gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
Nostrofiglio.it

Pianetamamma logo pianetamamma.it

gpt skin_web-bambino-0
1 5

Arteterapia per bambini, quando è utile e come funziona

/pictures/2018/07/05/arteterapia-per-bambini-quando-e-utile-e-come-funziona-1859018311[960]x[401]780x325.jpeg Shutterstock
gpt native-top-foglia-bambino

L’arteterapia per bambini è un trattamento terapeutico che utilizza l'espressione artistica con un triplice scopo: educativo, riabilitativo o terapeutico

Arteterapia per bambini

L’arteterapia è un trattamento terapeutico, utile anche sui bambini, soprattutto quelli malati, che tenta di estrarre dalla persona le sue risorse e potenzialità creative, ed in tal modo dà la possibilità al paziente di elaborare il proprio vissuto ed esprimerlo attraverso una forma di comunicazione che può risultare nuova per il soggetto, ovvero un elaborato artistico.

Attraverso questo processo l'individuo entra in contatto con aspetti della propria personalità che spesso sono rimasti occulti. Ha la possibilità di dar voce alla propria creatività e ad emozioni e sensazioni che spesso non hanno mai avuto modo di esprimersi.

Arte e bambini

Attività di arteterapia

L’arteterapia è particolarmente indicata in caso di:

L'arteterapia apporta al processo psicoterapeutico la abilitazione di un mezzo di espressione altamente proiettivo, libero dai filtri e dai pre-giudizi che affettano il linguaggio verbale, con un valore simbolico interpretabile da parte del terapeuta.

I piccoli pazienti sperimentano che la propria produzione creativa si trasforma in un'impronta duratura del proprio mondo interiore che, in questo modo, viene trasferito al mondo sensibile e metaforicamente rivelato.

Ma l'arteterapia è preziosa anche per i bambini che combattono contro il cancro: grazie alla produzione creativa il bambino oncologico procede in una spirale di auto-conoscenza, venendo a contatto diretto con le proprie emozioni che acquistano una forma fisica tangibile o visibile, con il vantaggio di una facilitazione all'autodominio, poiché la creazione è già, di per sé, differenziazione e gestione del mondo interiore mediante una materializzazione simbolica che permette di espellere l'indesiderabile e di gestirlo.

Materiali per fare arte con i bambini

Esercizi di arteterapia

Ma in cosa consiste l'arteterapia e come si svolgono gli esercizi veri e propri? Durante una seduta l’arteterapeuta parla con i genitori, osserva i comportamenti del bambino, cerca di valutare la situazione nel suo insieme e alla fine propone diverse attività come:

  • la pittura,
  • il disegno,
  • il collage,
  • la manipolazione della creta e di altri materiali.

Alla fine il terapeuta osserva e analizza i prodotti creativi delle diverse sedute, elaborando le intepretazioni.

Arteterapia a scuola

Sebbene inizialmente le pratiche arteterapeutiche si sviluppassero in un contesto ospedaliero per trattare fondamentalmente pazienti schizofrenici e con altre psicosi, oggi incontriamo un uso di questa più flessibile e adattato alle richieste di una società che chiede, sempre più insistentemente, di apprendere a canalizzare costruttivamente la vita emozionale degli individui.

L'arteterapia è ritenuta decisamente appropriata nelle terapie dei bambini ed è stata utilizzata anche a scopo preventivo nei contesti scolari.

Concludendo nei bambini affetti da malattie oncologiche e ospedalizzati è naturale che il vissuto emotivo sia fortemente gravato da forte ansia ed angoscia che possono essere esternati e riconsegnati al mondo attraverso un prodotto creativo, che trova tra l'altro nei bambini un terreno molto più fertile e di facile percorrenza rispetto agli adulti.

gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0