gpt
gpt
Nostrofiglio.it

Pianetamamma logo pianetamamma.it

gpt
1 5

Acconciature per bambine a scuola

/pictures/2015/09/04/acconciature-da-bambine-per-la-scuola-1705269666[2697]x[1126]780x325.jpeg

Le bambine con i capelli lunghi amano avere sempre una pettinatura nuova. Abbiamo cercato le acconciature per la scuola da fare in pochi minuti

Acconciature per la scuola

Le bambine con i capelli lunghi amano avere sempre un’acconciatura nuova per la scuola. E’ utile non avere i capelli che cadono davanti agli occhi mentre scrivono. Servono acconciature semplici e veloci, che permettono di giocare liberamente senza il timore che si sciolgano ma che non richiedano troppo tempo al mattino per prepararle. Abbiamo cercato qualche idea di acconciature per la scuola da fare in pochi minuti.

Video acconciature per la scuola

  • CODA DI LATO

Una bella coda laterale è comoda e veloce da pettinare, per renderla un po’ diversa dal solito possiamo provare a eseguirla come in questo video. Si inizia con una treccia che parte dalla fronte e prosegue di lato fino a unirsi ai capelli raccolti per la coda.

  • CODINI LUCIDI

Per raccogliere il ciuffo che cade sempre sugli occhi, ecco un’alternativa alla mezza coda. Si raccolgono i capelli sui lati a piccole ciocche, partendo dalle tempie e li si raccoglie dietro la nuca legandoli con un piccolo elastico. Si procede nello stesso modo raccogliendo altre tre o quattro ciocche per un effetto finale semplice e curato.

  • NODO CON PAPA'

Per le amanti delle ciocche che realizzano disegni ecco un’idea a prova di papà, infatti nel video viene eseguita da un uomo. Si raccolgono due ciocche laterali all’altezza delle tempie e si legano dietro la nuca con un semplice nodo, lo si blocca con un dito e se ne esegue un secondo poco sotto che resterà morbido. Bastano due forcine ben nascoste e l’effetto nodo è fatto!

Foto acconciature per la scuola

In questa gallery abbiamo raccolto alcune idee per fare delle pettinature per la scuola, facili e di effetto. Dalle trecce alle code di cavallo sui lati fino ad acconciature un po' più elaborate ma che diventano abbastanza facili una volta che ci avete preso la mano.

Acconciatura con i capelli lisci

I capelli sono lunghi e lisci? Perché non realizzare due trecce che si incrociano sulla nuca e scendono in due codini? Si raccolgono le ciocche per le trecce sulla parte alta della testa e si incrociano dietro la nuca formando una X per terminare in due lunghe code laterali. E se siete stanche della solita coda di cavallo raccogliete quattro ciocche e arrotolate su se stesse, in alternativa si possono fare delle treccine e unitele alla coda di cavallo: l’effetto geometrico valorizzerà l’acconciatura.

Ideale per le piccole Pippi Calzelunghe l’idea di raccogliere i capelli in due trecce e incrociarle sopra la testa per poi fissarle all’estremità opposta con un nastro.

E se volete un tutorial completo che vi spieghi, passo dopo passo, come fare una coda laterale morbida ecco le indicazioni di Tonyastylist.

Acconciature per bambine da fare la mattina prima di andare a scuola

Acconciatura con i capelli ricci

I ricci sono bellissimi e di grande effetto ma ammettiamolo, sono sempre ribelli e difficili da gestire. Se non vogliamo cedere alla tentazione di raccogliere i capelli sempre nella solita coda di cavallo, ecco qualche idea nuova:

  • Una elegante e semplice la treccia laterale è l’ideale per le giornate d’autunno passate sui libri. Si prepara in pochi minuti la doppia coda senza riga, si dividono i capelli per una prima coda laterale e si raccolgono quelli della parte bassa della testa in una seconda coda.
  • Un'alternativa allo chignon? E’ una treccia che parte dall’attaccatura superiore dei capelli e si unisce alla chioma che viene raccolta nello chignon.

Acconciature con capelli corti

Le bambine che hanno i capelli a caschetto oppure corti finiscono per risolvere il tutto con un cerchietto o un fermaglio sul ciuffo, ma nelle giornate in cui desiderano guardarsi in modo diverso potremmo provare un finto undercut. Creiamo un finto effetto rasato solo da una parte portando la frangia e capelli tutti da un lato e bloccandoli dall’altro lato indietro con delle forcine.

Acconciature per la scuola elementare

Le bambine sono vezzose già alla scuola primaria amano vedersi belle e stilose sin dal mattino. Se hanno i capelli lunghi la scelta più pratica e usare codini vezzosi e colorati per fare delle pratiche code di cavallo oppure delle mollettine glitterate per fermare le ciocche più ribelli che potrebbero finire sulla fronte, ma nei giorni in cui vi sentite più creative potreste divertirvi ad acconciare la chioma in modo più originale. Ecco un paio di idee:

  • Più veloci di una treccia sono i nodi con le ciocche di capelli laterali che terminano in due codini.
  • Vi piace l’ordine geometrico? Realizzate degli incroci partendo da cinque codini, sovrapponete le ciocche e raccoglieteli in due code basse.

Per la scuola media

Arrivati alle scuole medie i nostri figli cominciano ad uscire dal bozzolo e a trasformarsi. E' una fase di grande cambiamento, anche estetico e di gusto. Le bambine, ormai preadolescenti, probabilmente diranno addio a fermagli rosa e strass per optare per semplici e pratiche code di cavallo oppure chignon. Ma potremmo anche aiutarle a creare delle pettinature un po' più ardite e alla moda.

Ad esempio:

  • una bella treccia fermata con la coda alta, che non passa mai di moda;
  • capelli lisci e una minitreccina dietro chiusa con un piccolo elastico nascosto tra le ciocche;
  • la classica "treccia fiore", che si fa in dieci minuti prendendo prima due ciocche di capelli all'altezza delle tempie, da una parte e dall'altra, e legandole dietro in una piccola coda che va intrecciata, poi basta tirare i fili per creare l'effetto fiore e infine girare la treccia intorno alla crocchia fermandola con una forcina.

Video Tutorial Chignon Basso Vintage

Lo chignon basso è un'acconciatura vintage perfetta per mamme e bambine. Elegante, di grande effetto e di facile realizzazione. Nel video tutorial Tonyastylist ci spiega come si fa. Proviamo?
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt