

, e quindi al gusto e alla salute, in ogni fase della crescita.

I bambini in generale sentono lo

stimolo della sete

in ritardo ed inoltre come dimostrato dallo studio “

Italian Children Go to School with a Hydration Deficit

” promosso dal Gruppo Sanpellegrino, e condotto dal

Prof. Gerard Friedlander della Paris Descartes University Medical School

, in collaborazione con l’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona, la maggior parte di loro non beve abbastanza la mattina.  Una maggior idratazione dovrebbe quindi essere raccomandata.

Ogni età ha le proprie caratteristiche ed esigenze da un punto di vista nutrizionale e le diverse fasce di età esigono infatti diversi tipi di acqua

precisa il Dottore Zanasi dell’Università di Bologna, membro dell’Osservatorio Sanpellegrino

-

nei primi anni di vita del bambino, per esempio, è opportuno utilizzare un’acqua oligominerale, per favorire la diuresi e l’eliminazione delle scorie, oltre a svolgere una sorta di ‘lavaggio’ delle vie urinarie

”. 

LEGGI ANCHE: Come seguire un'alimentazione sana e corretta

Acqua Panna ha inoltre sviluppato il sito Internet

www.quandocresceunbambino.it

, sempre aggiornato e ricco di contenuti, suddivisi in base all’età del bambino o ai momenti che scandiscono i

principali avvenimenti della sua crescita

, e attraverso il quale è possibile richiedere il materiale della campagna “

Quando cresce un bambino, acqua e alimentazione per uno sviluppo sano

”.

Per informazioni sui laboratori e prenotazioni, contattare Kikolle Lab:

info@kikollelab.com

gpt inread-altre-0

articoli correlati