Home Il bambino Malattie

Infezione vie urinarie neonato: cause, sintomi e trattamento

di Francesca Capriati - 02.09.2021 Scrivici

infezione-vie-urinarie-neonato
Fonte: shutterstock
Infezione vie urinarie neonato: cause, sintomi e antibiotici per trattare la cistite e le altre infezioni al tratto urinario nei bambini piccoli

Infezione vie urinarie neonato

Le infezioni del tratto urinario sono provocate da batteri che possono attaccare vescica, uretra o reni. Si tratta di infezioni piuttosto frequenti, anche nei bambini, e possono essere facilmente curate, ma non bisogna mai sottovalutarle. Vediamo quali sono le cause, i sintomi e i trattamenti per curare le infezioni vie urinarie nel neonato.

In questo articolo

Le cause

La maggior parte delle infezioni delle vie urinarie nei bambini si verifica perché i batteri che normalmente si trovano nell'intestino causano un'infezione del tratto urinario. Alcune abitudini e fattori di rischio possono aumentare il rischio di infezioni urinarie nei bambini e nei neonati:

  • Cattive abitudini in bagno, ad esempio non cambiarsi la biancheria intima bagnata o non asciugarsi correttamente;
    trattenere la pipì;
  • costipazione frequente o diarrea;
  • difficoltà ad urinare;
  • irritazione nella zona "perineale" causata, ad esempio, da bagnoschiuma troppo aggressivo o indumenti stretti;
  • reflusso vescico-ureterale: l'urina ritorna dalla vescica verso i reni.

Studi che hanno coinvolto i bambini piccoli hanno dimostrato che, all'urinocoltura, il tipo di germe più comunemente associato alle infezioni delle vie urinarie è l'Escherichia Coli al quale, per le caratteristiche intrinseche del germe stesso, si associa un bassissimo rischio di malformazioni renali.

Infezione vie urinarie neonato: sintomi

Quali sono i segni e i sintomi di un'infezione delle vie urinarie? Esistono due diversi tipi di UTI:

  1. cistite;
  2. Pielonefrite.

Cistite

Si verifica quando l'infezione è localizzata nell'uretra o nella vescica. I sintomi della cistite nel bambino e nel neonato:

  • febbre;
  • bruciore alla minzione;
  • difficoltà a trattenere la pipì;
  • vomito (soprattutto nei neonati o nei bambini più grandi);
  • frequente bisogno di urinare;
  • mal di pancia o mal di schiena;
  • tracce ematiche nelle urine.

Pielonefrite

E' un'infezione alle vie urinarie meno frequente e interessa i reni. Può essere curata anche a casa, seguendo le indicazioni del medico, ma non va sottovalutata perché può diventare grave. I sintomi di una pielonefrite sono:

  • febbre alta;
  • sintomi simil-influenzali come brividi, nausea, vomito o dolore;
  • dolore alla pancia, alla schiena, al fianco o all'inguine;
  • dolore o sensazione di bruciore durante la minzione;
  • l'urina è torbida, rossa, maleodorante;
  • minzione urgente o frequente.

Come si fa la diagnosi?

Il pediatra prescriverà una serie di esami che servono a diagnosticare l'infezione al tratto urinario: analisi delle urine e urinocoltura (che rileva batteri specifici nelle urine).

Raccogliere un campione di urina nei neonati non è facile e per questo il pediatra potrebbe fornirti un dispositivo speciale sterilizzato (una sorta di sacchettino) che si attacca alla zona genitale e consente di raccogliere l'urina pian piano.

In caso di infezioni urinarie ricorrenti lo specialista richiederà altri esami come:

  • ecografia per vedere i reni, la vescica e i tubi che li collegano
  • una cisto-uretrografia minzionale, una radiografia che mostra come funziona la vescica mentre la persona urina.

Trattamento e antibiotico

Il trattamento più comune per un'infezione delle vie urinarie è una terapia antibiotica (generalmente l'ampicillina e la gentamicina). Il pediatra potrà anche prescrivere degli antidolorifici. E' importante che il bambino beva molti liquidi.

Le infezioni delle vie urinarie nei neonati possono causare irritazione della pelle nella zona pannolino: è bene tenere quanto più possibile il piccolo senza pannolino, lasciando la pelle all'aria e applicate una crema con ossido di zinco per creare una barriera efficace contro l'umidità.

Consigli pratici

  • Dai a tuo figlio tutte le medicine che il pediatra ha prescritto per l'infezione;
  • Non interrompere gli antibiotici, anche se il piccolo si sente meglio;
  • Somministra molti liquidi, ogni due, tre ore;
  • Non somministrare aspirina ai bambini e ai neonati;
  • Utilizza un detergente delicato per il bagnetto, o ancor meglio utilizzare semplice acqua.

Fonti

gpt inread-altre-0

articoli correlati