Nostrofiglio.it

Pianetamamma logo pianetamamma.it

gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Giornata Mondiale contro il Cancro Infantile

/pictures/2018/02/15/giornata-mondiale-contro-il-cancro-infantile-2476003216[1218]x[507]780x325.jpeg iStock
gpt native-top-foglia-bambino

Si celebra oggi in tutta Italia la Giornata Mondiale contro il Cancro Infantile per sostenere tutti i piccoli malati che devono combattere ogni giorno contro malattie gravi

Giornata Mondiale contro il Cancro Infantile

Il 15 febbraio ricorre la Giornata Mondiale contro il Cancro Infantile. Una giornata organizzata per sostenere tutti i bambini e le famiglie che devono combattere ogni giorno contro terribili malattie. E se già queste malattie rendono la vita di un adulto molto difficile, quando colpiscono i bambini sembrano ancora più terribili.

I diritti del bambino ammalato e in ospedale

Secondo gli ultimi dati, un bambino muore di cancro ogni 3 minuti, e questo nonostante i progressi nelle terapie che ci sono stati negli ultimi anni. Il tumore continua ad essere la principale causa di morte nei pazienti pediatrici tra le malattie non trasmissibili. In Italia, ogni anno, si ammalano di tumore 2.200 bambini e adolescenti, con 1 bambino su 650 che ha meno di 15 anni. A livello mondiale, i nuovi casi l'anno sono più di 300.000 (ma è una stima in difetto, poiché in molti paesi non esiste un registro) e seimila sono le nuove diagnosi in Europa.

Nei Paesi in via di sviluppo i tassi di mortalità sono ancora più alti, oltre l'80%. E molti dei bambini che muoiono potrebbero essere salvati se anche per loro fosse garantita una diagnosi tempestiva e l'accesso alle cure necessari come ai loro "fratelli" europei.

In occasione della XVI Giornata Mondiale sul cancro infantile, promossa in Italia dalla Federazione Italiana Associazioni genitori onco-ematologia pediatrica (Fiagop), sono tante le iniziative in programma per sensibilizzare la popolazione. In oltre 40 città italiane, alle ore 11:00, verranno lanciati circa 15.000 palloncini biodegradabili, con un nastro d'oro, simbolo dell'oncologia pediatrica.

Il messaggio da lanciare in occasione di questa giornta, sottolinea la presidente dell'Associazione italiana di ematologia e oncologia pediatrica (Aieop), Franca Fagioli,

è che oggi abbiamo fatto enormi passi avanti, tanto che le percentuali di guarigione per vari tumori raggiungono l'80-90%, mentre erano solo del 10% meno di 40 anni fa. Ma per migliorare ulteriormente, soprattutto per i tumori infantili più difficili, è necessario sviluppare nuovi farmaci che siano sperimentati e testati direttamente sulla popolazione pediatrica, ciò per garantire una maggiore efficacia ed un'azione più mirata - Il problema, evidenzia - è che le aziende farmaceutiche, nonostante sia previsto anche da un Regolamento Ue, non sviluppano tali sperimentazioni, spesso per mancanza di interesse, ed anche in Italia solo l'8% delle sperimentazioni di farmaci è fatta 'a misura di bambino

In effetti come afferma la Fiagop più del 50% dei farmaci somministrati in oncologia pediatrica sono stati testati solo sugli adulti, ma non è la stessa cosa e c'è un urgente bisogno di effettuare dei test anche sui bambini.

La Fondazione Umberto Veronesi in occasione di questo mese dedicato alla sensibilizzazione sui tumori, è possibile sostenere la ricerca dal 4 al 24 febbraio, con un sms da telefono cellulare o con una chiamata da rete fissa, al numero 45540. Il ricavato della raccolta fondi - il valore della donazione sarà di due euro per ciascun sms, di cinque (PosteMobile, Twt e Convergenze) e dieci euro (Tim, Wind Tre, Fastweb, Vodafone e Tiscali) per ogni chiamata da rete fissa - permetterà di finanziare le cure sulle leucemie infantili: in particolare l'apertura di un protocollo per la leucemia linfoblastica acuta, che rappresenta il 75 per cento dei casi di leucemia infantile e in Italia colpisce ogni anno circa 350-400 bambini, di età compresa soprattutto tra i 2 e i 5 anni.

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0