strip1-bambino
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
Nostrofiglio.it

Pianetamamma logo pianetamamma.it

gpt skin_web-bambino-0
1 5

Sindrome di Down, il 21 marzo si celebra la giornata mondiale

/pictures/2018/03/21/sindrome-di-down-il-21-marzo-si-celebra-la-giornata-mondiale-3912619267[748]x[312]780x325.jpeg Aipd / Official Website
gpt native-top-foglia-bambino

Il 21 marzo si celebra la giornata mondiale delle persone con Sindrome di Down. Il tema di quest'anno è "Il mio contributo alla società" (#WhatIBringToMyCommunity #WDSD18)

Sindrome di Down: Giornata Mondiale

Il 21 marzo è il giorno dedicato alla sindrome di Down. Il tema di quest'anno, “Il mio contributo alla società” (#WhatIBringToMyCommunity #WDSD18), è riconoscere il valore aggiunto che le persone affette da questa malattia possono dare nella società, nel mondo della scuola, del lavoro, del tempo libero e combattere i pregiudizi che le vedono ancora solo come individui da assistere. 

  • In occasione di questa tredicesima edizione della Giornata Mondiale della Sindrome di Down ci sarà a New York la conferenza internazionale “What I bring to the workplace”, che si terrà presso la sede delle Nazioni Unite. Saranno presenti persone con sindrome di Down, datori di lavoro, esperti di inclusione lavorativa di persone con disabilità, ecc., che parleranno del contributo che queste persone possono fornire nel campo lavorativo. L'AIPD Nazionale, l'Associazione Italiana Persone Down presenterà l’esperienza del progetto “A Valueable Network”, a cura della dott.ssa Paola Vulterini, responsabile dell’iniziativa. Il progetto è un esempio di buona prassi di inclusione lavorativa di persone con disabilità intellettive (DI). Il progetto, finanziato dalla Commissione europea nell’ambito del programma Erasmus+, ha l’obiettivo di creare una rete europea di aziende che operano nel settore dell’ ospitalità e sono disposte a offrire stage o impiego a persone con sindrome di Down e altre DI. Oggi la rete ValueAble (www.valueablenetwork.eu) è presente in Italia, Spagna, Portogallo, Germania, Ungheria e Turchia e vanta già 52 aziende aderenti. Altre 43 imprese hanno già sperimentato cosa significa lavorare con persone con DI e stanno valutando di entrare a far parte del network.
Grazie a questo importante progetto oltre 100 persone con DI hanno già avuto l’opportunità di lavorare nel proprio Paese e dimostrare che possono dare un contributo significativo alle imprese, come ormai riconoscono i loro datori di lavoro.
  • A Roma, mercoledì 21 marzo alla libreria Notebook dell’Auditorium Parco della Musica, Anna Contardi e Monica Berarducci promuoveranno il volume “Chi trova un lavoro trova un tesoro“. Questo volume è il settimo della collana “Laboratori per le autonomie“, nata dall’esperienza dei Percorsi di educazione all’autonomia dell’AIPD e si rivolge sia a giovani adulti con disabilità intellettiva sia a tutti i ragazzi con difficoltà che, al termine del percorso scolastico, sono in cerca di un impiego.
  • AIPD sarà in piazza con molte delle sue 51 sedi locali, per sensibilizzare ed informare il pubblico offrendo, in cambio di una donazione minima di 5 Euro, una confezione di Girasoli in lattina. Il nostro slogan sarà “Con i Girasoli giriamo soli!” proprio per dare rilevanza al lavoro sull’autonomia delle persone con sindrome Down che AIPD porta avanti da quasi quarant’anni.
  • Anche le sezioni locali hanno organizzato eventi nel territorio, li troverete segnalati nel sito dell'AIPD
  • Erickson, con la collaborazione dell’Associazione Italiana Persone Down, ha realizzato un video per sottolineare, con semplicità e chiarezza, l’importanza dell’educazione all’autonomia degli adolescenti con sindrome di Down.
La Giornata Mondiale sulla sindrome di Down (WDSD - World Down Syndrome Day in inglese) è un appuntamento internazionale – sancito ufficialmente anche da una risoluzione dell’ONU nel 2012 - nato per diffondere una maggiore consapevolezza e conoscenza sulla sindrome di Down, per creare una nuova cultura della diversità e per promuovere il rispetto e l’inclusione nella società di tutte le persone con sindrome di Down. La scelta della data 21/3 non è casuale: la sindrome di Down, detta anche Trisomia 21, è caratterizzata dalla presenza di un cromosoma in più – tre invece di due – nella coppia cromosomica n. 21 all’interno delle cellule
 
Negli ultimi anni ci sono stati raggiunti degli importanti traguardi, si è allungata l'aspettativa di vita di chi è affetto da questa malattia ed è cresciuto il livello di autonomia di molti bambini con sindrome di Down. Anche per gli adulti c'è più riconoscimento e spazio nel mondo del lavoro. Ma molto resta ancora da fare.
gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0