Home Il bambino Malattie

Puntini sulla pelle del bambino: quali possono essere le cause?

di Francesca Capriati - 07.12.2022 Scrivici

puntini-sulla-pelle-del-bambino
Fonte: shutterstock
Puntini sulla pelle del bambino: dalla sudamina alla dermatite, le cause di uno sfogo cutaneo e puntini rossi sulla pelle del bambino, cosa fare

In questo articolo

Puntini sulla pelle del bambino

Non è raro notare la comparsa di puntini sulla pelle del bambino, che si trovino sul viso oppure sul corpo o nella zona pannolino possono impensierire e preoccupare i genitori. Ma quali sono le possibili cause e come intervenire?

Le possibili cause

Per comprendere la natura di questi puntini dobbiamo osservali attentamente.

Acne neonatale

I bambini spesso hanno brufoli sulle guance, sul naso e sulla fronte. L'acne infantile può manifestarsi durante le prime settimane di vita e di solito si risolve da sola entro pochi mesi. I brufoli sono causati dagli ormoni della gravidanza: gli ormoni che sono ancora rimasti in circolo nel bambino, dopo qualche settimana, escono fuori sotto forma di piccoli brufoli.

Puntini bianchi sulla pelle

Sono chiamati grani di miglio (milia) e sono piccoli puntini di colore bianco che spesso compaiono sul viso del bambino nei primi giorni di vita. Generalmente scompaiono da sole e non sono dannose.

Eritema tossico

Si manifesta con un rush cutaneo di colore rosso con piccole protuberanze che a volte contengono del pus. Compare nei primi giorni dopo la nascita, ma non è pericoloso. Le macchie possono scomparire e poi ripresentarsi, ma con il tempo il fenomeno si attenuerà da solo.

Dermatite da freddo

Se fa molto freddo, le guance, il viso, le mani del bambino possono essere interessate da uno sfogo cutaneo bambini senza prurito. Anche in questo caso non c'è da preoccuparsi perché ristabilita la giusta temperatura lo sfogo passerà. In genere dopo i 6 mesi questo problema non si ripresenterà più.

Malattie esantematiche

Molte malattie sono accompagnate dalla comparsa di un rash cutaneo o uno sfogo sulla pelle. E' il caso delle malattie esantematiche (la parola esantema indica proprio un'irritazione cutanea di varia natura) come:

Anche la mononucleosi può manifestarsi con precisi sintomi, compreso un rash cutaneo.

Dermatite da pannolino

La dermatite da pannolino colpisce frequentemente i bambini piccoli ed è causata da sovraidratazione della pelle, macerazione, contatto prolungato con urina e feci, saponi e ammorbidenti. La pelle a contatto con il pannolino si arrossa e in poco tempo si manifesta un rash cutaneo. Molte volte l'arrossamento può dare fastidio e bruciare soprattutto quando la cute rimane a contatto con il materiale di deiezione.

Che cos'è la sudamina? Quando fa molto caldo o quando il bambino è coperto eccessivamente la pelle può soffrire e può comparire la sudamina, un'eruzione cutanea rossa o rosa che interessa solitamente le aree del corpo coperte dai vestiti oppure le pieghette del corpo, dove maggiormente ristagna il sudore. Spesso prude e crea disagio.

Come capire se è sudamina? Lo sfogo è formato da bollicine grandi più o meno come una capocchia di spillo, che presentano una parte centrale appena visibile e in rilievo, contornata da un alone rosso, molto spesso è accompagnato da un fastidioso prurito. Non è presente frebbre.

Rinfrescare la pelle con un bagno con acqua tiepida e amido di riso, togliere i vestiti e lasciare che la pelle respiri, rinfrescare l'ambiente.

E' la malattia della pelle più frequente in età pediatrica perché interessa circa il 30% dei bambini.

Generalmente la dermatite atopica nei bambini ha un'origine ereditaria e solo in una minima percentuale dei casi può essere causata da allergie.

La malattia si manifesta con chiazze rosse dall'aspetto ruvido e squamoso che interessano inizialmente la zona del volto ad eccezione del naso, della bocca e di parte del mento; in genere tendono a estendersi a gran parte del corpo provocando un'intensa sensazione di prurito che si acuisce durante la notte

Quando chiamare il pediatra?

Chiamare il pediatra o andare al Pronto Soccorso se:

  • il bambino è sonnolento e poco reattivo agli stimoli
  • c'è febbre superiore a 38
  • compaiono puntini rosso-violacei, detti petecchie (si distinguono perché tirando la pelle tra 2 dita non spariscono e non si schiariscono)
  • c'è perdita dell'equilibrio
  • l'orticaria è estesa o accompagnata da difficoltà respiratoria.
gpt inread-altre-0
Continua a leggere

Approfondimenti