Home Il bambino Nido, asilo e scuola

Orto didattico per bambini: come iniziare e cosa piantare

di Francesca Capriati - 29.04.2021 Scrivici

orto-didattico-per-bambini
Fonte: shutterstock
Orto didattico per bambini: cosa piantare, come impostare il progetto e dove trovare il giusto kit per la semina. I benefici e i giochi e attività

Orto didattico per bambini

Gli orti didattici a scuola offrono ai bambini la possibilità di essere coinvolti nella coltivazione del cibo, per riscoprire il contatto stretto con la natura, comprendere il ciclo vitale delle piante, accogliere il concetto di filiera corta, valorizzare i cibi di stagione e mangiare in modo più sano. Tutte abilità e competenze che resteranno per la vita e contribuiranno a far seguire ai bimbi uno stile di vita ed alimentare più sano. Le iniziative e i progetti a sostegno dell'orto didattico per bambini si moltiplicano ormai in diversi istituti scolastici in ogni parte d'Italia. Vediamo come iniziare e come coinvolgere i più piccoli in questa attività.

In questo articolo

Kit

Ovviamente servono diversi utensili, attrezzi per il giaridnaggio, i semi di qualità, il terriccio adatto e le aiuole o i vasi. Su Scuolattiva è possibile informarsi per ricevere il kit per creare l'orto a scuola, ma possiamo anche stabilire a monte un budget da destinare all'acquisto del materiale utile, in base al progetto realizzato in classe. In linea di massima il kit per l'orto didattico include:

  • guanti,
  • pale e palette per trapiantare
  • rastrelli
  • vanghe
  • zappe
  • innaffiatoi
  • tubi per irrigazione con accessori per la vaporizzazione dell'acqua/impianti di irrigazione a goccia
  • cestini
  • carriole
  • forbici/cesoie
  • teli protettivi
  • secchi
  • setacci
  • armadio per attrezzi
  • terriccio sterile BIO,
  • concimi BIO,
  • contenitori per semenzai,
  • dischetti di torba

Cosa piantare

Ecco alcune indicazioni sulle coltivazioni migliori e le piante più facili da piantare:

  • Piselli e fagioli: i bambini adorano seminare i piccoli legumi, sistemare i supporti e, naturalmente, raccogliere i baccelli;
  • Patate: divertenti da vedere germogliare prima di piantarle poi i piccoli si divertiranno un mondo a dissotterrare le patate dalla terra, come una caccia al tesoro;
  • La zucca invernale può essere piantata alla fine della primavera e raggiungerà le sue giuste dimensioni quando i bambini torneranno dalle vacanze estive, pronti per una gara di intaglio o per Halloween;
  • Insalata come lattuga e ravanelli crescono rapidamente e manterranno impegnati i bambini, inoltre è perfetta anche per la coltivazione in vaso da portare a casa;
  • I frutti adatti ai bambini includono fragole e tutti i tipi di alberi da frutto per un raccolto autunnale;
  • Piantine aromatiche.

Progetto

Prima di cominciare a piantare è necessario progettare lo spazio; proponete ai bambini di disegnare il loro orto didattico ideale dando loro un'idea di dove verrà allestito: nel cortile, sul terrazzo, in giardino o nel cortile della scuola.

Create tutti insieme un progetto disegnato dell'orto che dovrà avere diverse aiuole e posti dove sistemare, in base alla luce naturale e all'esposizione, i vasi dove verranno sistemate le prime piantine o i semenzai. Per travasare le piante nel terreno bisogna preparare un letto di terriccio che non dovrebbe essere più largo di 90 centimetri, in modo che anche i bimbi più piccoli possano raggiungere il centro. Completiamo il progetto con dei trucioli di legno per delimitare le aiuole e le varie zone coltivate.

In sostanza, quindi, il progetto dell'orto didattico include la definizione di:

  • posizione e tipologia di orto,
  • tipologie di colture,
  • regole da rispettare,
  • ruoli di ciascuno.

Per farsi aiutare nella gestione e nel progetto dell'orto e nella scelta delle colture possiamo rivolgerci a Coldiretti o ad una delle tante associazioni agricole attive sul territorio. 

Tenete a mente che non tutte le scuole hanno spazi aperti o gairdini dove poter allestire un orto vero e proprio, ma le possibilità alternative non mancano: orto in vasi, orto in cassoni, orto in materiali di recupero come sacchi di iuta e vecchi recipienti, orto verticale.

Attività e giochi

Iniziamo con una serie di schede didatiche che servono ad introdurre il progetto dell'orto didattico che andremo a realizzare. Ad esempio su questo sito possiamo trovare diverse schede utili da proporre ai bambini in classe, per realizzare il progetto dell'orto, decidere cosa seminare e imparare quali sono le principali attività da fare.

L'Orto botanico di Padova propone ai piccoli botanici e alle loro famiglie laboratori e giochi. Ad esempio il Libro natura: un modo creativo per divertirsi e scoprire le tante trasformazioni che avvengono in natura, stagione dopo stagione.

Le principali attività da proporre sono:

  • progettazione e disegno dell'orto;
  • studio del ciclo vitale delle piante e degli ortaggi;
  • definizione del calendario stagionale;
  • preparazione dello spazio e del terreno;
  • semina;
  • innaffiatura;
  • cura delle piantine;
  • raccolta e conservazione.

Parallelamente vanno proposte attività in classe finalizzate all'apprendimento, come schede didattiche su argomenti come: La terra; Il ciclo vitale delle piante e le loro differenze; I frutti e i semi; gli insetti etc..

Anche le attività laboratoriali hanno un ruolo centrale: leggere e inventare storie e filastrocche, costruire uno spaventapasseri e  una segnaletica con materiali di recupero etc..

gpt inread-altre-0

articoli correlati