Home Il bambino Malattie

Vaccini obbligatori e facoltativi: ecco cosa cambia

di Redazione PianetaMamma - 02.04.2012 Scrivici

niente-paura
Nel piano di prevenzione vaccinale quali sono i vaccini obbligatori e quali quelli facoltativi

VACCINI  OBBLIGATORI E FACOLTATIVI

- Vaccinazioni per i neonati e bambini obbligatorie e facoltative, come orientarsi? Quali sono i

vaccini

che bisogna obbligatoriamente fare ai neonati e quali sono facoltative o raccomandate dal Ministero?

Vediamo nel dettaglio il

Piano nazionale di prevenzione vaccinale 2012-2014

.

LEGGI ANCHE

Vaccini sì o no, il dibattito continua

VACCINAZIONI OBBLIGATORIE

- Sono ancora

obbligatorie

le quattro vaccinazioni contro epatite B, tetano, difterite e poliomielite.

VACCINAZIONI RACCOMANDATE

- Restano

raccomandate

le vaccinazioni contro il morbillo, la rosolia e la parotite (vaccino trivalente), e il vaccino contro la pertosse ed Emofilo B (hib)

LEGGI ANCHE

Le vaccinazioni facoltative

VACCINAZIONI FACOLTATIVE

-  Nel piano sono state inserite nuove vaccinazioni facoltative  dal Ministero: l’antimeningococco e l’antipneumococco contro la

meningite

e il vaccino anti-Hpv (papilloma virus) per le ragazze dodicenni vengono fortemente consigliate.

Vengono inoltre inseriti

3 nuovi vaccini

: quello per lo pneumococco coniugato 13 valente (che copre contro sierotipi emergenti causa di gravi complicanze), quello per il meningococco C coniugato e l'antivaricella. Tra le novità anche il vaccino contro il

rotavirus

(indicato per i bambini a 5 mesi di vita), responsabile di un gran numero di casi di

gastroenterite

.

Obbligatorie o facoltative?

Secondo Carlo Signorelli della Società italiana di igiene, il concetto di "

obbligo è in parte oggi superato, nel senso che nella pratica le vaccinazioni usualmente fatte ai bambini vanno oltre quelle obbligatorie. La maggior parte dei bambini, a pochi mesi di vita, infatti, con la vaccinazione esavalente già riceve le 4 vaccinazioni obbligatorie più quelle contro pertosse ed Haemophilus influentiae

".

LEGGI ANCHE Vaccini, le possibili reazioni locali e generali

Fimg, Fimp e Siti, le principali società scientifiche italiane di medicina generale e pediatria,  congiuntamente con il Ministero della Salute ricordano l'importanza delle vaccinazioni e di campagne grazie alle quali si è giunti all'eradicazione di malattie come il vaiolo o la poliomelite.

Negli ultimi anni si è assistito ad un inasprimento del

dibattito

che vede sotto accusa  i vaccini, responsabili, secondo una certa corrente di opinione, di causare effetti collaterali gravi e

malattie

. Il nuovo Piano Nazionale, spiegano gli esperti, serve anche a "

rilanciare l'informazione a proposito delle vaccinazioni, soprattutto in senso positivo

".

Il calendario delle vaccinazioni dell'infanzia

gpt inread-altre-0

articoli correlati