Home Il bambino Pianto e sonno

Come fasciare un neonato: video e consigli

di Francesca Capriati - 28.09.2022 Scrivici

come-fasciare-un-neonato
Fonte: shutterstock
Come fasciare un neonato: fino a quando fasciare i neonati con la coperta o la mussola. Il video per fare una corretta fasciatura e i pro e contro

Come fasciare un neonato

Fasciare (swaddle) o avvolgere il neonato in una coperta o una mussola può aiutarlo ad addormentarsi e ridurre i risvegli notturni. In linea di massima fasciare il bebè è abbastanza facile da fare, ma ci sono alcune regole da seguire per garantire la sicurezza del tuo bambino. Ecco alcuni consigli su come fasciare il neonato.

In questo articolo

Fasciare il neonato, si o no

Vediamo quali sono i pro e i contro del fasciare i bambini.

Vantaggi

  • La fasciatura può aiutare a calmare il bambino: si crede, infatti, che la fasciatura regali al piccolo la stessa rassicurante sensazione che provava quando si trovava nello spazio ristretto nell'utero;
  • alcuni studi hanno dimostrato che i bambini fasciati si svegliano meno frequentemente e dormono più a lungo rispetto agli altri;
  • la fasciatura può anche aiutare a ridurre il rischio di morte improvvisa del neonato perché costringono il bambino a mantenere una posizione supina (quindi quella più corretta) durante il sonno, anche se su questo punto i pareri sono contrastanti.

Svantaggi

  • Dal momento che la fasciatura mantiene le gambe unite e dritte, ciò può aumentare il rischio di problemi all'anca;
  • se il tessuto utilizzato per fasciare un bambino si allenta, può aumentare il rischio di soffocamento.
  • uno studio pubblicato sulla rivista Pediatrics suggerisce che quando i bambini fasciati venivano messi sui fianchi o sulla pancia, il loro rischio di SIDS aumentava.

Fasciatura del neonato, fino a quando?

Si può fasciare il neonato dalla nascita e fino a quando mostra di sapersi girare da solo nel lettino, quindi dai 4 ai 6 mesi. In sostanza dovremmo smettere di fasciare il bambino quando lui riesce a rotolare sulla pancia e quando comincia a manifestare un certo disagio o insofferenza.

Poi si può passare ad un sacco nanna.

L'ostetrica Sara Notarantonio ci racconta che fasciare i neonati è una pratica che risale ai nostri antenati e ci spiega come si fa a fasciare il nostro piccolo, usando l'apposita copertina elastica.

Come fasciare il neonato

  • Usa un tessuto leggero di cotone o una mussola per fasciare il bambino. Le coperte non sono adatte allo scopo perché potrebbero causare surriscaldamento.
  • I neonati sono solitamente fasciati con le braccia incrociate sul petto. Una volta che il suo riflesso di soprassalto (riflesso di Moro) scompare - cosa che accade di solito intorno ai 3 mesi - possiamo lascia le braccia libere;
    sistemiamo il bambino sulla schiena con i piedi nella parte inferiore del lettino;
  • non coprire la testa e il viso;
  • per una fasciatura efficace, la fasciatura deve essere tesa ma non troppo stretta: accertiamoci che il torace si sollevi normalmente durante la respirazione;
  • non stringere troppo intorno ai fianchi e alle gambe: in una fasciatura corretta, le gambe del bambino dovrebbero essere in grado di piegarsi ai fianchi con le ginocchia divaricate.

Come vestire il neonato quando viene fasciato?

Previeni il surriscaldamento corporeo assicurandoti che il bambino non sia vestito troppo pesantemente sotto la fascia. In estate basteranno una canottiera e il pannolino; in inverno basta una tutina leggera.

gpt inread-altre-0
Continua a leggere

articoli correlati