Home Il bambino Malattie

Floppy infant, l'ipotonia neonatale: cos'è?

di Francesca Capriati - 21.03.2024 Scrivici

floppy-infant
Fonte: shutterstock
Floppy infant, l'ipotonia neonatale: cos'è e qual è il significato di ipotonia alla nascita. Come riconoscere un bambino ipotonico e come si cura

In questo articolo

Floppy infant

Quando nasce un bambino la nostra speranza è che tutto vada per il meglio e che il bambino sia in buona salute. Ma cosa significa se ci dicono che il bambino è ipotonico? Quanto è preoccupante e cosa dobbiamo aspettarci dalla sindrome del floppy infant?

Ipotonia neonato

L'ipotonia è una condizione caratterizzata dalla scarsa tonicità muscolare e ridotta resistenza ai movimenti passivi. Nei bambini ipotonici i muscoli sembrano essere più rilassati del normale e il neonato sembra molle, come una bambola di pezza.

I medici possono diagnosticare la sindrome alla nascita nei primi minuti di vita perché eseguono controlli di routine del tono muscolare dei neonati a 1 minuto e 5 minuti dopo la nascita. A volte l'ipotonia si manifesta un po' più tardi, ma solitamente sarà evidente entro i 6 mesi di età.

Un'ipotonia muscolare tende a segnalare un problema al cervello, al midollo spinale, ai nervi o ai muscoli. Ma può anche essere benigna e temporanea.

Come riconoscere un bambino ipotonico?

L'ipotonia emerge da da una reazione alterata rispetto a determinate manovre come:

  • scarso controllo del capo alla trazione,
  • scarsa reazione antigravitaria alla sospensione ventrale,
  • sollevato per le ascelle il bambino "scivola" dalle mani dell'esaminatore,
  • ritardo nell'acquisizione delle tappe motorie.

E ancora:

  • Il bambino ipotonico potrebbe avere difficoltà a tenere la testa dritta
  • Quando provi a sollevarlo, sembra debole e flaccido
  • Braccia e gambe possono essere rigide e non piegarsi come dovrebbero quando è rilassato.

Ipotonia muscolare: come si cura

La sindrome del floppy infant può verificarsi senza una ragione chiara: in questo caso viene definita ipotonia congenita benigna e potrebbe non aver bisogno di alcuna terapia. Ma in altri casi può essere provocata da numerose cause neurologiche o non neurologiche. La cura e il trattamento, quindi, dipendono innanzitutto dall'aver ricevuto una diagnosi chiara delle cause dell'ipotonia.

Le cause neurologiche possono essere, ad esempio:

  • asfissia neonatale
  • malformazioni cerebrali
  • cromosomopatie (come la sindrome di Down)
  • malattie metaboliche
  • grave encefalopatia ipossico-ischemico-emorragica
  • esposizione a infezioni o tossici in utero.

Le cause non neurologiche possono essere, tra le altre:

  • prematurità
  • sepsi
  • cardiopatie
  • insufficienza renale
  • ipotiroidismo
  • diselettrolitemia
  • terapia con aminoglicosidi
  • rachitismo
  • celiachia
  • malattie del connettivo.

Qualunque sia la causa, comunque, il medico può prescrivere delle terapie finalizzate a rafforzare i muscoli e migliorare la coordinazione.

Ad esempio:

  • Programmi di stimolazione sensoriale: aiutano i neonati e i bambini a rispondere alla vista, all'udito, al tatto, all'olfatto e al gusto.
  • Terapia che aiutano il bambino ad acquisire capacità motorie fini, essenziali per le attività quotidiane.
  • Fisioterapia: può aiutare il bambino ad acquisire un maggiore controllo dei propri movimenti e migliorare la forza e il tono muscolare nel tempo.
  • Logopedia: aiuta con problemi di respirazione, parola e deglutizione.

Si guarisce dall'ipotonia neonatale?

Anche in questo caso la risposta dipende dalla causa. Una ipotonia benigna può spesso passare da sola con la crescita o con il semplice ausilio di fisioterapia. Una ipotonia causata da malattia neurologiche potrebbe migliorare laddove si possa trattare la causa sottostante, anche se potrebbero essere necessarie cure a lungo termine per gestire i sintomi e migliorare la qualità della vita del bambino.

Domande e risposte

Cosa significa il termine ipotonia?

L'ipotonia si manifesta quando c'è una ridotta tensione muscolare, che può avere varie cause e può influenzare diverse funzioni corporee. Il termine si riferisce a una condizione in cui i muscoli del corpo sono meno tesi e meno contratti del normale. Ciò può causare una sensazione di fiacchezza o debolezza nei muscoli e può influenzare la capacità del corpo di muoversi e sostenersi correttamente.

gpt inread-altre-0

Articoli correlati

Ultimi articoli