Home Il bambino Sport e tempo libero

Ponte dell'Immacolata 2021: cosa fare con i bambini

di Elena Berti - 04.11.2021 Scrivici

ponte-immacolata-cosa-fare-bambini
Fonte: shutterstock
L'8 dicembre è l'occasione per passare del tempo insieme prima del Natale. Idee per il ponte Immacolata, cosa fare con i bambini e in famiglia.

Ponte Immacolata: cosa fare con i bambini

Il ponte dell'Immacolata è uno dei momenti più attesi dell'anno perché non si tratta solo di stare in vacanza qualche giorno (ancora meglio se cade in mezzo alla settimana), di riposarsi e passare del tempo in famiglia, ma è anche l'occasione per iniziare a respirare l'atmosfera natalizia. Se state cercando delle idee per il ponte Immacolata, cosa fare con i bambini o dove andare, questo articolo fa al caso vostro!

In questo articolo

Ponte dell’Immacolata, quanti giorni?

L'Immacolata concezione di Maria non ha a che fare, come molti pensano, con il concepimento di Gesù, ma col fatto che la Madonna è stata preservata dal peccato originale fin dalla sua concezione. Per questo ogni 8 dicembre si celebra, in molti paesi del mondo di base cattolica, la Beata Vergine. 

Se l'8 dicembre, quindi, cade di lunedì o venerdì si può già parlare di ponte, ma nel caso in cui cada di martedì, giovedì o venerdì si potrà avere un ponte di 4 o 5 giorni. Controllate il calendario scolastico per verificare se la scuola di vostro figlio prevede la chiusura o meno nel giorno precedente o successivo all'Immacolata. 

Cosa fare per il ponte dell’Immacolata

Che siano tre, quattro o addirittura cinque giorni (come capita ai milanesi che festeggiano anche il 7 dicembre, Sant'Ambrogio), le attività da fare durante il ponte dell'Immacolata sono tantissime. L'Italia offre molte alternative, sia che restiate a casa, sia che decidiate di spostarvi per passare un weekend fuori porta con tutta la famiglia. Attenzione però, intorno all'8 dicembre si spostano molte persone in auto e il traffico potrebbe diventare importante, e anche i prezzi di hotel e treni lievitano!

Fare l’albero di Natale l’8 dicembre

Anche se moltissime persone ormai anticipano il Natale (in alcuni casi addirittura a ottobre), la tradizione vuole che si prepari l'albero e si addobbi la casa proprio l'8 dicembre. Questo permette non solo di rendere più magica l'attesa del Natale, ma anche di ritrovarsi tutti insieme senza impegni: niente lavoro, niente scuola o commissioni, l'8 dicembre è un giorno di festa ed è perfetto per iniziare a decorare la casa

Visitare un mercatino di Natale per l’Immacolata

Tutta Italia offre fantastici mercatini natalizi, basta solo fare qualche ricerca. Dai più famosi del Trentino Alto Adige a quelli meno noti dei piccoli borghi, l'8 dicembre potete sicuramente approfittare del giorno di festa per regalare ai vostri figli la magia del Natale attraverso chalet in legno, decorazioni e, chissà, anche Babbo Natale in persona!

Preparare insieme i regali di Natale

I vostri figli si annoiano, l'albero è già fatto e non ci sono mercatini nella vostra zona? Niente paura: potete coinvolgerli negli acquisti dei regali o, se non potete acquistarli, potete stilare insieme una lista e farli partecipare attivamente. Chiedete loro di preparare un bigliettino per chi riceverà il regalo, e magari di elencare qualche amico a cui fare un regalino speciale. 

Fare il decluttering dei giochi in vista del Natale

L'8 dicembre può essere anche l'occasione per coinvolgere i bambini in un decluttering. Cosa significa? Si tratta di sbarazzarsi degli oggetti che non si usano più. In vista del Natale, potete chiedere ai bambini di mettere a posto le proprie cose (insieme!) e di selezionare con onestà i giochi e i libri che non usano più da molto tempo per poterli regalare a qualche bambino in difficoltà. Ci sono molte associazioni che fanno collette di giochi per il Natale e coinvolgendo i vostri figli nella selezione non solo trascorrerete la giornata, ma avrete insegnato loro l'importanza della condivisione e della solidarietà. 

Una vacanza per il ponte dell’Immacolata

Ovviamente, per i più fortunati c'è sempre l'ipotesi viaggio! Oltre ai già citati mercatini di Natale, che sono particolarmente belli in Germania e in Alsazia, potete approfittare dei giorni di vacanza per volare in qualche capitale europea o per visitare una città italiana. I vostri figli studiano i romani? Allora Roma sarà la scelta giusta per coinvolgerli. Per gli Etruschi c'è la Maremma, per chi fa storia dell'arte può essere bello visitare le ville venete, o ancora basatevi sulle regioni che stanno studiando a geografia. I collegamenti con la scuola sono tantissimi e permettono ai bambini di sentirsi più coinvolti e partecipi (nonché di parlarne poi in classe!). 

L'8 dicembre è una giornata di festa che prepara al Natale e che, se cade in settimana, permette di avere qualche giorno di stop. Il ponte dell'Immacolata offre diverse opportunità di svago con i figli, basta solo scegliere!

gpt inread-altre-0

articoli correlati