Home Il bambino Nido, asilo e scuola

Back to School: regole e consigli per il rientro sui banchi di scuola

di Redazione PianetaMamma - 16.07.2020 Scrivici

ricomincia-la-scuola-affrontare-il-rientro-con-serenita
Quando finiscono le vacanze il ritorno a scuola può essere difficile da affrontare. Ecco alcuni consigli per il back to school 2020-2021 e le regole da seguire per tornare a scuola dopo le vacanze estive

Back to School 2020-2021

Settembre è un mese difficile: finiscono le vacanze estive e c'è il ritorno a scuola da affrontare. I giochi spensierati sulla spiaggia sono finiti e la routine quotidiana torna a farci compagnia. I bambini risentono moltissimo del cambiamento nelle prime settimane poiché sono molto abitudinari. Come aiutarli a vivere con serenità il cambiamento? È giusto affrontare le tematiche legate al back to school con uno sguardo particolare al benessere dei più piccini, soprattutto in questo anno così particolare che li ha visti abbandonare la scuola bruscamente ormai parecchi mesi fa.

Back to school: 10 Regole per il Rientro in Classe

Intanto ecco alcune regole generali da seguire per un rientro sereno, alcune delle quali suggerite dalla pedagogista Mariaelena LaBanca:

  1. Stabiliamo un orario per svegliarsi al mattino, il più vicino possibile all’orario in cui i piccoli dovranno alzarsi per andare a scuola. Facciamo riprendere ai bambini i giusti ritmi del sonno.
  2. Almeno una settimana prima del rientro in classe, mettiamo la sveglia alle 7:30 in modo che i piccoli avranno tempo di riabituarsi ad un orario abitudinario
  3. Facciamo fare ai bambini una buona colazione: troppo spesso i piccoli arrivano a scuola senza aver mangiato nulla al mattino. È un’abitudine scorretta poiché c’è bisogno di energia per affrontare le prime ore della mattinata fino all’arrivo della ricreazione. Come mamma capisco che la colazione richiede almeno un quarto d’ora in più. Già svegliarsi è dura, poi lavarsi, vestirsi… i bimbi sono svogliati e chiedono tempo per svolgere tutte queste azioni, un tempo che, spessissimo, non abbiamo a disposizione. Facciamo scegliere ai bambini il tipo di colazione che preferiscono in modo che poi mangeranno volentieri.
  4. Strutturiamo insieme a loro gli impegni della settimana realizzando anche un calendario delle attività.
  5. Proviamo a preparare la cartella la sera prima, sistemiamo su una sedia accanto al letto i vestiti da indossare, 
  6. Diminuiamo il tempo che i bambini trascorrono davanti alla tv ed ai videogiochi proponendo giochi da tavolo in modo che ritornino tra i banchi di scuola avendo già ripreso il tempo della concentrazione.
  7. Sfruttiamo al meglio i pomeriggi di fine estate per giocare ancora un po' all'aperto.
  8. Offriamo loro dei giochi che li stimolino ma che li facciano stare seduti, proprio come a scuola: puzzle per i più piccini, un bel disegno, inventare una storia e disegnarla, per i più grandicelli, compiti veri e propri per i bimbi in età scolare.
  9. Stabiliamo un orario per la cena e per la nanna e cerchiamo di rispettarlo per le 2 settimane precedenti al rientro a scuola.
  10. I piccoli non vorrebbero mai andare a letto. Decidiamo una routine serale tipo: bagnetto, cena, giochi “liberi” e poi pigiamino, e tutti sul letto a leggere una storia.

Consigli per il Back to School

Come preparare il ritorno a scuola e aiutare i nostri figli ad affrontare questo momento con il minimo stress? Di certo catapultarli sui banchi, in giornate più strutturate per orari e impegni, dopo tre mesi di libertà sia fisica che mentale non è facile per nessuno. Ma possiamo fare molto per favorire un rientro più sereno e rilassato. Ecco qualche consiglio su cosa fare:

  • se hai una casa al mare non ridurti all'ultimo giorno per rientrare in città, ma pianifica un ritorno a casa propria, nel proprio habitat invernale, con almeno due settimane di anticipo: i bambini potranno comunque riposare e stare in vacanza anche a casa loro e questo li aiuterà a tornare pian piano nelle loro abitudini quotidiane;
  • fai partecipare i tuoi figli a programmi extrascolastici, laboratori e attività pomeridiane che siano più intellettuali che fisiche;
  • visita insieme a loro musei e altre attrazioni culturali in modo da riattivare il cervello in una “modalità apprendimento”;
  • invita qualche compagno di classe per giocare a casa o al parco, così i tuoi figli potranno rincontrare amichetti di scuola;
  • incoraggia i bambini a leggere un libro prima di tornare a scuola;
  • fai un aggiornamento delle regole della famiglia: quali saranno ancora in vigore e cosa si può introdurre di nuovo quest'anno?
  • sfrutta le prime settimane di settembre per andare in giro per centri sportivi e piscine per far scegliere ai bambini che sport faranno durante l'inverno;
  • uscite insieme per comprare astucci, zaino nuovo, quaderni e altro materiale scolastico;
  • lavorate insieme per ripulire scaffali con i libri e i quaderni dell'anno scorso e fare spazio al nuovo materiale;
  • comincia ad anticipare gradualmente gli orari della nanna, magari creando una nuova routine familiare della sera;
  • parlate insieme del primo giorno di scuola, di cosa si aspettano e cosa temono.

Back to school dopo le vacanze estive

Diciamo la verità: noi mamme solitamente viviamo sentimenti contrastanti alla fine dell'estate, da un lato vorremmo ancora preservare quelle giornate lente, pigre e coccolose delle vacanze, ma d'altro canto gli impegni di lavoro incombono e in fondo non disdegniamo un ritorno alla nostra routine invernale e alle abitudini casalinghe e familiari. Quest'anno, invece, stiamo tutti aspettando con trepidazione il ritorno a scuola: cerchiamo di trasmettere ai bambini ottimismo e positività, organizzando insieme un calendario delle attività settimanali che maggiormente li impegnano, coinvolgendoli in pomeriggi di gioco con gli amichetti e i compagni di classe, continuando a godere di giornate all'aria aperta nel weekend e pomeriggi al parco dopo la scuola finché c'è bel tempo.

Il sonno riveste grande importanza per il benessere sia fisico che psichico: se il bimbo è stanco difficilmente riuscirà a concentrarsi sui libri, sarà assonnato e anche irritabile e pigro. Riuscire a mettere a letto i bambini all'orario giusto per assicurare loro un adeguato sonno notturno è importante, sia per loro che per noi.

Sulla nostra pagina Facebook ogni anno, a settembre, le nostre "pianetine", mamme o maestre, ci raccontano come sta andando il ritorno a scuola. Ecco alcune frasi divertenti che hanno voluto condividere con noi:

  • Ladyice MK Oggi un alunno di classe prima mi ha detto:- Maestra quando si torna al mare, al sole, a nuotare? E io gli ho risposto:- Ma non ti piace venire a scuola a imparare a leggere, a scrivere a fare le operazioni? E lui ribatte:- Dai maestra, a chi non piace il sole, il mare, l'estate, tuffarsi in piscina!
  • Raffaella Marigo: Secondo giorno di materna. Mamma, non so se ce la faccio oggi!
  • Raffaella Palmero: Ilaria prima elementare: mamma ma possibile che non mi abbiano neanche dato un compito x il week end??
  • Valentina Aldighieri La sera del primo giorno d'asilo (primo anno) dico a mio figlio: amore domani si torna a l'asilo, che bello vero?! E lui mi risponde: ANCORA?!

Film per il ritorno a scuola

Ecco alcuni film da vedere con i nostri figli per provare a esorcizzare un po' l'ansia del rientro a scuola:

  • L'attimo fuggente: un cult del 1989 con un fantastico Robin Williams e tanti giovanissimi attori che sono diventati, poi, star del piccolo schermo e del cinema.
  • Saranno Famosi: anche questo un vero classico del genere, il film racconta le storie emozionanti di un gruppo di allievi aspiranti artisti che frequentano la prestigiosa e durissima High School of Performing Arts di Manhattan
  • School of Rock: una colonna sonora straordinaria e un simpaticissimo Jack Black che interpreta il musicista Dawey Finn che finisce a fare l'insegnate in una scuola

La scuola, nella maggior parte delle regioni italiane, avrà inizio lunedì 14 settembre salvo cambiamenti dell'ultim'ora dovuti alla situazione epidemiologica del Covid o decisioni diverse prese dai governatori delle singole regioni (ad esempio quelle in cui sono in programma le elezioni amministrative del 20 e 21 settembre).

Cosa dobbiamo aspettarci dalla scuola post Covid-19? Le linee guida del MIUR parlano di:

  • orari scaglionati per ingressi e uscite;
  • banchi singoli;
  • distanza di un metro in classe tra bocca e bocca;
  • classi divise in piccoli sottogruppi che faranno attività diversificate, dai laboratori alle attività all'aperto;
  • uso della mascherina nei luoghi comuni, mentre per quanto riguarda l'utilizzo dei dispositivi di protezione individuale anche in classe dovremo aspettare il parere del Comitato tecnico Scientifico che valuterà la situazione epidemiologica a ridosso dell'apertura della scuola.

Come aiutare i nostri bambini ad affrontare il rientro sui banchi dopo tanti mesi di lontananza?

La maggior parte dei bambini di ogni età, stanchi da questi mesi di didattica online e di lontananza dagli insegnanti, dai compagni e dall'accoglienza stessa dell'istituzione scolastica, così importante per loro, non vede l'ora di tornare sui banchi, di rientrare ad una normalità che si è bruscamente interrotta a marzo scorso. Insomma attendono con ansia questa riapertura ma sono anche in difficoltà perché la loro vita e la loro quotidianità sono state certamente stravolte dall'emergenza sanitaria.

I più piccoli possono aver subito una sorta di regressione durante i mesi di lockdown e di vita in casa; i più grandi, allontanati da sport e amici, magari si sono impigriti, hanno manifestato difficoltà a seguire il programma didattico a distanza e hanno vissuto una vera  e propria overdose di dispositivi digitali, dalla TV al computer, fino a consolle di videogiochi e smartphone.

L'estate li aiuterà a riprendersi la vita all'aperto, la gioia di stare con i coetanei, l'entusiasmo, magari, di rientrare a casa dopo qualche giorno di vacanza pianificando la riapertura delle scuole. Mai come quest'anno, quindi, è importate aiutarli nelle settimane che precedono l'apertura della scuola stabilendo orari più consoni, riducendo le ore trascorse davanti agli schermi, recuperando un po' di compiti er le vacanze e al tempo stesso sfruttando le giornate ancora piene di luce per fare sport e attività all'ara aperta, impostando un'alimentazione sana.

E' importante abbandonare ansia e agitazione: i nostri figli in questi mesi sono stati sobissati di notizie allarmanti e catastrofiche, rinchiusi in casa nel timore di ammalarsi e dobbiamo aiutarli a tornare in classe con senso di responsabilità, ma anche con serenità.

gpt inread-altre-0

articoli correlati