Home Il bambino Prime pappe

Obesità bambini preoccupante: uno su 4 vivrà meno dei genitori

di Emanuela Cerri - 06.05.2010 Scrivici

L'obesità tra i bambini è sempre più preoccupante. A causa di sovrappeso e obesità un bambino su quattro avrà aspettative di vita inferiori a quelle dei suoi genitori

childhood-obesity-by-joe-huL'obesità tra i bambini

è sempre più diffusa e preoccupante e noi di Pianetamamma ci siamo occupati spesso di questo argomento denunciando il problema.

A causa di sovrappeso e obesità un bambino su quattro avrà aspettative di vita inferiori a quelle dei suoi genitori.

E' quanto afferma la

Coldiretti

nel commentare i dati emersi al convegno "Alimentazione, stili di vita e salute dei bambini" promosso da Barilla center for food nutrition durante il quale Claudio Maffeis pediatra dell'universita' di Verona ha affermato che

per la prima volta i bambini con eccesso ponderale hanno prospettiva di vita inferiore ai genitori

.

In Italia

oltre un milione e centomila bambini tra i sei e gli undici anni ha problemi di obesita' e sovrappeso

. Le malattie collegate direttamente all'obesita' sono responsabili - sottolinea la Coldiretti - di ben il 7 per cento dei costi sanitari dell'Unione Europea poiche' l'aumento di peso e' un importante fattore di rischio per molte malattie come i problemi cardiocircolatori, il diabete, l'ipertensione, l'infarto e certi tipi di cancro, sulla base dei dati della Commissione Europea.

Pane, pasta, frutta, verdura, olio extravergine e il tradizionale bicchiere di vino, la classica dieta mediterranea, consumati a tavola in pasti regolari hanno consentito agli italiani - continua la Coldiretti - di conquistare

il record della longevita' con una vita media di 78,6 anni per gli uomini e di 84,1 anni per le donne

, nettamente superiore alla media europea. Ma il futuro e' preoccupante per effetto soprattutto del progressivo abbandono dei principi della dieta mediterranea a favore del consumo di cibi grassi e ricchi di zucchero come le bibite gassate.

Occorre invertire la tendenza promuovendo il consumo di frutta e verdura a casa, nelle scuole e nelle mense anche con l'aiuto dei nuovi distributori automatici snack che si stanno diffondendo e dove e' possibile acquistare frutta fresca, disidratata o spremute senza aggiunte di zuccheri o grassi come

alimento rompi-digiuno per una merenda sana alternativa a merendine etc.

gpt inread-altre-0