Home Il bambino Malattie

Temperatura del neonato: come misurarla e quando preoccuparsi

di Francesca Capriati - 22.12.2020 Scrivici

temperatura-del-neonato
Fonte: shutterstock
Temperatura del neonato: qual è la temperatura ideale del neonato, come si misura le febbre e quale temperatura avere in casa con un neonato

Temperatura del neonato

La febbre è un meccanismo di difesa dell'organismo in risposta ad un'infezione, oppure è un meccanismo di compenso di fronte ad uno sbalzo di temperatura. E' ovvio che i neogenitori siano preoccupati se vedono il neonato arrossato o se lo sentono troppo caldo. Cerchiamo, quindi, di capire come si misura la temperatura del neonato e quali sono le principali accortezze.

In questo articolo

Temperatura ideale neonato

Una temperatura normale nei neonati e nei bambini è di circa 36,4° C, ma può variare leggermente fino a 37,3. Viene considerata febbre una temperatura uguale o superiore ai 38°.

E' importante considerare che una temperatura elevata non sempre va ricondotta ad un malanno o va considerata febbre. Ci sono diversi fattori che possono influenzare la temperatura del neonato:

  • esposizione a temperature troppo alte o troppo basse;
  • alcuni bambini hanno qualche linea di febbre dopo la vaccinazione.
  • stress che stimola il sistema nervoso simpatico e favorisce l'aumento della produzione di calore;
  • immaturità del sistema di termoregolazione (ad esempio nei neonati) che comporta un maggiore rischio di instabilità termica.

La febbre nel neonato

Ovviamente se la temperatura è superiore a 38° e il neonato è irritabile, raffreddato, ha difficoltà respiratorie e sembra provato è sempre importante chiamare il pediatra.

Il pediatra va chiamato sempre:

  • quando si presenta un'eruzione cutanea e febbre alta;
  • se ha meno di 6 mesi perché in questo caso anche 38° di febbre viene considerata febbre alta;
  • se il bambino è nel suo primo mese di vita.

Come si misura la temperatura nel neonato

E' consigliabile misurare la temperatura del neonato usando un termometro digitale, questo permetterà di avere una lettura accurata e rapida. Ci sono diversi modi per misurare la temperatura ai neonati:

  • rettale
  • auricolare
  • ascellare

Misurazione rettale

E' quella consigliata nei primi mesi di vita. E' importante ricordare che, con questo tipo di misurazione, per avere la temperatura reale è necessario sottrarre 0.5°C dal valore finale.

Misurazione auricolare

Consente di rilevare la temperatura dall'orecchio con termometri rapidi ma costosi. Inoltre possono fornire letture fuorvianti se non vengono inseriti correttamente nell'orecchio, cosa molto probabile perché i lobi dei neonati sono molto piccoli. E' comunque indicata per i bambini da 6 mesi a un anno.

Misurazione ascellare

Metti il bambino sulle ginocchia in una posizione comoda per entrambi, inserisci il termometro sotto l'ascella e tieni ben chiuso il braccio contro il corpo per mantenere il termometro nella giusta posizione fino a che non viene messo un suono. Generalmente in caso di temperatura elevata il segnale acustico è diverso e più intenso. Il display del termometro mostrerà quindi la temperatura del tuo bambino. E' indicata per i bambini a partire dai dodici mesi, mentre può essere meno accurata per quelli più piccoli.

I termometri in vetro contengono sostanze non tossiche (il mercurio è stato messo al bando già parecchi anni fa), come il galinstan, ma non sono consigliati per l'uso sui bambini perché possono rompersi facilmente e richiedono qualche minuto per avere una misurazione corretta.

Esiste in commercio anche il termometro ad infrarossi, del tutto simile al termoscanner che purtroppo abbiamo imparato così bene a conoscere. E' utile perché va collocato a qualche centimetro dalla pelle del bambino, e può essere usato anche mentre dorme. Tuttavia, per avere una misurazione accurata, bisogna seguire attentamente le indicazioni sull'utilizzo.

Temperatura bassa nel neonato

Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità viene definita ipotermia una temperatura interna inferiore ai 36,5° C. L'ipotermia neonatale nei bambini prematuri può aumentare la morbilità e la mortalità e per questo è fondamentale riscaldare in modo ottimale la sala parto o la sala operatoria e riscaldare immediatamente i neonati ipotermici.

Temperatura in casa con un neonato

La temperatura ideale da tenere nell'ambiente domestico quando ci sono neonati e bambini è compresa tra 18 e 22 gradi. Un ambiente eccessivamente caldo favorisce le infezioni respiratorie - perché compromette al corretta funzionalità delle cellule ciliate dell'apparato respiratorio, che sono fondamentali per impedire l'entrata di virus e batteri.

Per quanto riguarda la cameretta, anche in questo caso la temperatura non deve essere troppo alta, ma andrebbe tarata sui 22 gradi al massimo, sia per aiutare il bambino a respirare e riposare meglio, sia per ridurre il rischio di Sids, la sindrome della morte in culla del neonato.

Fonti

gpt inread-altre-0

articoli correlati