Home Il bambino Shopping

Come lavare i vestiti dei bambini: consigli per igiene e lavaggio

di Francesca Capriati - 01.02.2021 Scrivici

come-lavare-i-vestiti-dei-bambini
Fonte: shutterstock
Come lavare i vestiti dei bambini? Una serie di utili consigli su lavaggio e cura degli abiti dei bambini: come igienizzarli e quale detersivo usare

Come lavare i vestiti dei bambini

Come scegliere il detersivo per il bucato dei neonati e dei bambini? Come togliere le macchie e igienizzare i capi? Da un lato il bucato dei più piccoli seguirà le stesse regole di quello degli adulti, ma alcune cose sono certamente diverse: ad esempio i bambini si macchiano molto facilmente (di sugo, pennarelli, erba o fango) e i loro abiti sono più piccoli e delicati. E allora ecco come lavare i vestiti dei bambini, igienizzandoli senza rovinarli.

In questo articolo

Quando iniziare a lavare i vestiti del neonato?

E' buona abitudine lavare i vestitini dei neonati prima di farglieli indossare: soprattutto i neonati hanno la pelle molto delicata e il lavaggio preliminare rimuove i residui di sostanze potenzialmente irritanti.

E' utile cominciare a lavare il bucato del corredino del neonato un mesetto prima della nascita, asciugare con cura i vestitini e sistemarli in un cassetto separato dagli abiti del resto della famiglia. 

Quale detersivo usare?

Ricordate che le tutine, i pigiamini per neonati sono ignifughi e non vanno lavati con candeggina che potrebbe rovinare i tessuti e ridurre l'efficacia delle sostanze impiegate per garantire la sicurezza del capo. In ogni caso è importante leggere le etichette sugli abiti prima di lavarli per evitare di rovinarli con detergenti o temperature sbagliate.

Evitare ammorbidenti e prodotti che contengono coloranti e profumi e scegliere solo un detersivo delicato, formulato specificamente per la pelle dei bambini. Occhio ad eventuali reazioni allergiche che si manifestano sulla pelle: piccoli pomfi, pelle arrossata, prurito sono i più comuni sintomi di una reazione al detersivo.

In alternativa all'ammorbidente si può utilizzare l'acido citrico che non ha una profumazione ma corregge il grado di acidità sui tessuti lasciato dai detersivi e rende i capi e i tessuti più morbidi.

Come smacchiare i vestiti dei bambini

I neonati non si macchieranno di inchiostro di pennarello o erba e fango, ma di certo le tutine possono facilmente sporcarsi di pappa, latte e cacca. Ecco come togliere la maggior parte delle macchie.

Immergere l'abito in una bacinella piena di acqua fredda quando la macchia è ancora fresca: questa operazione comincerà immediatamente a rimuovere la macchia impedendole d fissarsi sul tessuto.

Si può usare una spazzola di nylon a setole morbide e una piccola quantità di detersivo per eliminare delicatamente la macchia, ma attenzione a non strofinare per non rovinare il tessuto.

In alternativa si può utilizzare un detersivo concentrato ad azione scioglimacchia con enzimi nella fase di pretrattamento e poi lavare il vestito in lavatrice.ù

Le macchie di erba e frutta sui vestiti possono essere eliminate con un prodotto sbiancante a base di ossigeno o candeggina.

Lavaggio a mano

Molte mamme preferiscono lavare a mano i capi di abbigliamento dei neonati, che in effetti spesso richiedono solo una rapida rinfrescata. Ma attenzione: dobbiamo evitare di rovinare i vestiti e soprattutto non dobbiamo lasciare tracce di detersivo che magari non siamo riuscite a sciacquare perfettamente. Quindi ecco come procedere:

  • separare il bucato dei neonati da quello del resto della famiglia;
  • mettere i vestiti in una bacinella immersi nell'acqua tiepida e con poco detersivo;
  • scegliamo un prodotto delicato, ipoallergenico, specifico per neonati;
  • risciacquare con cura.

Date sempre un'occhiata alle etichette all'interno degli abiti: forniscono informazioni molto utili circa il lavaggio ideale anche per mantenere i colori brillanti il più a lungo possibile.

A quanti gradi lavare i vestiti dei neonati?

Non è necessario dover lavare i vestiti dei bambini a temperature di 60 o 90 gradi: è sufficiente arrivare a 30 o 40 gradi utilizzando un buon prodotto per pretrattare le macchie più ostinate e aggiungendo un igienizzante nella vaschetta della lavatrice che agisce anche a temperature più basse.

Fare un lavaggio ad una temperatura non troppo alta preserva l'integrità dei tessuti, la brillantezza dei colori e comporta un risparmio sia economico che ambientale.

gpt inread-altre-0

articoli correlati