Home Il bambino Notizie di cronaca

Muore bimbo di un anno: aveva mangiato droga

di Emanuela Cerri - 29.10.2008 Scrivici

Un bambino di un anno è morto nel Viterbese per aver ingerito accidentalmente sostanze stupefacenti. I carabinieri hanno arrestato i genitori

drugsaleNel paese di Ronciglione, in provincia di Viterbo, un bambino di un anno è morto per aver ingerito accidentalmente sostanze stupefacenti. I carabinieri hanno arrestato i genitori, dopo che nella loro abitazione sono state trovate dosi di hashish e una piccola coltivazione di canapa indiana.

Il bambino, che era stato colto da malore, era stato portato dai genitori al punto di primo soccorso dell'ospedale di Ronciglione dove è giunto morto. Secondo i medici aveva ingerito sostanze stupefacenti.

Non è il primo caso di tragedie come queste che hanno per protagonisti bambini che, lasciati nell'incuria e a contatto con sostante pericolose, finiscono male: avvelenati, ustionati o come nel caso di quest'ultima picocla vittima, morti.
Proprio pochi mesi fa leggevamo sui giornali di un bimbo brasiliano di 2 anni morto per aver mangiato cocaina. Il piccolo aveva aperto un pacchetto di carta metallizzata contenente la polvere bianca. Poi curioso l'ha assaggiata. È stato ricoverato in ospedale con gravi convulsioni, ma non c'è stato nulla da fare. Il bimbo è morto per una crisi cardiaca.

Di diversi anni fa invece la notizia, se possibile ancora più scioccante, di un padre che dava volontariamente la cocaina al figlio di 5 anni per migliorarne le 'prestazioni'. Al momento del ricovero il bambino aveva così tanta cocaina in corpo da superare di 14 volte la soglia di positività che di solito si rileva in un tossicodipendente abituale. E a imbottirlo di droga, «perché così diventi più forte e vinci alla Playstation», fu il padre.

gpt inread-altre-0