Home Il bambino Nido, asilo e scuola

Gli auguri di Natale di una maestra a tutti i bambini

di Chiara Mancarella - 16.12.2019 Scrivici

gli-auguri-di-natale-di-una-maestra-a-tutti-i-bambini
Fonte: Shutterstock
Una lettera dolcissima della nostra maestra, Chiara Mancarella, con gli auguri di Natale dedicati a tutti i bambini. Desideri sinceri che vengono dal cuore perché ogni bambino possa vivere queste feste in serenità e allegria

Gli auguri di Natale di una maestra 

Miei cari bambini, i giorni che ci separano dalle vacanze di Natale sono sempre più vicini. La gioia e l’emozione per questa magica atmosfera la leggo ogni giorno nei vostri occhi luccicanti di speranza e attesa. Noto il vostro essere impazienti mentre tra un canto e l’altro aspettate con ansia il concerto di Natale per fare gli auguri ai vostri genitori da perfetti scolari. Quelle lucine colorate e lucenti creano la giusta atmosfera e rendono l’arrivo del caro nonnino dalla casacca rossa e la lunga barba bianca ancora più emozionante.

L’augurio che vi porgo è che possiate godere appieno la gioia dello stare insieme ai vostri cari, vi auguro di trovare esattamente quel dono tanto desiderato, di poter scartare i regali e riempire il vostro cuore di gioia perché era proprio quello che avevate scritto nella letterina e che con pazienza e devozione avete immaginato stringendolo tra le vostre calde manine.

Ma più di ogni altra cosa auguro ad ognuno di voi la possibilità di vivere nella serenità familiare, nelle braccia forti ed amorevoli di papà e nella dolcezza infinita di mamma. Per ognuno di voi porgo la mia richiesta di non farvi mai mancare l’affetto e il calore che si respira in una vera famiglia. Tutti voi, carissimi bambini, avete il diritto di assaporare nelle mura domestiche la più dolce delle melodie, la quiete e la spensieratezza dello stare in famiglia. Lo sapete, le incomprensioni possono capitare, fa parte della vita, a volte succede anche a voi di bisticciare ma ciò che manca agli adulti è la magia del fare pace come soli voi sapete fare.

Trascorrete queste vacanze godendovi quei momenti di noia sul divano o sul vostro lettino e se qualcuno vi dovesse chiedere: “Ma non stai facendo niente?” rispondete semplicemente “Sì e mi piace moltissimo!”. Prendetevi del tempo solo per voi stessi, per stare con i vostri pensieri, le vostre riflessioni. Sfruttate queste due settimane per rallentare il tempo. Durante il resto dell’anno siete impegnati in tante attività, tra i compiti e l’extra-scuola siete pienamente nel circuito della quotidianità caotica e indaffarata. Fate in modo invece che ogni singolo momento vissuto in questo periodo sia vostro al cento per cento.

Lasciatevi sorprendere dalle nuove esperienze che le festività propongono, un po' ovunque verranno organizzati laboratori a tema natalizi ma che potranno arricchire il vostro bagaglio culturale e artistico. Chiedete a qualche vostro amico di poter partecipare, insieme è più bello e divertente. Evitate il più possibile di chiudervi in casa trascorrendo la maggior parte del tempo davanti la tv o i videogiochi.

Impiegate qualche momento della giornata per fare qualcosa che lascerà i vostri parenti a bocca aperta: un aiuto domestico, aiutare una persona anziana a fare la spesa, trascorrere un po' di tempo facendo quattro chiacchiere al circoletto dei nonni, una bella visita alla biblioteca della zona. In famiglia ci sarà sempre il parente estremamente religioso proponetegli di dare una mano in parrocchia o partecipate a qualche mercatino di beneficenza donando dei vostri giocattoli che non utilizzate più.

Dedicate del tempo sì allo studio, ma che non risulti un’attività meccanica e noiosa, se avete dei capitoli di storia o geografia da studiare sfidate amici e parenti in un quiz casalingo, il divertimento vi assicuro sarà garantito. Improvvisatevi attori, con fratelli e cugini mettete su una breve scenetta da poter recitare dopo il pranzo di Natale, o meglio ancora date vita ad uno spettacolo in cui prenderete di mira i parenti in maniera bonaria, siete bambini la fantasia di certo non vi manca!

Arricchite la vostra libreria di nuovi volumi, leggere è quell’attività che più di tutte apre la vostra mente alla conoscenza e vi permetter di viaggiare stando comodamente sul divano utilizzando solo la fantasia. Andate alla scoperta con mamma e papà della vostra città, le luci di Natale rendono affascinante anche le piccole stradine e fanno ammirare scorci e particolari mai visti prima. Chiedete di accompagnarvi nei piccoli borghi, nei paesi dove esistono ancora le antiche botteghe artigiane rendete queste vacanze sì all’insegna del riposo, ma anche della condivisione, dell’imparare dalla vita vissuta.

Dimenticate per un attimo compiti e libri scolastici e assimilate quante più informazioni vi vengono date semplicemente dal racconto di un anziano, fermatevi ad osservare la natura che cambia con l’arrivo dell’inverno. Tenete un piccolo diario di bordo dove annotare le vostre riflessioni e pensieri, un qualcosa che resterà impresso negli anni che verranno. Rendete quindi le vostre vacanze uniche e magiche perché la vera magia del Natale è permettere ad ogni bambino di credere che qualsiasi desiderio si possa avverare e agli adulti di buttare di tanto in tanto uno sguardo al cielo sperando di veder passare ancora una volta quel caro nonnino dalla casacca rossa e la barba bianca.

Abbraccio ognuno di voi miei piccoli sognatori e dal profondo del cuore vi auguro un Natale pieno di serenità e dolcezza. Con affetto infinito La vostra maestra 

gpt inread-altre-0

articoli correlati