Home Il bambino Sport e tempo libero

Trash il film, perché correre al cinema a vederlo

di Francesca Capriati - 12.10.2020 Scrivici

trash-poster
Fonte: ufficio-stampa
Trash il Film: dal 16 ottobre 2020 al cinema arriva Trash, un film che racconta il riciclo in modo poetico e avventuroso. Ecco perché andare a vederlo

Trash il film

"Mamma questo cartone è come Slim, dobbiamo metterlo nel bidone della carta così invece di essere distrutto può avere una nuova vita": così mio figlio di 6 anni dopo la visione di un delizioso adventure movie tutto italiano intitolato "Trash". Al cinema dal 16 ottobre, Trash ribalta le parti e affronta uno dei temi caldi dell'attualità legati all'ambiente, il riciclo dei rifiuti e come con le nostre azioni concrete possiamo fare la differenza. In pratica dovremmo chiederci non tanto se sia giusto impegnarci per riciclare i rifiuti, ma se non siano loro stessi a voler essere riciclati per avere una nuova esistenza.

I simpatici protagonisti del film vivono un'avventura davvero rocambolesca, del tutto diversa da quella che vediamo tutti i giorni: una scatola di cartone che contiene altri piccole scatole non vuole vedere finire la sua esistenza in una discarica (o peggio ancora in un fiume dove verrebbe disintegrata!), e comincia ad immaginare di poter continuare ad esistere, trasformata in scatola dalla veste nuova e più elegante. E come lei anche le bottiglie, i contenitori in vetro, le lattine e molti altri rifiuti che riempiono le nostre case. Sono tutti alla ricerca del senso della vita.

Fonte: ufficio-stampa

La trama

Slim è una scatola di cartone rovinata e vive in un mercato, con il suo amico Bubbles, una bottiglia da bibita gassata, e altri amici. Rassegnato al suo destino, non crede più in nulla, neanche alla leggenda della "piramide magica" - un luogo mitico in cui è possibile per i rifiuti avere una seconda possibilità, rinascere, essere ancora "portatori", utili a sé stessi e agli altri (la massima aspirazione per ogni contenitore è proprio quella di contenere qualcosa). Il suo destino cambia quando una notte un imprevisto irrompe nella sua routine sotto forma di una piccola scatola, Spark.

Spark si è perduto ed è diverso da tutti gli altri: è piccolo e indifeso, è un portatore, anche se ancora non lo sa. Spark vuole tornare alle sue origini, in un negozio di giocattoli, e così Slim E Bubbles lo aiuteranno nell'impresa affrontano moltissimi pericoli e scappando dalla gang guidata da una vecchia e potentissima tower, un personal computer in disuso, Kudo, signore della discarica. Kudo vuole distruggere Spark per impossessarsi di ciò che il piccolo contiene, un robot giocattolo alimentato a energia solare di cui il computer ha bisogno per continuare ad esistere.

Dopo mille peripezie Slim e i suoi compagni riescono a trovare il negozio di giocattoli e anche la piramide magica, emblema della rinascita di tutti i contenitori vuoti, leggeri, puliti. Avranno, così, tutti una nuova vita!

Perché vedere Trash

Come spiegano i produttori:

E se di notte, quando tutti noi andiamo a dormire, i rifiuti si svegliassero? E se avessero una propria vita? Che storia c'è dietro quel contenitore che giace sulla spiaggia? Avrà sicuramente una lunga storia da raccontare, un percorso che ha qualcosa da insegnare a noi esseri umani

Il film prende le mosse proprio da queste osservazioni e da queste riflessioni poetiche. Ed è un piccolo, prezioso gioiellino tutto italiano da vedere assolutamente tutti insieme perché piacerà a grandi e piccoli.

I bambini si appassioneranno alle avventure dei simpatici protagonisti (e non manca il cattivo della storia che a volte sembra un vero mostro dagli occhi di fuoco), faranno il tifo per la loro ricerca di una nuova vita, mentre gli adulti apprezzeranno il pathos della storia, ma anche la poesia che avvolge il concetto di riutilizzo e di riciclo, così attuale e così pregnante. E non è un caso che il film sia sostenuto da CONAI (Consorzio Nazionale Imballaggi) e dai Consorzi di filiera (CIAL per l'alluminio, COMIECO per carta e cartone, COREPLA per la plastica, COREVE per il vetro e RICREA per l'acciaio).

Insomma Trash è un film che unisce divertimento e avventura alla missione educativa e i bambini ne saranno entusiasti: i miei figli, 6 e 12 anni, si sono fatti coinvolgere appieno dalla storia, hanno fatto il tifo per i simpatici e coraggiosi protagonisti e alla fine hanno gioito per la loro vittoria. Non solo: dopo la visione abbiamo fatto il giro della casa per scoprire tutti quei rifiuti che potrebbero avere una nuova opportunità invece di finire in discarica e abbiamo giocato ad immaginare la loro esistenza dopo la trasformazione nella Piramide Magica. 

Una clip esclusiva

In questa clip in esclusiva per PianetaMamma vediamo il Guaritore, un vecchio saggio che è sempre a disposizione per i rifiuti malmessi e rovinati, che per primo regala una speranza ai protagonisti dicendo che la Piramide Magica esiste davvero.

Info sul film

  • Trash dal 16 ottobre al cinema
  • diretto da: LUCA DELLA GROTTA, FRANCESCO DAFANO
  • scritto da: ANDREA NOBILE, FRANCESCO DAFANO
gpt inread-altre-0

articoli correlati