Home Il bambino Malattie

Catarro nelle orecchie dei bambini: perché è così frequente?

di Francesca Capriati - 07.09.2021 Scrivici

catarro-nelle-orecchie-dei-bambini
Fonte: shutterstock
Catarro nelle orecchie dei bambini: cause e sintomi del muco nelle orecchie. Cos'è l'otite catarrale e come eliminarlo con farmaci e rimedi della nonna

Catarro nelle orecchie dei bambini

Il catarro è un accumulo di muco nelle vie aeree, solitamente interessa il naso, la gola o i seni paranasali. In genere è temporaneo e passa da solo, ma in alcuni casi può rimanere per molti mesi e diventare cronico. Nei bambini, ad esempio, il catarro nelle orecchie è molto frequente e colpisce soprattutto la mucosa dell'orecchio medio. Quali sono i rimedi?

In questo articolo

Otite catarrale

L'otite media catarrale (con essudato) è una delle infiammazioni più frequente nei bambini. Interessa l'orecchio medio ma non è presente infiammazione, e quindi dolore, ma soltanto liquido (essudato). Il principale sintomo è una riduzione della capacità uditiva.

In genere la causa dell'otite catarrale è da ricercare in una precedente otite che non è guarita e che ha lasciatola presenza di catarro che impedisce al timpano di muoversi in modo tale da trasmettere correttamente i suoni. Il catarro può rimanere accumulato lì anche per settimane e mesi, senza comportare particolari complicazioni se non quella che il bambino sente di meno.

Catarro nelle orecchie: sintomi

Le manifestazioni più comuni della presenza di catarro nelle orecchie sono:

  • sensazione di pienezza all'interno dell'orecchio;
  • acufeni;
  • riduzione della capacità uditiva;
  • infiammazione con arrossamento;
  • sfaldamento dell'epitelio;
  • fuoruscita di siero.

In particolare c'è da chiedersi se il bambino abbia del catarro nell'orecchio laddove presenti comportamenti come:

  • parla più forte del solito
  • ha difficoltà a sentire gli altri parlare a volumi normali
  • non riesce a sentire rumori da lontano
  • chiede alle persone di ripetersi
  • alza il volume sui dispositivi elettronici
  • si lamenta di ronzii nelle orecchie.

Catarro nelle orecchie farmaci

La maggior parte delle otiti catarrali si risolve spontaneamente senza il ricorso a farmaci, anche se possono volerci settimane o anche mesi Si tratta di una condizione molto frequente e comune nei bambini, soprattutto in quelli che frequentano asili e scuole, ma che non compromette l'udito.

Per quanto riguarda farmaci, non vanno dati gli antibiotici perché il beneficio nell'eliminazione del catarro è praticamente nullo.

Allo stesso modo non sono consigliati antistaminici o mucolitici, anche se spesso proprio i mucolitici, per lo più per aerosol, vengono prescritti frequentemente.

E l'intervento per le adenoidi?

Uno dei sintomi di un'infiammazione delle adenoidi è proprio un'otite media secretiva, associata a russamento, apnea notturna e ipoacusia. Non sempre è necessario asportare le adenoidi ingrossate chirurgicamente: la terapia iniziale consiste nella somministrazione di antibiotici, decongestionanti nasali e cortisonici per via aerosolica. Laddove questi rimedi non dovessero funzionare e l'ipertrofia delle adenoidi fosse ancora presente allora lo specialista potrebe raccomandare l'intervento di adenoidectomia.

Catarro nelle orecchie: i rimedi della nonna

  • Può essere utile fare dei lavaggi nasali, che non sono graditi dai bambini;
  • bere molti liquidi, soprattutto caldi, come il latte, una tisana, il brodo, aiuta a fluidificare le secrezioni nell'orecchio e a mantenersi idratati;
  • dormire con la testa leggermente rialzata;
  • valutare con il pediatra o lo specialista l'eventuale beneficio di cure termali con aerosol a base di acque sulfuree.

Come sciogliere il catarro nelle orecchie?

In realtà il rimedio migliore per il catarro nelle orecchie dei bambini resta semplicemente aspettare: non ci saranno conseguente, il linguaggio del bambino non risentirà di una eventuale riduzione temporanea della capacità uditiva e il catarro si eliminerà da solo.

Fonti

gpt inread-altre-0

articoli correlati