Nostrofiglio.it
1 5

Ailo Un'avventura tra i ghiacci: la vita di una renna

/pictures/2019/11/08/ailo-un-avventura-tra-i-ghiacci-la-vita-di-una-renna-2573131068[5931]x[2471]780x325.jpeg Ufficio Stampa
gpt native-top-foglia-bambino
Arriva al cinema il 14 novembre Ailo Un'avventura tra i ghiacci, un film documentario che ci racconta la vita di una renna in Lapponia: ecco perché dobbiamo vederlo con i bambini

Ailo Un'avventura tra i ghiacci

Arriva al cinema il 14 novembre Ailo Un'avventura tra i ghiacci, il film documentario diretto da Guillaume Maidatchevsky, regista francese specializzato in documentari sugli animali. Il film racconta il viaggio e la vita di un cucciolo di renna tra le meraviglie della Lapponia. Un viaggio attraverso strepitosi paesaggi immersi in una natura incontaminata e primitiva in cui vivono animali stupendi.

Il regista ha voluto raccontare un periodo della vita di questo cucciolo, dal giorno in cui è nato. Durante questi mesi ha visto crescere la piccola renna, che ha dovuto imparare ad affrontare i pericoli della natura (come la presenza dei lupi) e a superare straordinarie sfide alla scoperta di un mondo bellissimo.

Ailo viveva la sua vita, non badava alla nostra presenza. Era curioso, vivace, e non era affatto nervoso.

Guillaume Maidatchevsky ha fatto molti documentari sugli animali. E dopo che i figli gli hanno fatto notare che non ne aveva mai fatto uno sulle renne di Babbo Natale, ha pensato di realizzare una storia/documentario proprio sulle renne che vivono in Lapponia. E per realizzare un documentario che fosse adatto anche ai bambini e a tutte le famiglie, ha pensato di realizzare un vero e proprio racconto, narrando la storia di una renna e partendo proprio dalla sua nascita.

gpt native-middle-foglia-bambino

Recensione e curiosità

E così è nato questo "racconto" per immagini, seguendo la vita del piccolo Ailo, una renna dal carattere preciso, diverso dalle altre renne. Le riprese sono state effettuate da maggio 2017 a giugno 2018. Ed il risultato è una storia veramente affascinante che ci catapulta in questo mondo lontano (ma che da sempre incuriosisce i bambini), riuscendo quasi a farci vivere quelle scene come se anche noi fossimo lì presenti. Come sottolinea il regista:

I bambini, nella sala di un cinema, sentiranno il respiro di Ailo sul braccio, o il freddo dell’inverno in Lapponia. Non bisogna creare una distanza. Il bambino deve avere paura o essere felice come succede ad Ailo. In pratica è la stessa cosa che accade con un attore o un’attrice “in carne ed ossa”, tutte le emozioni passano attraverso i dettagli: uno sguardo, un colpo di vento sulla pelliccia.

Il regista vuole far conoscere la Lapponia a tutti i bambini. Con tutti gli animali che la vivono ogni giorno. Nel racconto infatti non vediamo solo Ailo e le altre renne. Ma anche tutti gli altri animali che vivono in Lapponia. Da quelli più pericolosi, da cui Ailo deve fuggire, a quelli più piccoli e giocherelloni. E così possiamo ammirare anche i lupi, le volpi, i gufi, gli ermellini, i ghiottoni. Ognuno dei quali ha un proprio ruolo all'interno di questo mondo.

Come insegnare l'ecologia ai bambini dalla A alla Z

Perché far vedere il film ai bambini? Perché sicuramente si affezioneranno al piccolo Ailo. E vivranno insieme a lui il susseguirsi delle stagioni. Vivranno i pericoli e le avventure che deve affrontare quotidianamente. Ed avranno modo di conoscere un mondo in qualche modo lontano dalla loro quotidianità. Un modo per rendere l'immagine delle renne di Babbo Natale più vera. E potranno anche capire l'importanza di salvaguardare l'ambiente in cui vive Ailo. E tutto il mondo.

Le fantastiche immagini di questo mondo, che sembra veramente incontaminato, sono accompagnate dalla voce di Fabio Volo, che ci porta alla scoperta della Lapponia e ci conduce in questo viaggio nella vita del piccolo Ailo. Lo stesso Fabio Volo ha scelto di partecipare a questo progetto, accettando di essere la voce ufficiale nella versione italiana, perché ha trovato le immagini veramente emozionanti:

Ho deciso di raccontare la storia di Ailo perché è un bel film, perché sono genitore e voglio che i miei figli vedano film emozionanti ed educativi come questo. Ailo non è solo la storia di una splendida avventura, è un film che ci fa capire anche come la natura e il pianeta debbano diventare temi centrali ora, che siamo già in ritardo.

Ed allora, portate tutti i bambini al cinema dal 14 novembre a vedere questo fantastico spettacolo sulla natura e sulla vita degli animali. E poi, in fondo, gli animali piacciono sempre tanto ai bambini. Quindi questo racconto è anche un modo per portarli all'interno del loro mondo in Lapponia.

Clip in Esclusiva di Ailo, Un'avventura tra i ghiacci

 
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0