gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Ferdinand Toro Scatenato, la recensione del film

/pictures/2017/11/29/ferdinand-toro-scatenato-la-recensione-del-film-2676784795[3085]x[1288]780x325.jpeg Ufficio Stampa
gpt native-top-foglia-bambino

Abbiamo visto in anteprima Ferdinand, il nuovo film d'animazione diretto da Carlos Saldanha, che arriverà al cinema dal 21 dicembre: ecco la nostra recensione ed il trailer da non perdere

Ferdinand, il film

Il 21 dicembre arriva al cinema Ferdinand, il film d'animazione diretto da Carlos Saldanha e distribuito da 20th Century Fox. Già il nome del regista è una garanzia, perché ha realizzato film come Rio, L'era glaciale e Robots. Il film, prodotto da 20th Century Fox Animation e Blue Sky Studios, è ispirato ad un libro per ragazzi scritto da Munro Leaf e illustrato da Robert Lawson nel 1936, "La storia del toro Ferdinando". La storia di un toro che, invece di combattere nelle corride, ama stare in mezzo ai fiori. Un toro a cui sarà facile affezionarsi.

Trama

Ferdinand è un piccolo vitello che vive insieme al padre in un allevamento di tori. E' diverso dai suoi coetanei, che passano il tempo a combattere, per prepararsi a quando potranno essere scelti per affrontare i toreri nella corrida. Ferdinand invece ama prendersi cura dei fiori e viene preso in giro per i suoi interessi. Dopo che il padre viene scelto per partecipare alla corrida e purtroppo non fa ritorno, Ferdinand riesce a fuggire dall'allevamento, perché quella non è la vita che vuole. Una volta lontano, viene accolto nella fattoria di Nina e del padre e qui cresce tra i fiori.

gpt native-middle-foglia-bambino

Il tempo passa e Ferdinand è diventato un grande toro. Alla fiera dei fiori del paese, non volendo, combina un disastro e, per questo, viene catturato ed allontanato dalla sua "famiglia". Viene così riportato nell'allevamento di tori, lo stesso da cui era fuggito anni prima, dove ritrova alcuni vecchi amici e fa nuove conoscenze. Qui viene scelto per partecipare alla corrida da El Primero, il più grande torero del mondo, che si sta preparando al suo ultimo spettacolo. Ma Ferdinand non vuole combattere ed insieme ai suoi amici cerca di fuggire. Riuscirà ad evitare la corrida e la sfida col torero? Scopritelo al cinema.

My Little Pony, il film dal 6 dicembre al cinema

La recensione del film

Ferdinand è veramente un bel film. Come dice il sottotitolo italiano, "toro scatenato, divertimento assicurato". Questo toro è diverso da tutti gli altri e non si vergogna della sua diversità. Non ha gli stessi interessi dei suoi coetanei e per questo viene deriso e criticato. Ma chi lo dice che tutti dobbiamo avere sempre gli stessi interessi? Il film dà, in questo senso, un bel messaggio: anche se siamo diversi, possiamo essere amici e condividere i nostri diversi interessi. 

Il regista del film ha sottolineato proprio questo messaggio, dopo l'anteprima che si è svolta alla Casa del Cinema di Roma, rispondendo alle domande dei bambini di alcune scuole:

Quando una persona è diversa da quello che ci si aspetta, non tutti ti accettano e ti vogliono bene all'inizio. Ma quando poi cominciano a conoscerti, cambiano idea e ti accettano per quello che sei.

Tutti si aspettano che Ferdinand diventi un toro da corrida, come era stato il padre e come desiderano tutti gli altri vitellini dell'allevamento. Ma Ferdinand ha altri sogni per il suo futuro ed è intenzionato a realizzarli. Ed il regista ha ribadito l'importanza dei sogni:

La cosa più importante è che non importa dove siate, se veramente credete in qualcosa e lo avete nel cuore, allora dovete seguire il vostro sogno.

Ai bambini che gli chiedevano perché ha deciso di raccontare una storia di amicizia, il regista ha risposto:

Oggi viviamo in un mondo difficile e volevo realizzare un film per tutti. Allora per farlo devi inserire un messaggio importante. E l'amicizia e la tolleranza sono molto importanti.

L'amicizia infatti è alla base di questo film. C'è l'amicizia tra Ferdinand e Nina, la bambina che lo accoglie in casa sua quando è ancora un vitellino e che ha subito creduto in lui, facendolo sentire al sicuro. Ma anche l'amicizia tra Ferdinand e gli altri tori. Con alcuni all'inizio i rapporti non sono idilliaci, ma nel corso del film imparano a conoscersi e a rispettare le reciproche differenze.

E a chi gli chiedeva perché Ferdinand è così buono e non si arrabbia nemmeno col torero che vuole sfidarlo nella corrida, per batterlo e alla fine ucciderlo, il regista ha così risposto:

Ferdinand è speciale. Non ha bisogno di essere arrabbiato, violento o cattivo, anche con le persone a cui non piace. Ha il cuore gentile e lo dimostra con tutti.

Non vi resta che scoprire se questa sua gentilezza lo aiuterà a realizzare i suoi sogni.

Trailer ufficiale di Ferdinand

Se ancora non avete avuto l'occasione di vederlo, ecco il trailer ufficiale di Ferdinand (che sicuramente vi conquisterà già da queste prime immagini):

 

 

 

Ferdinand a Milano

Per promuovere l'uscita del film, a Milano in Piazza Duomo, è stata esposta un’enorme scultura rappresentante la testa del toro Ferdinand, di fronte agli sguardi meravigliati dei passanti sotto una coltre di neve. L'opera artistica è stata realizzata dallo street artist (Come) Achille (nome d'arte di Stefano Emili) ed è un omaggio al personaggio iconico di Ferdinand, che ha saputo emozionare e insegnare a tante generazioni ad essere se stessi e a rifiutare di giudicare gli altri dalle apparenze. L'opera è alta 3 metri e larga 6 metri, è stata realizzata in polistirolo e ferro, con finitura di stoffa di pelliccia e colori acrilici. L'autore, per realizzarla, si è ispirato al teaser poster del film.

Quando la 20th Century Fox mi ha contattato per la realizzazione di questa megalitica scultura di Ferdinand, non ho avuto dubbi. Ferdinand rappresenta alcuni dei valori in cui credo, ossia il grande senso di equilibrio tra forza, fisica e interiore, ed uno spirito pacifico e riappacificante con il mondo. Il vero linguaggio universale è la relazione, con se stessi, con gli altri e con l'ambiente che ci circonda. Ferdinand, pur essendo un semplice "personaggio di fantasia", incarna il giusto connubio. Voglio ringraziare l'associazione Onlus carnevale dei ragazzi di Sant'Eraclio (PG) che mi ha supportato nella realizzazione di questa grande opera.

Per tutti gli interessati, sarà possibile vedere e farsi una foto in compagnia della scultura del Toro Ferdinand presso il Bicocca Village di Milano fino a domenica 17 dicembre e a Roma presso il Centro Commerciale Porta di Roma dal 18 al 24 dicembre. Tutti i bambini potranno incontrare e conoscere Ferdinand e scattare una foto con lui.

Ferdinand, informazioni utili

  • Titolo: Ferdinand
  • Regia: Carlos Saldanha
  • Durata: 110 minuti
  • Produzione: 20th Century Fox Animation e Blue Sky Studios
  • Distribuzione: 20th Century Fox Animation
  • Data di uscita: 21 dicembre 2017
gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0