Home Il bambino Notizie di cronaca

"Mai più morti come Luca": un gruppo su Facebook e una proposta di legge

di Monica De Chirico - 17.06.2013 Scrivici

Il papà del bimbo di due anni morto un paio di settimane fa, perchè dimenticato in auto, ha lanciato via Facebook un’idea di legge per evitare che ci siano altri morti, come il figlio Luca

Andrea Albanese,

il papà del

bimbo di due anni morto un paio di settimane fa

perchè

dimenticato in auto

, ha lanciato via

Facebook

un’idea di legge per evitare che ci siano altri morti, come il figlio Luca. L'uomo ancora sotto shock e disperato dopo la tragedia, con il sostegno della moglie, ha deciso di attivarsi, organizzando anche una Fondazione, per non dimenticare.

LEGGI QUI LA STORIA DI LUCA

Il gruppo,

"Mai più morti come Luca" (VAI AL GRUPPO)

, ha già ricevuto moltissimi messaggi di affetto e solidarietà, ma anche insulti e critiche, a cui Andrea risponde così: “Ho notato il proliferare di insultatori o di gente che non ha capito lo spirito del gruppo. Per insultarmi o parlare con me scrivetemi in privato se siete Uomini.”  Il deputato Vincenzo Garofalo del Pdl ha accolto l’idea del padre di Luca e

ha proposto una legge che imponga l’installazione obbligatoria di uno sistema acustico

sulle auto per cui scatti l’allarme se ci sono altre persone, o i bambini, i più indifesi, sul seggiolino dopo che le portiere sono state chiuse. Andrea ha però bisogno di sostenitori e in pochi giorni ne ha già trovati quasi cinquemila

gpt inread-altre-0