Home Il bambino Malattie

Sids: può essere causata dalla poca serotonina

di Redazione PianetaMamma - 04.02.2010 Scrivici

Produzione di serotonina e sindrome della morte improvvisa del lattante: possibile collegamento

I neonati che ogni anno restano vittime della sindrome della morte improvvisa del lattante o SIDS sono circa 500: un numero alto, troppo.
Ancora le cause non sono del tutto chiare tuttavia qualche passo in avanti sembra essere stato fatto; infatti un gruppo di ricercatori dell’ Harvard Medical School and Children Hospital di Boston ha scoperto che il cervello dei neonati morti per la SIDS produce poca serotonina. Serotonina conosciuta anche con il nome di ormone del buonumore; si tratta di un ormone molto importante nel controllo del respiro, del battito cardiaco e del sonno. Ed è proprio qui che forse esiste un collegamento.
I ricercatori suppongono che questa anomalia nella produzione di serotonina possa ridurre nei lattanti la capacità di rispondere alle diverse situazioni in cui la capacità di respirare e l'adattamento vengono messi alla prova. Situazioni come la carenza di ossigeno o alti livelli di biossido di carbonio.
La modifica dei livelli può venire anche provocata dal ri-respirare l'aria appena espirata quando il neonato dorme a faccia in giù.
Come ben sappiamo è consigliabile far dormire a pancia in su il bambino ma i risultati di questo studio vanno oltre, fornendo indizi importanti per l'identificazione delle basi biologiche della SIDS e possono aiutare a individuare tempestivamente e più efficacemente i soggetti a rischio, con la possibilità di evitare molte morti inutili come ha anche osservato il dr. Alan E. Guttmacher, Direttore del Eunice Kennedy Shriver National Institute of Child Health and Human Development (NICHD
La dr.ssa Hannah C. Kinney che ha coordinato lo studio ha anche aggiunto che
La nostra ricerca suggerisce che il sonno smaschera il difetto del cervello. Quando il bambino respira in faccia in giù, lui o lei non può ottenere abbastanza ossigeno. Un bambino con un tronco encefalico normale sarebbe in grado di girare la testa e svegliarsi in risposta. Ma un bambino con un'anomalia intrinseca non è in grado di rispondere alla situazione stressante

Martina Braganti

gpt inread-altre-0

articoli correlati