Nostrofiglio.it
1 5

Ricomincia la scuola: facciamo i compiti

/pictures/2016/08/24/ricomincia-la-scuola-facciamo-i-compiti-1923883915[1668]x[695]780x325.jpeg
Come recuperare i compiti delle vacanze estive prima del ritorno a scuola? Ecco come far fare i compiti a quel bambino felice tra mare, giornate all’ aperto e un po’ di tv

Come recuperare i compiti delle vacanze

Il ritorno a scuola è vicino e i nostri bambini non hanno toccato un libro, un foglio, una penna e un colore durante tutta l’estate.
E ora il temibile e oscuro libro delle vacanze ci guarda con occhio sofferto dallo scaffale dove giace da 2 mesi…ma come si fa a far fare i compiti a quel bambino felice tra mare, giornate all’aperto e un po’ di tv?

  • Cominciamo per gradi.

Prendiamo il libro delle vacanze: quante pagine ha? 80? Bene, facciamo un rapido calcolo. La scuola ricomincia intorno al 16 settembre, dunque, da oggi al 16 settembre mancano circa 20 giorni, togliendo i sabato e le domeniche.
80 pagine diviso 20 giorni quanto fa? Fa circa 3 pagine al giorno. Sono tante per vostro figlio? Ma potevamo pensarci prima quindi, bando alle ciance, si comincia!!!
Di solito, i libri per le vacanze sono divisi per materie e abilità.

  • Per il primo giorno facciamo scegliere al bambino gli esercizi che preferisce fare.
  • La sera prima avvertiamolo: da domani si ricomincia a fare i compiti!
  • Dopo la colazione invitiamolo a sedersi e a sfogliare il libro, per invogliarlo possiamo proporgli di usare nuovi colori e nuove penne.
  • Niente premi per il momento…lasciamo che il piccolo si responsabilizzi.
  • Non perdiamo la pazienza se dopo mezz’ora non ha combinato nulla. Pensate a come stareste voi, dopo 2 mesi di bella vita spensierata a riaprire le scartoffie dell’ufficio!!!
  • E dunque, con molta calma e la santa pazienza che contraddistingue noi mamme, sediamoci accanto a lui e aiutiamolo a scegliere dicendo: "preferisci italiano o matematica? La lettura o la scrittura?” sorridete e pensate se il vostro capo vi chiede: "preferisci cominciare la giornata con la scartoffia noiosa o con quella noiosissima???!!! Con quella che hai volutamente nascosto sotto a tutte le altre o con la telefonata al cliente dispotico e logorroico???!!!”

Tutto sommato ci sono esercizi divertenti, se sfogliate quel libro troverete anche spazi da colorare o piccoli rebus…

  • Chiarite al bambino che può scegliere se fare tutte le pagine durante la mattina o farne 1 subito e 3 durante il pomeriggio.
  • Se ci sono fratellini più piccoli, intrattenete anche loro con i compiti proponendo di fare un disegno sulla cosa più divertente che hanno fatto durante le vacanze o su un tema libero.
  • Cercate di far entrare il momento dei compiti nella routine della giornata: dopo colazione sarebbe l’ideale perché la concentrazione dei bambini, durante le prime ore della giornata è più alta e durevole. Altrimenti nel pomeriggio prima di vedere la tv.
Rientro a scuola: come riprendere i giusti ritmi del sonno
  • Dopo un paio di giorni elogiate il bambino e premiatelo, ditegli chiaramente e con enfasi che siete molto orgogliose di lui e dei suoi progressi.

Vedrete che, dopo i primi giorni di shock iniziale, sarà lui stesso a sedersi al tavolo e a fare i compiti

Buon rientro a scuola bambini!!!


 

 

Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt