Nostrofiglio.it
1 5

Si torna a scuola, ecco l’alimentazione e le abitudini giuste per bambini e genitori

/pictures/2019/09/06/si-torna-a-scuola-ecco-l-alimentazione-e-le-abitudini-giuste-per-bambini-e-genitori-3507175240[5526]x[2300]780x325.jpeg Shutterstock
gpt native-top-foglia-bambino
Come prepararsi all'inizio della scuola: ecco i consigli della dietista sull'alimentazione e le abitudini da seguire per i bambini ed i genitori

L'alimentazione giusta per prepararsi all'inizio della scuola

Tornare alla routine e agli orari scolastici dopo una lunga estate può essere stressante e stancante, non solo per gli studenti, ma anche per i genitori, per questo arrivano i consigli della dietista Andid Ambra Morelli, per combattere il rientro a scuola.

Ecco i cibi della felicità per il ritorno a scuola

Ecco le regole dell'esperta:

  1. Rendi la transizione graduale: durante gli ultimi giorni di vacanza, aggiungere una nuova attività ogni giorno, come ad esempio andare a letto un’ora prima o una normale cena in famiglia, può darti il tempo di adattarti ed evitare lo shock di un cambiamento improvviso.
  2. Esci e muoviti: dopo lunghe ore in classe, non c’è niente di meglio di una corsa, una passeggiata o di giocare nel cortile per scuotere la tristezza e sentirsi di nuovo liberi. E se sei così fortunato da averne una nelle vicinanze, porta la tua famiglia in un’area verde dove puoi costruire una connessione con la natura, rallentare e lasciare che i tuoi sensi vivano ciò che c’è intorno.
  3. Attenzione al sonno: dai la priorità a un sonno adeguato. I bambini che non dormono abbastanza affrontano la giornata esausti e questo può aumentare lo stress e l’ansia di tornare a scuola. Anche gli studenti più grandi hanno bisogno di dormire bene come i più giovani. Se per loro è impossibile andare a letto presto, stabilisci un orario di spegnimento dei dispositivi tecnologici, oltre al quale ci si può concentrare su attività più rilassanti. Certo, anche i genitori hanno bisogno di riposare. Quindi spegni la tv, lo smartphone o qualsiasi altro dispositivo ad un orario decente e vai a letto.
  4. Ricarica le tue batterie con uno spuntino proteico di origine vegetale: dopo le vacanze, per ricominciare e tornare ai ritmi abituali, ci vuole energia e lucidità, specie se si è genitori. Mantieniti attivo e a contatto con la natura; studi scientifici confermano che il movimento e il contatto quotidiano con il verde aumentano la concentrazione.
  5. Parti con una colazione appropriata e ricorda che il tuo appetito si risveglia circa 20 minuti dopo di te. Programma quindi il primo pasto della giornata un po’ dopo la tua sveglia.
  6. Ogni giorno, se puoi, accompagna i tuoi figli a scuola almeno per un tratto a piedi, lasciando l’auto un po’ più lontana o scendendo dal bus una fermata prima. Così starai ancora un po’ in sintonia con i tuoi figli ricaricandovi insieme per cominciare la giornata con la giusta dose di energia solare, tempo permettendo. E non dimenticare uno spuntino sano, che ti possa dare energia senza appesantire la digestione. Il solo caffè di metà mattina o metà pomeriggio non è sufficiente.
  7. Una manciata di mandorle (28 g o 23 mandorle) ti aiuterà senza appesantirti, contribuendo a mantenere la mente lucida e il corpo reattivo. Un concentrato di nutrienti, naturalmente ricche di gusto, vitamine e minerali, le mandorle sono un’importante fonte di magnesio, che contribuisce alla riduzione della stanchezza e dell’affaticamento. Le mandorle sono anche ricche di riboflavina (B2) e una fonte di niacina (B3), tiamina (B1) e acido folico (B9), tutti elementi che contribuiscono al metabolismo energetico.
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0