Home Il bambino Malattie

Prendere il Covid in gravidanza potrebbe avere effetti sullo sviluppo motorio del bambino

di Elena Berti - 05.07.2022 Scrivici

covid-19-come-avviene-il-parto
Fonte: shutterstock
Covid in gravidanza, effetti sul bambino: quali sono le conseguenze del contagio da coronavirus durante la gestazione dopo la nascita

Covid in gravidanza, effetti sul bambino

Che il Covid in gravidanza sia pericoloso non ci sono dubbi, soprattutto se la mamma non è vaccinata. Ma adesso si sono analizzate le conseguenze che il contagio da coronavirus durante la gestazione può avere sui piccoli in grembo. Pariamo quindi di Covid in gravidanza, effetti sul bambino e studi in corso. 

In questo articolo

Cosa succede se si prende il Covid in gravidanza

Una donna contagiata da Covid-19 durante la gravidanza si espone a diversi rischi. Il vaccino protegge dalle forme più gravi, ma chi non fosse vaccinata o chi comunque prendesse l'infezione soprattutto nell'ultimo trimestre potrebbe avere un parto prematuro e trasmetterla anche al bambino. Nonostante la trasmissione materno-fetale sia rara, non è da escludere. La vaccinazione è sicuramente utile e sicura per tenere alla larga il virus e per non prendere le forme più rischiose. 

Nuovi studi però hanno messo in evidenza qualcosa che ancora non si era analizzato riguardo a Covid in gravidanza, effetti sul bambino e rischi del contagio materno.

Gli effetti sul bambino del Covid preso in gravidanza

Una ricerca svoltasi in Spagna ha analizzato un gruppo di mamme che aveva contratto il Covid in gravidanza e i loro bambini, mettendoli a confronto con lo stesso numero di soggetti che invece non erano stati esposti al contagio. I dati, seppur preliminari, dimostrano un aumento del rischio di sviluppare ritardo neurologico, in particolare nella capacità di movimento. 

I bambini le cui mamme avevano avuto il Covid durante la gestazione, infatti, hanno risposto peggio agli stimoli, soprattutto riguardo la capacità di rilassarsi e lasciarsi andare quando si viene presi in braccio, e in generale la capacità di controllare testa e spalle. 

Lo studio è ancora in corso e coinvolgerà un numero maggiore di donne, e non tutti i bambini hanno mostrato ritardo nello sviluppo, per questo non si possono fare tesi certe. Inoltre, si dovrà osservare se andando in là col tempo il ritardo sarà recuperato oppure no, dato che lo studio è stato compiuto a sei settimane di vita.

Evitare il Covid in gravidanza

Ovviamente non è semplice evitare il contagio da Covid-19, soprattutto durante le ondate che sembrano non risparmiare nessuno. La vaccinazione è il miglior modo per evitare almeno le forme più gravi, che già tengono al riparo da diverse conseguenze. Inoltre, è importante ricordarsi quali sono le misure per contenere la diffusione del virus. È vero che ormai le restrizioni sono tutte cadute - niente mascherine, niente Green Pass, niente distanziamento - ma in gravidanza è meglio avere qualche precauzione in più. Quando potete, cercate di evitare i luoghi affollati, soprattutto al chiuso, oppure indossate la mascherina. Evitate di vedere persone che hanno il raffreddore (chiedetelo come favore) e areate spesso i locali di casa o in cui lavorate. Ovviamente, lavate spesso le mani e se potete mangiate all'aperto se andate al ristorante. 

Gli effetti del Covid preso in gravidanza sui bambini sono ancora in fase di studio, e non si possono ancora trarre delle conclusioni. Quel che è certo è che prendere il virus durante i nove mesi può provocare parto prematuro, soprattutto nell'ultimo trimestre, e le prime ricerche ipotizzano anche effetti dopo la nascita. 

gpt inread-altre-0

articoli correlati