Home Il bambino Nido, asilo e scuola

Wonderlife: la fine della scuola

di Redazione PianetaMamma - 13.06.2011 Scrivici

Uno ci mette dieci mesi per superare le difficoltà dell'inserimento e delle malattie e quando tutto va per il meglio appare un sinistro cartello fuori la scuola

Un giorno come un altro appare un sinistro cartello fuori dalla porta dell’asilo.
“Oddio, me ne ero dimenticata..” senti bisbigliare da una mamma davanti a te. E poi lo leggi: venerdì prossimo, festa di chiusura. Buone vacanze!
Ti si gela il sangue nelle vene. Venerdì prossimo? Proprio il prossimo, quello che per te è ancora metà mese lavorativo e proprio a nessuno viene in mente di chiudere baracca? E buone vacanze a chi?
“Ma davvero, chiudete, così presto?”
“Ma è metà giugno, non è presto!”
“Se vuole c’è il campo scuola. Stesso orario…”


“…prezzo triplo, sì ho letto. Ora posso andare in bagno a piangere un attimo?”
Ma com’è questa storia? Una ci mette un anno intero a far ambientare la pupa a scuola, su dieci mesi se ne sta cinque a causa per febbri, malattie esantematiche e influenze di varia – orrida – natura, e poi quando smette di ammalarsi e si integra perfettamente coi suoi amichetti, quella finisce.
“Tra l’altro, non è che le andrebbe di preparare qualcosa per la festa?”
Se per le cene che organizzo mi diverte cucinare, quando si tratta di orde di bambini e genitori che davanti a un buffet diventano una mandria di bufali alla carica, preferisco andare sul semplice.
“Porto il vino.”
”IL VINO?”
”Ah non si beve, ok, porto le bibite. Analcoliche. Giuro.”
Risalendo la strada verso la macchina sono stata fermata da un’altra donna, l’equivalente dell’insicura liceale ansiogena, che ho riconosciuto come la mamma delle gemelle Laura e Marta.
”Ma tu cosa porti? Perché io ho detto la pizza, ma la porta un’altra mamma e allora pensavo le pizzette, ma le pizzette sono troppo simili alla pizza secondo te? E dei panini, che ne pensi? Quelli a bottoncino? Tu che fai, prepari o compri? E cosa porti?”
“Il vino.”
”IL VI…?”
”Scherzo. Le bibite.”

“Ok. Ma se invece portassi le

patatine

? Perché non ho detto le patatine, sono molto più veloci da comprare.”

La signora mi ha tenuto un buon quarto d’ora a discutere di patatine, pizza troppo croccante, pizzette mosce, Coca Cola sfiatata, in evidente stato di alterazione.

“Scusa se lo dico eh, ma secondo me dovresti prenderla un po’ più alla leggera” ho suggerito.

“Ah. Eh. Sì, hai ragione. E’ che l’altr’anno l’asilo è finito il 23 e ho avuto un po’ più di tempo per

organizzarmi la vita

. Finisce la scuola, finisce il nuoto, le mamme che non lavorano partono e…”

E mi sembrava davvero sull’orlo di una crisi di nervi.

“Ma dai” ho cercato di consolarla “magari la nonna riesce a tenerle!”

“Tutti e

quattro

?”

E fu così che scoprii che la mamma che andava in ansia per le pizzette non aveva solo due gemelle di due anni, ma anche un bimbo di sei e una di quattro. D’ora in poi, prometto, non mi lamenterò più della difficile organizzazione delle vacanze.

1. puntata: Pronti, partenza oddio!

2. puntata: Parole, parole, parole.. le prime!

3. puntata: I posti dove non portare mai un bambino

4. puntata: Cara amica single, ti presento la vita da mamma

5. puntata: Parliamo di papà

6. puntata: Mamme da spiaggia

7. puntata: la festa di compleanno dei nani  

8. puntata: l'inserimento al nido

9. puntata: nonne e dintorni
10. puntata: missione spannolinamento

11. puntata: consigli per gli acquisti formato baby

12. puntata: Vi riposate voi di domenica?

13. Mai più senza doudou

14. Sex and the baby

banner300x100_aLeggi qui l'intervista a Chiara di 'Ma che davvero?' 
Intervista a Chiara, meglio conosciuta come Wonderland, mamma blogger di "Ma che davvero?", mamma giovane, pungente e cool quanto basta, che ha individuato nell’ironia il modo per raccontare 'quello che le mamme non dicono'. E dopo il successo del blog è uscito il suo primo libro

La recensione su Pianetamamma del libro di Chiara, "Quello che le mamme non dicono"
La recensione un po' strampalata, un po' troppo di parte, un po' emozionata di un libro bellissimo per le mamme. Ma soprattutto per le donne

Il blog di Wondeland: Ma che davvero?

bannerlibroQuello che le mamme..

gpt inread-altre-0