Home Il bambino Malattie

Calendario vaccinazioni: ecco le scadenze

di Francesca Capriati - 25.07.2011 Scrivici

Dai primi tre mesi di vita fino ai diciotto anni: ecco le varie tappe de calendario di vaccinazioni

Ogni anno grazie ai vaccini vengono evitati almeno tre milioni di decessi tra i bambini con meno di 5 anni, almeno 400mila casi di polio paralitica e molte altre malattie. I vaccini sono un grande traguardo dell’umanità e della società e permettono di proteggere i bambini e i ragazzi da numerose malattie. Sin dai primi mesi di vita è bene seguire un calendario di vaccinazioni molto articolato.
Per riuscire a districarsi al meglio nel labirinto delle date e delle vaccinazioni raccomandate per l'età pediatrica e adolescenziale (0-18 anni) ecco un utile schemetto a cura di SITI-FIMP-SIP:

Nei primi tre mesi di vita
•    prima dose della vaccinazione anti epatite B


•    DTPa, vaccino antidifterite-tetano-pertosse acellulare,
•    IPV, vaccino antipolio inattivato,
•    Hib, vaccino contro le infezioni invasive da Haemophilus influenzae tipo b
•    PCV13, vaccino pneumococcico coniugato 13-valente. 
I bambini nati da madri con epatite B: devono ricevere un vaccino in 4 dosi (entro 12-24 ore dalla nascita), dopo trenta giorni, dopo 60 giorni e  a 11 mesi

Nel quinto mese
Entro il quinto mese generalmente viene fatto un richiamo dei vaccini EpB, DTPa, IPV, Hib e PCV13. Nel quinto mese è raccomandato il vaccino contro i Rotavirus, un virus che può provocare gastroenterite acuta spesso accompagnata da vomito e febbre. Il vaccino è particolarmente raccomandato per i bambini entro i1 2 mesi d’età che frequentano il nido o che hanno fratelli con meno di 3 anni: il rotavirus, infatti, si diffonde tra novembre e marzo soprattutto tra i bambini che frequentano l’asilo nido.

Nel dodicesimo
mese
Entro l’anno di vita è prevista la terza dose di vaccini EpB, DTPa, IPV, Hib e PCV13. Il vaccino DTPa (antidifterite-tetano-pertosse acellulare) prevede un richiamo intorno ai 5 anni e una II dose a 14 anni; il vaccino IPV, vaccino antipolio inattivato, prevede un solo richiamo tra il 5 e il 6 anno.

Tra il tredicesimo e il quindicesimo mese di vita

Queste le vaccinazioni raccomandate

•    MPRV o MOR+V, il vaccino tetravalente per

morbillo

, parotite, rosolia e varicella

•    Men C, il vaccino contro il meningococco C coniugato (protegge dal meningococco di tipo C, il più frequente in Italia)

•    EpA, il vaccino contro l'epatite A

•    il vaccino contro l'

influenza stagionale

Il vaccino MPVR prevede un primo richiamo tra il 5 e il 6 anno di vita e un secondo richiamo tra i 12 e i 18 anni; il vaccino contro l’epA e contro il MenC prevedono un solo richiamo da farsi tra i 12 e i 14 anni.

Tra il quinto e il sesto anno di vita

Sono previsti molti

richiami

per le vaccinazioni fatte nei primi mesi di vita:

DTPa, il vaccino antidifterite-tetano-pertosse acellulare

•    IPV, il vaccino antipolio inattivato

•    MPRV, il vaccino tetravalente per morbillo, parotite, rosolia e varicella


Tra il dodicesimo e il diciottesimo anno

Anche in questi anni sono previsti gli ultimi richiami delle vaccinazioni fatte nel primo anno di età

•    DTPa, il vaccino antidifterite-tetano-pertosse acellulare

•    MPRV, il vaccino tetravalente per morbillo, parotite, rosolia e varicella

•    Men C, il vaccino contro il

meningococco

C coniugato

•    il vaccino contro l'epatite A

Le adolescenti sono invitate a vaccinarsi conto il

papilloma virus

, HPV: questo virus è strettamente collegato con il tumore al collo dell’utero. Il vaccino va fatto  preferibilmente alle adolescenti di età compresa tra i 12 ei 15 anni e consiste un ciclo di tre dosi nell’arco di un anno.

gpt inread-altre-0

articoli correlati