Home Il bambino Pianto e sonno

Sicurezza bambini: come proteggerli durante il sonno

di Monica De Chirico - 09.09.2013 Scrivici

assicurati-che-la-coperta-abbia-il-profumo-della-mamma
Il momento del sonno per il bambino è fondamentale: dormire per un numero di ore adeguate aiuta a migliorare le capacità cognitive e la crescita del bambino. Ma anche durante il sonno occorre fare attenzione a dei pericoli che possono minacciare la sua salute

Il momento del sonno per il bambino è fondamentale: dormire per un numero di ore adeguate aiuta a migliorare le capacità cognitive e la crescita del bambino. Ma anche durante il sonno occorre fare attenzione a dei pericoli che possono minacciare la sua salute.


LEGGI ANCHE: Regole per la nanna e igiene del sonno



Tra i rischi maggiori c'è la "sindromre della morte in culla" (sids) che si verifica di solito tra i 0 e 6 mesi. Per proteggere il nostro piccolo, occorre incoraggiarlo a riposare in posizione supina (a pancia in sù) e non di fianco. In America grazie a diverse campagne informative sulla posizione da adottare per far dormire un neonato, la sids è diminuita del 66%. Ma quali sono i vantaggi di un sonno in posizione supina? Come leggiamo su Mamme Domani, il piccolo ha risvegli più naturali, e respira meno adridite carbonica.

La

 

culla

 

, che andrebbe utilizzata fino al 6° mese, dovrebbe essere ampia per dare possibilità a nostro figlio di muoversi liberamente. Il

 

materasso

 

deve essere rigido, piatto e dotato di fodera lavabile.

 

Non mettete il cuscino

 

, potrebbe impedire la respirazione.

 

LEGGI ANCHE: La nanna ideale, i problemini dei primi mesi

 

Sia durante la gravidanza che dopo,

 

non fumate

 

, nè tantomeno state o fate stare il piccolo in ambienti dove si fuma.

 

Quando dorme,

 

evitate di coprirlo troppo

 

e tenetelo lontano da stufe o fonti di calore varie. La

 

temperatura ottimale

 

per lui è di circa venti gradi.

 

Durante il sonno l’uso del

 

ciuccio

 

può ridurre avvenimenti spiacevoli, però se lo rifiuta,non forzatelo. E tantomeno se lo perde nel sonno, non reintroducetelo in bocca.

 


LEGGI ANCHE: Le cattive abitudini che rovinano il sonno dei bambini

 

Infine per controllare il bambino durante il riposo, potrete servirvi di

 

baby monitor sonori

 

. Tra i più tecnologici ce ne sono di quelli che posizionati sotto il materasso sono in grado di captare il respiro del bambino e se non rilevano nessun movimento per una durata di 20 secondi, scatta un

 

allarme

 

che avverte i genitori.

 

Fonte Credits|

Mammedomani

gpt inread-altre-0

articoli correlati