Home Il bambino Notizie di cronaca

Tre neonati morti a Pescara

di Francesca Capriati - 13.05.2011 Scrivici

bambino-prematuro-in-incubatrice_1
Probabilmente la causa è un batterio chiamato Serratia, che può essere molto pericoloso per i neonati, gli anziani e gli immunodepressi. Scatta l'indagine

Tre neonati morti

nel reparto di Neonatologia-terapia intensiva dell’Ospedale di Pescara e scatta l’indagine dei Nas e l’inchiesta della Procura che indaga per omicidio colposo.

I tre neonati, nati

prematuri

, sono probabilmente morti a seguito di un’infezione chiamata

Serratia

, un batterio che può essere molto pericoloso in persone debilitate, anziane, immunodepresse o, appunto, nei neonati. La serratia provoca numerosi disturbi ed è spesso resistente alla maggior parte degli antibiotici.

Ignazio Marino

, presidente della Commissione d'inchiesta sul Servizio Sanitario Nazionale, ha dichiarato di aver avviato un’istruttoria e ha chiesto che vengano anche resi noti dall'ospedale i dati sul numero di parti l'anno e sulla mortalità materna e neonatale, per avere un quadro completo della struttura”.

Condizioni igieniche precarie, neonati affetti da precedenti patologie e quindi già gravemente malati oppure un’infezione passata da un quarto bambino già presente in ospedale che è successivamente guarito?

Le ipotesi al momento sono diverse e tutte da valutare attentamente. Dopo le indagini dei Nas si comincerà a far luce.

Nel frattempo lo

strazio

dei genitori resta.

gpt inread-altre-0