Home Il bambino Nido, asilo e scuola

Compiti per le vacanze: come convincere i bambini?

di Francesca Capriati - 12.07.2011 Scrivici

bambini-che-scrivono07
Qualche consiglio per aiutare i bambini a fare più volentieri i compiti delle vacanze

Compiti per le vacanze

. Un vero tormento per bambini e genitori. Un sondaggio rivela che la maggior parte dei bambini li fa entro la fine del mese di giugno, come a volersi togliere il pensiero per potersi divertire e riposare il più possibile. Gli insegnanti, invece, consigliano di farli un po’ per volta, ritagliandosi un

paio di settimane di sosta

e riposo pieno, ma mantenendo allenamento mentale e impegno.

Come aiutare i bambini a

fare i compiti

senza doverli caricare troppo? Ecco

qualche consiglio

- Lascia riposare i bambini subito dopo la

fine della scuola

: i  piccoli sono stanchi e desiderosi di vita all’aria aperta e riposo dopo l’impegno dell’anno scolastico.

- Aspetta almeno

qualche settimana

prima di prendere in mano i compiti

- Quando sarà il momento di aprire i libri trasformalo in un

gioco

: fai in modo che nel pomeriggio, oppure dopo pranzo o dopo cena troviate

un'ora

ogni giorno per dedicarvi ai compiti. Stabilisci insieme ai bambini il miglior momento della giornata per dedicarvi ai compiti

-  Fai scegliere al bambino con quale

materia

desidera iniziare: matematica, scrittura, lettura?

- A

luglio e agosto

cerca di lasciare i bambini a riposo completo per almeno una settimana

- Non è obbligatorio fare i compiti tutti i giorni ma cerca di

stimolarli

a farli quando arriva il momento stabilito

- Cercadi invogliare il bambino sottolineando che fare i

compiti

può essere anche

divertente

: in genere i libri per le vacanze sono colorati e con alcuni esercizi divertenti nei quali cimentarsi (come i rebus, ad esempio)

-  Quando le vacanze stanno volgendo al termine meglio

intensificare

leggermente l’impegno, in modo da facilitare il rientro a scuola e alla routine quotidiana dei compiti.

gpt inread-altre-0